5G, il 3GPP approva lo standard definitivo. Prende il via la nuova generazione

14 Giugno 2018 11

Il 5G è ormai realtà grazie all'approvazione delle specifiche da parte della sessione plenaria del 3GPP TSG #80, che ha definitivamente chiuso i lavori sulla definizione dello standard Rel 15. Parlare di 5G oggi significa far riferimento a delle specifiche ben precise per ogni parte ed elemento che compone queste tecnologia di nuova generazione.

Lo scorso dicembre era toccato alla versione New Radio Non Standalone, mentre ora anche la versione Standalone è completa e può cominciare ad entrare a far parte del business di tantissime aziende coinvolte. L'approvazione è avvenuta a La Jolla (California) alla presenza di oltre 600 delegati provenienti dalle principali aziende delle telecomunicazioni, produttori di modem, OEM del settore smartphone, compagnie della rete e molte altre ancora.

La collaborazione di tutti gli stakeholders - provenienti da campi diversi ma tutti accomunati da un unico interesse - ha permesso di raggiungere la conclusione dei lavori in appena 34 mesi di studio e collaborazione, un risultato senza dubbio invidiabile considerando il numero di enti coinvolti.

I delegati festeggiano il momento storico

Ora il 5G è pronto a partire. Stabiliti gli indirizzi per tutte le reti, ora tutti gli attori che hanno preso parte al percorso hanno gli strumenti per realizzare infrastrutture e dispositivi in grado di comunicare sulle nuove frequenze. Questo aprirà le porte all'accesso ad una banda estremamente più ampia, con latenze ridotte e permetterà di creare una nuova generazione di dispositivi connessi anche in campi ancora lontani dall'informatizzazione spinta.

Si tratta quindi di un passaggio storico i cui frutti non tarderanno ad arrivare. Già nel 2019 alcuni mercati cominceranno a sperimentare le potenzialità della rete 5G, mentre in Italia è probabile che dovremmo attendere almeno il 2020. Non ci resta quindi che stare a guardare mentre i primi test sul campo saranno in grado di mostrare i vantaggi introdotti dalla nuova rete mobile di quinta generazione.


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Silvano

Dalle mie parti il 3g di Tim in banda 900 mhz ha un'ottima copertura e va sui 5 mega. Per uno smartphone è più che sufficiente.

iTunexify

Il problema è trovarlo il buon 3G, ormai hanno spostato tutta la banda sul 4G

Leon94

Probabilmente nel 2035

stiga holmen

esatto

Hachiko

7G cosa? Il 5G quando sarà comune basterà

Venom Snake

5.99 euro per sempre. La rivoluzione.

Depas

Per il 7G si parla del 2024..

Assetto Corsa

Si ma per gli utilizzi classici è ancora più che sufficiente il 3g. Un buon 3g mantiene tranquillamente stabile uno streaming 1080p 60fps

Lukinho

A quando il 6G?

Mario De Janeiro

Vabbè ci siamo abituati, come fu per il 3g e il 4g all’epoca, faranno uguale a con i prezzi iniziali

stiga holmen

Ancora il 4G viene fatto pagare come opzione extra in alcuni operatori, immagino il 5G : 10€ in più al mese.

Tra l'altro sicuro faranno una rimodulazione, perché se nessuno pagasse in più (perché magari col 4G basta e avanza) gli operatori avrebbero solo buttato soldi invano....

Quindi preparatevi alle rimodulazioni
HAHAAHAHA

Quanto è utile una ciabatta SMART? Ecco perchè comprarla | Video | #BESTBUY

Il miglior cavo per ricarica e trasferimento dati | Video | #bestbuy

Effetto Iliad: le migliori tariffe degli altri operatori concorrenti entro 10 euro | Video

Come e perché smaltire rifiuti tecnologici: lunga vita al bidone barrato #report