Facebook conferma: condivisione dati anche con 4 produttori cinesi

06 Giugno 2018 84

Facebook ha confermato che tra gli "oltre 60 produttori" oggetto di accordi speciali per la condivisione di dati figurano anche quattro aziende cinesi, ovvero Huawei, Lenovo, Oppo e TCL (che controlla i marchi di Alcatel e BlackBerry). Inevitabilmente, dati i precedenti (specialmente con Huawei), negli USA sono emerse ulteriori preoccupazioni per la sicurezza nazionale.

Facebook ha precisato ancora una volta al New York Times che l'accesso a questi dati serviva per integrare funzioni del social (per esempio condivisione di foto, pulsanti per mettere "Mi piace"....) nei sistemi operativi di smartphone e altro; l'operato dei produttori era controllato da subito e Facebook doveva approvare ogni progetto realizzato. Per quanto riguarda Huawei, i portavoce del social hanno anche assicurato che i dati richiesti rimanevano sul dispositivo a cui erano stati inviati.

Facebook ha già precisato che le condizioni di accordi di questo tipo sono profondamente diverse rispetto a quelle "generiche" degli sviluppatori di app di terze parti, ma negli Stati Uniti in molti fanno pressione per avere informazioni più chiare e complete dell'intera vicenda - in particolare, l'elenco completo dei produttori coinvolti. "E subito, non tra sei mesi", dice il senatore Mark Warner su Twitter.


84

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
stefano passa

grazie vedo subito..

Dr. Home

Non so i dettagli, ma si chiamano shadow profile. Cerca si google

stefano passa

cioe?? puoi essere piu chiaro???
pur non avendo un acconto FB questa mi spia??

WOPR

Per farvi capire la gravità della condivisione di dati (implicitamente concessa a società come fb) basta pensare a quegli annunci di pubblicità spazzatura "diventa ricco in un mese", "donne nelle vicinanze vogliono conoscerti", "medico scopre alimento per dimagrire" che il più delle volte sono corredate da foto in primo piano di uomini/donne/ragazzini....bene, qualcuno ha ipotizzato che siano foto acquisite da società pubblicitarie, agli albori dei social network nei primi anni 2000, quando le restrizioni sulla privacy erano praticamente "inesistenti" e consentivano a società terze di appropriarsi di dati (come le foto caricate dagli utenti) per fini pubblicitari....in pratica, ogni volta che vi ritrovate annunci di questo tipo, probabilmente avrete a che fare con foto caricate da poveri utenti inconsapevoli 15 o 10 anni fa, finite per sempre nel ciclo di annunci pubblicitari sul web...

PassPar2

Veramente sono culture. Ebreo è l'unica cultura dove basta il nome per offendersi.

giuseppe9000

Ed è cosa assai difficile da far capire in giro.

Dr. Home

Ah okay, non avevo colto l’ironia.
Comunque si, è triste questa cosa. Pensare che ci sia un TUO account ombra di Facebook creato attraverso i bottoni like e i cookies fa un po’ schifö

giuseppe9000

Ti davo ragione

giuseppe9000

Che piacere provate ad indicare le persone in base alla religione che hanno?
Cosa vi scatta dentro per farci arrivare a dire "questo da oggi lo chiamo giudeo"?

Dr. Home

Non ho capito che hai detto

giuseppe9000

Intendevo altra cosa

giuseppe9000

Puoi ripeterlo 1000 volte, alla 1001 volta arriva quello che "tanto io non uso fb"

PassPar2

Sogni d'oro.

PassPar2

Il vittimismo è sempre un arma di difesa formidabile.

Anselmo

Commento vomitevole

Desmond Hume

Esistono cinesi ebrei?

Babi

Meglio tardi che mai...

Babi

Godo per tutti gli sfi*ati che l'hanno utilizzato in passato e continuano pure!!

bruno

Prossima inchiappetta.a tocca a google.

Dr. Home

Il punto è che Facebook funziona anche se non hai un account Facebook

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità...

utente

Purtroppo la maggior parte degli smartphone sono cinesi e hanno un S.O. americano :D.

Fiore97

beh all'epoca erano gli unici ad avere gli armamenti nucleari,vedi ora quanta gente può averli non credo che lanciano bombe ad idrogeno a random per poi veder crollare tutto il mondo

giuseppe9000

non penso che la raccolta in se sia la questione, quanto la sua regolamentazione e l utilizzo trasparente che se deve fare.

attualmente nessuno sa (fino a poco prima del gdpr) chi e che dati raccolgono, a chi sono venduti i dati, e come sono usati dagli acquirenti.

questo in ordine di pericolosità

l ultima poi è sicuramente la più dannosa visto l impatto che hanno dimostrato di avere.

Alexv

A e quindi invece di limitarli, li aiutiamo a farlo a spese nostre?

Alexv

Soprattutto quando montano software americano :)

Georgi Mihaylov

come era la storia? i telefoni cinesi vi spiano!!! ci pensa facebook.

momentarybliss

Secondo me è proprio il business che andrebbe proibito, sono d'accordo con Desmond. Cedere la propria privacy per avere servizi web è un prezzo insostenibile da pagare

momentarybliss

Secondo me potrebbe venire fuori domani che Facebook ha caricato tutte le immagini degli utenti su P0rnhub e gli utili continuerebbero a crescere

Vash

lo dico in cinese per par condicio -> blancodimangiameldedellamalola

Lo farei anche io… Quindi non possiedi Windows, non iOS e non Android?

Rimane Jolla, ma non mostrano dispositivi all'altezza purtroppo...

Eppure, come stanno le cose ora, preferirei che i miei dati fossero in mani cinesi piuttosto che in mani americani.

I Junkies sono sicuramente più pericolosi!

La storia mostra che non pensano 2 volte prima di lanciare bombe atomiche su altri paesi...

Vinx

Grandi https://uploads.disquscdn.c...

KenZen

ahahahahahahahahhahaha

Zhoth

Basta, mi sono rotto. Cancellato l'account.

qandrav

:)
si indubbiamente quella poi è molto molto inflazionata :)

PassPar2

Ebreo & cinesi davanti ad una bilancia con due piatti: da una parte diritti della persona, dall'altro guadagni. MA DI COSA STIAMO PARLANDO?

Shane Falco

Non mi sono mai fidato dei brand cinesi per via della privacy e per il via dei livelli sar e ho fatto bene, per fortuna non ho mai comprato nessun marchio cinese o americano.

takaya todoroki

E' solo una reazione al fatto che da qualche mese a questa parte molte utenti ripetono a pappagallo le frasi senza nemmeno sforzarsi di capirle ;)

Desmond Hume

Lo facciano

Raphael DeLaghetto

E se fossero due torte ?farebbero uno scopo?

Nicoripara

È corretto condividere con tutti e non solo con i nomadi che ti seguono per vedere quando possono passare a liberarti casa.

giuseppe9000

non è detto.

giuseppe9000

lo hanno chiesto

facebook propone circa 80 dollari ad account, per ciascuno di quelli che hanno fatto causa

al parlamento europeo hanno controbattuto che questa cifra era stata decisa arbitrariamente dall azienda, e che potevano benissimo portarla a 180 dollari, valore di mercato di un account (del deputato che parlava), cifra provocatoria ma evocativa

ma è un mercato senza regole, le aziende si auto regolamentano e si auto sanzionano a piacere (quando devono salvare la faccia) e questo non aiuta sicuramente gli utilizzatori

Desmond Hume

Lo stato deve limitarsi a stabilire regole e a farle applicare.

Desmond Hume

Io dico che gli utenti dovrebbero essere risarciti. Porterebbe al fallimento di Facebook? Me ne farò una ragione evidentemente non era un business sostenibile.

giuseppe9000

sarebbe come dire che un infrastruttura di rete pubblica significa per forza controllo come in N. Korea

non è automatico

i dati degli utenti sono l infrastruttura dell industria 4.0 e 5.0 e fin ora le aziende non avevano praticamente obblighi di sorta sull'uso che ne potevano fare

questo è pericoloso

Desmond Hume

Sotto controllo statale? Si così si instaura una dittatura come in Cina.

Marco SoC

Uauei era da saperlo

Desmond Hume

Io userei lo sfollagente quando apro le pringles

Le migliori Powerbank per Apple iPhone e non solo | Video | #BESTBUY

4 chiacchiere con 16 smartphone TOP DI GAMMA 2018 | Video

Dipendenza da smartphone | Video

Recensione Jabra Elite 65T: cuffie di qualità con tanti pregi