Carte d'identità elettroniche: 350.000 con chip difettoso, sostituzione possibile

21 Maggio 2018 170

Il Poligrafico dello Stato ha prodotto e inviato 350.000 Carte di identità elettroniche (CIE) equipaggiate con un chip difettoso, tra ottobre 2017 e febbraio 2018. I cittadini potranno chiedere gratuitamente la sostituzione delle CIE, anche se l'Ente sottolinea che si tratterà di una scelta volontaria, trattandosi di carte (rese) comunque funzionanti in ogni circostanza, anche in caso di esibizione alla frontiera.

A far luce sulla vicenda è stato un articolo pubblicato nelle scorse ore da Il Messaggero che ha riportato le dichiarazioni del Presidente dell'ANCI (l'Associazione dei Comuni Italiani), Antonio De Caro: secondo la fonte le carte erano inutilizzabili proprio a causa del difetto nel microchip. Poco dopo, è arrivata la nota ufficiale del Poligrafico dello Stato (in FONTE) che smentisce numerose affermazioni contenute nell'articolo.

Il difetto c'è, ma non si vede

Il Poligrafico dello Stato ha ammesso il problema, chiarendo nel dettaglio in cosa consiste. Viene confermato in primo luogo che i chip difettosi equipaggiano effettivamente 350.000 Carte di identità elettroniche prodotte nel periodo sopra indicato. Il difetto impedisce di riportare correttamente i dati in una parte secondaria del microprocessore. Ciò non fa venir meno l'idoneità delle carte ad essere un valido strumento di identificazione:

Queste carte mantengono inalterata la loro caratteristica di strumento sicuro di identificazione fisica e digitale, come tutte le altre CIE, dal momento che assicurano la verifica di autenticità dei dati obbligatori normalmente letti durante i controlli (i dati personali, la foto, le impronte e la firma digitale del Ministero dell’Interno). Esistono alcuni dati secondari che pur essendo riportati correttamente sul fronte della carta, non sono correttamente riportati sul chip.

Nella nota si legge, inoltre, che nessun cittadino italiano in possesso di una delle carta con chip difettoso è stato respinto alle frontiere.

La White List

Il Poligrafico dello Stato ha comunque approntato una white list per le Carte di identità "fallate" valide per l'espatrio. In tal modo, le carte 'difettose' vengono identificate alle frontiere senza porre ostacoli ai cittadini, che potranno continuare ad usarle senza doverle necessariamente sostituire:

Al fine di evitare rischi di disagio per i cittadini, nel caso delle CIE valide per l’espatrio, il Poligrafico con tutte le Amministrazioni di riferimento, ha avviato tutte le procedure previste a livello nazionale ed internazionale per la corretta gestione di questi documenti in caso di attraversamento di frontiere con la compilazione di white list di queste CIE, che potranno quindi continuare ad essere utilizzate
Problema risolto e sostituzione gratuita

A partire da febbraio 2018 il Poligrafico dello Stato individuato e risolto il problema, quindi il problema non sussiste per le CIE prodotte ed emesse successivamente. Chi è in possesso di una delle carte fallate può comunque chiedere la sostituzione gratuita nei prossimi 12 mesi (dice la nota del 20 maggio scorso).

Opinioni discordanti sui costi dell'operazione

Il caso si potrebbe dire chiuso, se non fosse per il fatto che manca una stima di costi complessivi dell'operazione che ha permesso di arginare e risolvere il problema: le stime dei sindacati riportate da Il Messaggero fanno riferimento ad una cifra massima di 50 milioni di euro, ma il Poligrafico dello Stato definisce infondata anche questa valutazione.


170

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ferrarista10

guarda situazione assurda: nel mio comune non è ancora attiva, chiedo di poterla attivare in un comune vicino e mi dicono che la fanno solo ai residenti... dato che mi serve sto ripiegando sulla cartacea...

Jericho

Vedi il mio commento in alto.

Jericho

Probabilmente non lo faranno, oppure tramite avvisi per email. Boh.
Comunque per controllare il difetto, vedi il mio commento sopra.

Jericho

Ragazzi per verificare se la propria CIE rientra tra quelle con il chip difettoso basta andare su questo sito http :// www .cartaidentita. interno. gov. it/ e cliccare sul tab in alto a sinistra ‘verifica cie’. Poi va inserito codice fiscale e il numero di serie della carta.

http :// www. cartaidentita. interno .gov. it/verifica-cie/
A me la carta elettronica arriverà entro venerdì di questa settimana, appena arrivata controllerò anche io sul sito. Non si sa mai.

E K

Bella domanda, non ho una risposta.

Mana

Vero, ma perché mi chiedo io

Adriano

Siete bravi allora

Alessandro

Mai spaccata una carta, non ho conosciuto nessuno che c'è riuscito

Adriano

Come si usa un portafoglio? Illuminami

csharpino

A me 3 volte su 3 perchè il mezzo non era intestato a me. Cmq si per guidare o nella vita di tutti i giorni puoi anche usare solo la patente ma in caso tu debba certificare la tua residenza esempio in un atto notarile devi avere la carta d'identità o un certificato comunale che la attesti e a quel punto tanto vale avere la CI...

derapage

Mai successo ne in macchina, ne in moto. Perchè dovrebbero farlo?
In ogni caso non sei obbligato ad avere una carta d'identità dietro ne nessun altro documento per guidare oltre alla patente.

Desmond Hume

mi sfugge il senso di rendere la sostituzione gratuita solo entro i primi 12 mesi, che caxxo mica l'ho chiesta io fallata? come fanno ad avvisare la gente che ce l'ha fallata?

Francesco

Andate a chiedere in comune, perchè il mio è piccolo e io ce l'ho già la CIE.

Alessandro

Ma che, come lo usi il portafoglio

Alessandro

Siamo almeno in due

csharpino

Chissà perchè quando ti fermano in macchina però ti chiedono la patente e la residenza allora...

Light

Come ti hanno detto dipende da regioni e comuni, io la mia elettronica l'ho fatta 10 anni fa

E K

Ma quello che ci invidiano é quello prodotto per l'esportazione, é il made in Italy per il mercato interno che talvolta é pessimo.

Garrett

Sarà forse la stessa persona che nella recente campagna elettorale ha affermato di essere l'inventore dell'alta velocità e anche il progettista?

E K

Esistono alcuni comuni sardi dove tuttora fanno solo quella cartacea e te la compilano a penna blu.

Garrett

l'Italia è proprio un disastro. È da 20 anni o anche più, che si parla della carta di identità elettronica e quando arriva ci sono anche i difetti. È come per le opere infrastrutturali che finiscono dopo decenni di ritardi e arrivati alla fine o non funzionano o sono già vecchie.

derapage

Ci ho aperto un conto corrente e fatto un finanziamento. La patente è sufficiente ad identificare la persona in modo univoco anche senza indirizzo. Ho specificato che ciò vale solo in Italia.

Mauro_a_ahhh_96

io la carta di identità l'ho abbandonata. Nel 2018 non si può girare con un documento che non sta nel portafoglio.. non vedo l'ora che estendano la possibilità di avere il formato tessera anche per i comuni più piccoli

Aster

Si giuro, abbinato anche ad un firefox os da 80 euro.Magari era solo per due settimane come succede in molti paesi del est che hai una settimana di tempo per registrare il nr se no te lo disattivano

matteventu

Serio?

marco

ecco mi sembrava strano ahaha

Aster

Si ovviamente.Pero devo dire che una volta in spagna ho preso un nr di cellulare con la patente italiana

Maledetto

Shhhh c'è un progetto con l'uso della blockchain per farlo da parte di una startup italiano, ovviamente non per il governo italiano

Maledetto

Solo in alcune regioni e devono essere abilitati i vari comuni

csharpino

No la patente non ha lo stesso valore legale.. Se ti servisse un documento ad esempio per certificare la tua residenza con la patente non ci fai nulla, stessa cosa se dovessi uscire dall'italia...

ferrarista10

Dipende dal comune

ferrarista10

Non e possibile, è obbligatorio

ferrarista10

Dipende dal comune, nel mio ancora no (pero hanno la strumentazione)

Francesco Sorge

Shhhh, sarebbe troppo da intelligenti. Ancor più da intelligenti sarebbe fare una carta unica digitale da tenere sul telefono.

Massi

Il mio comune non so se fa quella elettronica. Ma 17 euro in più per avere quella elettronica, non me ne può fregar di meno.
Ma non possono fare un documento unico? Carta d'identità, patente e tessera sanitaria. Tutto su una carta.

punk3r

Aspettate ci sono giá???? Io la feci nel mio comune 6 mesi fa e mi diedero quella normale di carta

Adriano

Un'altra roba di plastica che finirà con lo spaccarsi nel portafogli

matteventu

Non per l'espatrio.

"In ogni caso io quando vado *fuori* porto sempre anche la patente"

Mario Marchese

leva il forse.

sardanus

hai ragione 28€ se viene smarrita, 22 per il rinnovo

Body123

Meglio di niente.. Almeno c'è un nome e una foto. Ovvio che porto anche la carta d'identità.

Salvo

"Quello che nessuno fa" è pensare che magari una carta può essere stata emessa ad aprile ma fisicamente prodotta/costruita prima di tale data. Se poi a febbraio hanno distrutto/aggiornato quelle fisicamente prodotte con tanto di chip difettoso e non si sono limitati a produrre le successive con la versione corretta allora ok, perdindirindina

Cristian Carallo

No, sta dentro. Tipo un sandwich

Aster

In Italia si.

lynx

Non ho capito... ammesso che sia fallata, per cambiarla tocca rifare tutta la trafila al comune? Io già ci sono diventato matto per farla...

Bacarozzo

quindi chi la fa adesso può stare sicuro?

Ratchet

Italia. Land of disgrazie®.

Marco Revello

Vuoi mettere anche lo scotch che la teneva assieme dopo un po' di tempo?

Marco Revello

Da me si va su appuntamento. Il grosso vantaggio è che all'ora dell'appuntamento mi aspettavano e non ho dovuto fare code.
Soprattutto ho fissato l'appuntamento a un'ora comoda per me.

MasterBlatter

la patente non è un documento d'identità valido

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft