Telecom Italia: 4500 esuberi, avviate le procedure per la Cassa Integrazione

18 Maggio 2018 98

Telecom Italia ha inoltrato richiesta al Ministero del Lavoro per avviare le procedure che porteranno all'utilizzo della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS), al fine di gestire gli esuberi durante il periodo di riorganizzazione della società. Secondo quanto riferito dall'agenzia Radiocor, la richiesta include riferimenti ad un arco temporale massimo di 12 mesi - si ipotizza dal 18 giugno 2018 al 17 giugno 2019 - e verrà applicata ad un massimo di 29.736 lavoratori. La sospensione dall'attività lavorativa non dovrebbe superare una media di 26 giorni totali all'interno del periodo di riferimento, i quali verranno distribuiti su base mensile secondo le esigenze espresse nel programma di riorganizzazione di Telecom.

Ricordiamo che la CIGS è uno strumento previsto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e viene erogato dall'INPS. Il suo scopo - citando testualmente quanto riportato sul sito dell'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale - è quello di:

[...] sostituire e/o integrare la retribuzione dei lavoratori sospesi o a orario ridotto di aziende in situazione di difficoltà produttiva o per consentire alle stesse di sostenere processi di riorganizzazione o qualora abbiano stipulato contratti di solidarietà.


La richiesta della CIGS è dovuta alla necessità di gestire gli esuberi, identificati in 4.500 lavoratori, attraverso il programma di riorganizzazione, tuttavia è possibile che questo non basti a trovare una ricollocazione per tutti i dipendenti coinvolti. All'interno della lettera inviata al Ministero viene evidenziato che, una volta terminato l'effetto della cassa, è possibile che permangano delle eccedenze di personale - i 4.500 lavoratori citati - che solo in parte potranno essere "gestiti con strumenti non traumatici, in quanto appartenenti a specifici contesti produttivi".

Telecom, attraverso una nota, ha precisato di aver intavolato, a partire da gennaio, un confronto con le Organizzazioni Sindacali per trovare un accordo compatibile con il Piano Industriale DigiTIM, specialmente per quanto riguarda la stesura di un Piano Organico coerente con gli obiettivi dell'azienda. La nota sottolinea che l'attuazione della Cassa Integrazione è una mossa inevitabile, causata dal mancato raggiungimento di un compromesso tra società e sindacati, senza la quale non si potrebbero

salvaguardare gli obiettivi industriali, unitamente alle esigenze di sostenibilità economica ed organizzativa dei livelli occupazionali.


L'ipotesi della Cassa Integrazione era già emersa lo scorso marzo, in seguito alla dura opposizione fatta dai sindacati nei confronti del piano presentato dall'Amministratore Delegato Amos Genish, il quale prevedeva l'applicazione di Contratti di Solidarietà Espansiva per finanziare 2.000 assunzioni.

La Solidarietà Espansiva permette di incrementare gli occupati sulla base di una riduzione stabile degli orari di lavoro e del salario dei dipendenti già impiegati, un'opzione aspramente contestata dalle principali sigle sindacali. Il piano in questione prevedeva inoltre 6.500 uscite volontarie, grazie all'applicazione di incentivi e dei prepensionamenti previsti dall'ex articolo 4 della legge Fornero, e 3.500 riqualificazioni professionali.

Ora resta ancora aperta la possibilità di giungere ad un accordo tra le due parti, nonostante entrambe siano salde sulle proprie posizioni. Ad oggi ci sono ancora 25 giorni prima che l'iter amministrativo per l'erogazione della CIGS giunga a conclusione; durante le prossime settimane continueranno le contrattazioni e si proverà a trovare una soluzione alternativa alla Cassa Integrazione, la quale resta comunque l'ipotesi più probabile a meno di importanti passi indietro da parte della società e dei sindacati.

Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 306 euro oppure da Amazon a 365 euro.

98

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paul Smart

Lo stato dovrebbe nazionalizzare tutte le principali aziende del settore, infrastrutture e trasporti, telecomunicazioni, energia ecc. ecc.
Perchè la libera concorrenza in realtà non esiste ... esite solo il fare andare al ribasso i diritti e i salari dei lavoratori !

Giorgio

Se le devo pagare io con le bollette no se invece è azienda privata coi benefit facciano.
È itagliani mettotitelo nel kul0 ebete

FalcoPellegrini

Non è affatto un problema filosofico.
Invito a leggere il libro citato in precedenza.
Il problema è reale e praticissimo: per esempio nei Paesi continentali lo Stato aiuta con incentivi le piccole e medie imprese ad aggiornare i propri macchinari, cosa che non avviene in Italia (se non con incentivi a pioggia, del tutto inutili). Il problema del personale "low skilled" è enorme. Così come lo è pretendere di competere con Stati dove non costa nulla produrre.
È il sistema Mediterraneo che soffre di lacune.

FalcoPellegrini

La latenza del cablato mi pare più interessante di quella cellulare. Poi magari mi sbaglio, non sono un esperto del settore.

FalcoPellegrini

Finalmente qualcuno che ha studiato e non si basa su sensazioni. Stima.

Laevus

Ma secondo te il 4G l'hanno messo su da un giorno all'altro? Il 5G stanno facendo sperimentazioni a Milano, Bari e altre città così per sport? I vari pacchetti per contenuti multimediali (Tim Box, l'analogo di Vodafone, etc) si fanno su da soli? La parte enterprise fornisce servizi alle aziende tirando su sistemi a casaccio?
Quindi perché tu hai lavorato e ti sei trovato male, tutti stron.zi?
Per carità, come tutte le aziende grandi c'avrà i suoi problemi e le sue lentezze, ma dire che le Telco in Italia non innovino è semplicemente una bugia, e un'offesa verso tutte le persone che vi lavorano.

Carlo

Allora su questo blog non ci sono solo adolescenti sparaminchiat3 fancazzist1... Menomale va...

Carlo

Specialmente quando fu proprio il governo Berlusconi a spianare la strada a quel furbacchione del "tronchetto"...

Carlo

Cominciamo allora a contare i miliardardi di euro buttati dal 2003 ad oggi da quando TI è diventata inquilindi se stessa versando canoni di locazione a favore di pirelli re, dal totale poi c'arrotondi quel paio di centinaia di milionicini e vedi quanto personale ci pagavi.

Gabriele Troscia

Nemmeno tu a quanto pare, visto il tuo commento.. .

Gabriele Troscia

Ci ho lavorato, magari...

uncletoma

SIP (poi Telecom con la privatizzazione) era una signora azienda, tecnologicamente all'avanguardia, con progetti di cablatura in fibra che sono iniziati negli anni 70.
Poi prima il "capitano coraggioso" Colaninno, poi mister Pirelli Tronchetti Provera, poi tutti gli altri azionisti l'hanno spolpata di ogni tecnologia, rendendola una delle aziende TLC più ridicole d'Europa.
La privatizzazione andava fatta non dandola all'amico di turno (Colaninno per Prodi/D'Alema e Tronchetti Provera per Berlusconi) ma tramite azionariato diffuso utenti, esattamente come hanno fatto in Spagna con Telefonica.
Ci sarebbe costato meno mantenere i lavoratori politici di una privatizzazione fatta tramite passività aziendale.

utente

Ora arriva Iliad e ci regala tutto...
Non pensate che dopo i primi mesi si adeguerà agli altri?

Luca Lindholm

Torno a chiederle… qual è la percentuale, grossomodo, che paga sugli utili allo Stato?

Galy

Apri un'azienda e capirai di cosa sto parlando. In base a come hai risposto sì capisce che non hai la minima idea di cosa stai parlando. Potrei stare qua ore a parlare e non cambierebbe nulla. Aprine una e poi mi verrai a dire "avevi ragione" PS = quelli che non pagano le tasse e fanno i furbi, sono banditi e non la maggior parte degli onesti piccoli-medio imprenditori e sono in tutto il Mondo non solo in Italia.

frenky991

Esatto! Finalmente qualcuno che ragiona! Sante parole

Desmond Hume

i benefici ci stanno finchè sono sostenibili, se non lo sono diventano sprechi.

Luca Lindholm

Quelli sono la stragrande maggioranza degli imprenditori in Italia.

Perché noi in Italia abbiamo (im)prenditori e ma(g)nager, questa è la verità: chi ha un po' di capitali, pensa solo a investirli per sé, senza pensare al benessere sociale (come richiesto dalla nostra Costituzione) o ingrandire gli affari della propria area…

...ed è per questo che l'Italia basa la propria economia su un'accozzaglia di micro-piccole imprese pronte a fallire al primo colpo di crisi.

Nel mio quartiere (Roma centro, con tanta clientela per tutti), i negozietti sotto casa non fanno quasi mai gli scontrini fiscali… addirittura c'è un panificio che non ha nemmeno il registratore di cassa registrato presso il MEF!
E poi i 'poveri' proprietari li vedo la domenica partire in gita con i loro bei macchinoni...

Avanti, cari imprenditori dei miei stivali, che la situazione non è drammatica e se lo è, è perché le tasse non vengono pagate.

A proposito, lei sotto mi cita quel solito dato fittizio dell'oltre 70% di tassazione sugli utili… ma la percentuale nel suo qual è?
Spero non si voglia barricare dietro alla privacy, su un dato così generico, vero?

-.-

Luca Lindholm

Le cose da lei raccontate mi sembrano assolutamente normali.

Un tempo era normalissimo che un'azienda, oltre a semplicemente dare uno stipendio ai lavoratori, li trattasse bene sotto tutti i punti di vista: famose sono le colonie elioterapiche per i figli dei dipendenti della FIAT, negli anni '50-'60.

Ma vedo che tutto questo non vi piace, cari itaGliani… voi volete solo essere sfruttati nel mondo del lavoro, a quanto pare.

-.-

Luca Lindholm

Che ci siano dei problemi in Italia di clientelismo è cosa risaputa, MA non si può continuare con questa favoletta che tutto ciò che è pubblico sia automaticamente un "carrozzone di raccomandati" e nel privato ci sia gente brava, assunta per meritocrazia e laboriosa!

Ma lei sa cosa ha prodotto la Telecom insieme ad altre sussidiarie dell'IRI a metà anni '90?
Arrivarono a creare un consorzio internazionale che creò e definì il file .mp3, ad esempio!

E' incredibile il quantitativo di danni morali fatti dal berlusconismo in questi vent'anni!

:((

Markk

Ormai quasi tutti tolgono il fisso..

Markk

Forza Iliad

frenky991

vedi di mantenere fior di "carrozzoni" come dici tu non è vero in due sensi: 1) Telecom era una delle maggiori aziende pubbliche nel campo della telecomunicazione fino a quando non fu privatizzata, informarsi per credere; 2) erogata redditi alle persone che ci lavoravano e con quei redditi ci sono campate famiglie; e sinceramente della storia che tutti stavano li per non fare nulla mi sono rotto i co***oni di sentirla perché non è affatto cosi… quindi basta con questo odio anti-italiano per favore…..

chuck

Si e tutti gli altri lavoratori?

sudo apt-get install humor ®

È la soluzione, secondo te, sarebbe continuare a mantenere fior di carrozzoni con dentro gente che sta a leggere i giornali??
In Telecom c’è ancora gente assunta all’epoca di Craxi ed Andreotti... messa lì perché voti sicuri... capisci bene che aziende così sul mercato non resistono.

Whommy

leggi un po' chi ha chiamato Mattarella cercando di chiedere il mandato per il governo questa mattina

Nalin

In poche parole vorresti mettere dei dazi sulle importazioni. Che poi verranno applicati a noi per le esportazioni come sarebbe normale. Il lavoro in nero, così come tante altre cose in passato hanno contribuito per la quasi totalità alle tasse di ora. Non dimentichiamoci, è dagli anni 70 che a furia di sperperare denaro adesso ne paghiamo ancora le conseguenze. Ci sono tante cose che non vanno e questo è innegabile, ma fino a che non si cambia testa, e con questo voglio dire cercare di mettere tutti più senso civico, non potremmo mai emergere dal buco che ci siamo creati da soli.

skyeurope

Mi dispiace assolutamente per i lavoratori, fosse per me la Tim dovrebbe chiudere anche domani, ladri infami

Laevus

Ma perché spari stron.zate gigantesche dimostrando la tua più completa ignoranza sul mondo delle telco in italia? Ma se sei ign.orante come una capra, perché pensi di dover dire per forza la tua? Ma taci e torna a urlare agli altri giocando a COD, va'

Laevus

Ma per fortuna.

Carlo

Quante vanvere, parli di spiccioli quando il vero danno da miliardi di euro nemmeno li consideri, forse nemmeno lo sai

Carlo

Mah, strano considerare assurdi 30/35 euro al mese per avere un servizio fibra flat per connessione e chiamate.

Giorgio

La figlia lavora con me e sto anno è stata alle tremiti con la stessa formula, se non mi credi amen :)
La mia ragazza gira in treno gratis perchè il padre è un ex FFSS

Frazzngarth

Non mi pare che Renzo stia governando, ed è così da un bel pezzo.

E comunque solo tu sai cosa c'entri...

Top Cat

Riassumendo.
Flussi di denaro.

Gar nnet

Eh?

frenky991

bene (cioè male per i lavorati) si sono volute le privatizzazioni? ecco qua…. questo è il mercato baby e ora raccogliamo i cocci…...

Whommy

quello che avremo ci ha messo 2 mesi soli a resuscitare mr.B!

si andavano meglio

ReArciù

la telecom deve ringraziare il fatto di essere una ex monolpolista altrimenti sarebbe già fallita

Whommy

58?
35 casomai

Desmond Hume

Faccio fatica a crederci ma fino ad un certo punto. C'erano i dipendenti di una certa azienda che venivano rimborsati dei soldi spesi per il cibo dei propri animali domestici e ora piangono miseria. Diciamo che anche grazie a questi sprechi ci ritroviamo dove siamo ora.

Luca Lindholm

Il PIL esiste, è la sommatoria di tutti i fatturati aziendali di una nazione in un anno… semmai occorre dire che è un indice che non serve quasi a nulla in un'economia avanzata.

In un'economia avanzata, bisogna andare a vedere parametri più complessi, che prendano in esame TUTTI i fattori e le variabili in gioco: il GPI (Genuine Progress Index), constatando come esso sia in declino dal 1992 in Italia.

saetta

La cattiva gestione e lo sperpero perpetrato per anni ricadrà sui poveri lavoratori e di conseguenza sull'inps e quindi su tutti i cittadini che pagano le tasse e i contributi, dovrebbero far pagare il danno a chi lo ha causato, ma nell'italietta degli opportunismi questa e utopia

The Dark Master

I dipendenti di FedEx ieri erano in sciopero per via dell'acquisizione di TNT, ma quella purtroppo è una cosa a livello globale.

Gar nnet

Esattamente, se poi anziché ingrassare le loro tasche (dico proprio tutti i politici) e quelle di amici e parenti, avessero fatto davvero il loro lavoro e quindi avessero davvero amministrato il paese, forse non ci ritroveremmo in questa situazione.

Mauro B

Guarda, qui il problema è l'esatto contrario. Il problema è che in passato si creavano posti di lavoro anche se c'erano già esuberi.

Un bestione come Telecom ha vissuto decenni sulle spalle dello stato dando lavoro che non c'era a migliaia di persone. Ora non è più sostenibile e ci sono gli esuberi.

Invece di lamentarsi per i posti che vengono a mancare, bisognerebbe essere grati per tutto il lavoro non fatto ma pagato fino ad oggi. E come telecom decine di altre realtà statali.

Figurati se fa piacere sapere che persone perdono il lavoro, ma qui il discorso è un po' diverso da capo che per risparmiare ti manda a casa.

Desmond Hume

Non di può negare che si siano trovati per le mani una situazione poco Rosea visto che il pappone passava la metà del tempo a legiferare per risolvere i suoi problemi con la legge o per sistemare le sue imprese o quelle dei parenti (vedasi la mafia dei decoder).

Giulk since 71'

In realtà telecom nonostante tutto continua ad essere una azienda in salute, il problema però è esattamente come dici tu e che da sempre il lavoro viene in larga parte demandato a personale esterno con spese elevatissime e personale interno che a quel punto diventa sovradimensionato o se vogliamo "Inutile" per l'attuale asset dell'azienda.

Comunque telecom viene da tre anni di contratto di solidarietà dove a seconda dei settori c'erano due o tre giorni al mese a casa, primo anno quei giorni pagati parzialmente, ultimo anno non pagati, questo della cassa integrazione straordinaria è un modo come un altro per continuare sulla stessa linea visto che non potevano per legge estendere ulteriormente il contratto di solidarietà

Vedremo se gli esuberi saranno tutti volontari ( anzianità e scivoli connessi ), il problema principale è quello

Gar nnet

Difatti, come ho detto, purtroppo hanno infierito anche loro in una situazione già critica. Mica ho detto che son stati dei santi

Desmond Hume

Ne dubito, il loro cavallo di battaglia in campagna elettorale è stato per anni l'antiberlusconismo ma una volta saliti al potere cosa hanno fatto per contrastare le politiche del pappone di Arcore a parte fare i tafazzi della situazione?

Come e perché smaltire rifiuti tecnologici: lunga vita al bidone barrato #report

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni in Europa

TicWatch Express e TicWatch S: Android Wear anche per correre | Recensione

Recensione Amazfit Bip: è lo smartwatch da battere