GoPro in crisi riduce la paga al CEO ad 1$

27 Aprile 2018 160

GoPro si conferma essere un’azienda in piena crisi economico-finanziaria, così come era emerso negli ultimi mesi dalle indiscrezioni secondo cui il management sarebbe alla ricerca di un compratore, probabilmente trovato nella cinese Xiaomi che ha manifestato interesse ad intavolare una trattativa.

Il report annuale anticipato dal Financial Times in attesa che l’azienda pubblichi i dati ufficiali il prossimo 3 maggio evidenzia ancora una volta le difficoltà che sta incontrando il fondatore Nick Woodman, che nel giro di appena quattro anni è passato dai 285 milioni di dollari incassati sotto forma di bonus in azioni a 1 solo dollaro di stipendio, concordato dal CdA alla luce degli insuccessi registrati sul mercato lo scorso anno (specie durante le feste, considerando che nel Q4 2017 il calo è stato del 38%) che hanno portato a licenziamenti del 20% del personale, all’uscita dal settore dei droni ed alla perdita di un bonus potenziale di 1,2 milioni di dollari.

Con vendite pari a 1,2 miliardi di dollari e una perdita d’esercizio cresciuta del 56% fino a 183 milioni, il CdA di GoPro ha così deciso di attuare un piano di revisione che prevede innanzitutto l’azzeramento del bonus per il suo fondatore e la riduzione dello stipendio ad un (simbolico) dollaro.

In attesa che si faccia avanti ufficialmente un compratore, il Financial Times riporta come a seguito dei disastrosi risultati del 2017 il valore dell’azienda sia calato dal miliardo inizialmente stimato agli attuali 700 milioni di dollari.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 514 euro oppure da Amazon a 619 euro.

160

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Dare un bonus in azioni non è come darlo in contanti e non è neanche un modo per togliere valore all’azienda, visto che quelle azioni esistono a priori.
Il problema ci sarebbe se tutte quelle azioni venissero rivendute subito, allora si che ci sarebbe una svalutazione ed è per questo che le vincolano sempre ad un periodo di non vendita.
Non ho detto che nesssuno sapeva che sarebbe arrivata la concorrenza, perché è ovvio che sarebbe arrivata, ma solo che quando fai progetti li fai anche pensando al fatto che tu possa resistere, altrimenti nessuno si metterebbe mai in affari. Estremizzando (e sottolineo che sto estremizzando) potrei anche dirti che chi è andato a lavorare per GoPro doveva aspettarsi che prima i poi avrebbe avuto problemi e quindi se ora sono stati licenziati è anche colpa loro che hanno accettato il lavoro.
Ovviamente non è così, ma più in piccolo il discorso è lo stesso: sai che ci sono pericoli ma fai il possibile per scongiurarli, affrontarli e superarli.
Che poi quando un’azienda va male i primi a cadere siano (quasi) sempre i dipendenti comuni non è strano, non giusto, ma neanche strano visto che rappresentano il costo più alto. Il management di solito viene dopo perché prima prova a risollevare le sorti. Il vero problema è che un dirigente licenziato non fa notizia quanto duecento dipendenti, Anche perché i primi, cascano in piedi rispetto ai secondi potendo contare su una base economica precedente assai più sostanziosa. Io non giustifico nessuno, ma quello che ho detto è che qui almeno abbiamo uno che ha accettato uno stipendio di un dollaro ed una dirigenza che si è azzerata i bonus, che è molto di più di quanto altro fanno. Pensa quanti licenziamenti sarebbero partiti se così non avessero fatto, per bilanciare le uscite tra stipendio e premi.
Detto questo è assolutamente evidente che così com’è strutturata la nostra società non è più sostenibile. Che si dovrebbe riportare l’attenzione sulle persone e le responsabilità sociali delle aziende verso il tessuto sociale (scusa la ripetizione) del paese in cui opera, lasciando un po’ indietro gli azionisti, che comunque hanno diritto a guadagnare anche se magari possono accontentarsi di qualche seri in meno. Così come bisogna anche fare fronte a livello politico alla concorrenza che fanno paesi come la Cina, che non hanno alcun tipo di regola è per questo ammazzano ogni mercato in cui entrano.
Ancora una volta ribadisco che che tra i lavoratori comuni ed i vari CEO io starò sempre dalla parte dei primi, ma questo non vuole dire che tutto è “marcio” a priori.
Non so come abbia lavorato la dirigenza in questione, ma dire con il senno di poi “era ovvio che prima o poi sarebbe successo” non porta a nulla, oltre a non essere così ovvio.

Ciccioli

Dare un bonus invece che soldi è sempre valore che si toglie all'azienda! Che poi il mondo della finanza rigiri la frittata come nella tua spiegazione è ovvio, esiste proprio per questo. I soldi non si chiedono indietro ergo dare 285mln (anche se in azioni i soldi in qualche modo da qualche parte qualcuno li tira fuori) e non sapere che la concorrenza iniziasse a farsi sentire, sono non uno ma 2 indizi, licenziare dipendenti è il numero 3 e fanno una prova. La prova che, come avviene ovunque ormai anche se in questo caso "meno peggio", se un azienda va bene i manager guadagnano bonus di valore spropositato, se va male ci perdono il posto i lavoratori.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Come dicevo, non voglio difendere nessuno, soprattutto chi macina milioni.
Però qualche obiezione la farei.
Partiamo dai bonus in azioni, che hanno si un gran valore ma hanno anche il vantaggio di non essere denaro che l’azienda tira fuori, che di solito sono vincolati a non essere venduti per un certo lasso di tempo (in genere un quinquennio) e che quando vengono vendute sono comunque gli azionisti che tirano fuori i soldi. Senza contare che se l’azienda si è svalutata le tue azioni non valgono più quello che era il loro valore iniziale e magari non riesci a venderle - di contro, se il valore è aumentato prendi di più, ma vuole anche dire che l’azienda va bene.
Per quanto io sia sempre per il salvaguardare il lavoratore, non penso che sia giusto dare bonus e poi chiederli indietro. Piuttosto si dovrebbe far sì che il capitale sociale delle aziende preveda una parte da usare come ammortizzatore.
Non penso che sia ignobile dare bonus da capogiro a chi fonda un’azienda e la porta al successo. Ignobile è non dare un giusto stipendio a chi ci lavora. Mandarla in bancarotta per poterla spezzettare, spostarla in altri paesi è così via, fregandomene dei lavoratori.
Ignobile è pretendere buonuscite da capogiro perché “da contratto” nonostante l’azienda stia fallendo e non abbia i soldi per pagare gli stipendi e, probabilmente, parte del problema è stato creato proprio da chi viene fatto uscire.
Che la legge preveda e permetta questo è discutibile, non i bonus quando le cose vanno a gonfie vele.
Che poi si sapesse che l’azienda avrebbe avuto problemi non penso fosse così ovvio e neanche auspicato.

Ciccioli

Infatti le leggi sono sbagliatissime, lui si è preso 285 milioni in bonus, azioni? tanto le vendi e ti tieni i contanti. E in caso di crisi, il rischio dell'imprenditore non esiste piu, ma solo quello del lavoratore di perdere il posto.
Per come la penso io queste "crisi" andrebbero regolamentate meglio, imponendo prima del licenziamento dei lavoratori una restituzione deglienormi bonus dei manager all'azienda, da utilizzare come ammortizzatori sociali. Nella realtà certo, solitamente va anche peggio, ma questi comportamenti sono ignobili. è rubare ma è contemplato! quando li ha presi si sapeva benissimo che go pro non avrebbe mantenuto il monopolio a lungo.

Ciccioli

si, tutti dicono "gopro" prchè ignoranti e perchè è il brand piu famoso in quanto primo sul mercato, ma ad oggi trovi action molto migliori alla metà dei soldi, o anche 1/4. io mi ero innamorato di una sony per esempio, era meglio in tutto della gopro e costava la metà, anche se comunque non la presi.

SimOOne

Si ma lato accessori e compagnia bella non sono alla pari. Anche come form factor sono più scomode..

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Forse ti sei perso il fatto che Woodman ha preso il bonus di 285 milioni di dollari (in azioni e non in contanti), quattro anni fa, quando l’azienda è stata quotata un miliardo di dollari come valore. Ora che il valore è sceso a 700 milioni di dollari ed ha licenziato il 20% del personale, si è preso uno stipendio di un dollaro e nessun bonus. Non voglio difendere nessuno, sia chiaro, ma questo è assai molto di più di quanto fanno la maggior parte di quelli come lui in altre aziende (specialmente dalle nostre parti), che non solo non rinunciano a nulla, ma pretendono anche aumenti e, nel caso di uscire, bonus da capogiro.
Farei anche notare che, nel caso di un fallimento come da te augurato, il lavoro lo perderebbe anche il restante 80% dei dipendenti.

Alla ricerca del tempo perduto

non seguo il mercato, mi stai dicendo che una xiomi è superiore ad una gopro?
sono serio, sono ignorante in materia

Loris Piasit Sambinelli

ti sei perso però un piccolo particolare. Sopratutto nella fascia "professionale" con utente esperto del settore ( quindi sa cosa sta comprando) ci son le action cam sony che sotto ogni punto di vista son migliori delle gopro.

L0RE15

tranquilli che non muore di fame anche con lo stipendio a 1 dollaro

Wylly 86

Con gli operai che guadagnano se va bene 150$ al mese, 0$ in ricerca$sviluppo e tutta la filiera in Cina, tutti siamo capaci di fare prodotti validi alla metà del prezzo. E comunque non sono d'accordo sul fatto che le action cam Xiaomi siano migliori della Gopro. Ovviamente costa di più, ma è sicuramente un altro prodotto. Purtroppo paesi come la Cina fanno concorrenza sleale ed è per questo che ormai delocalizzano o falliscono tutti.

Armillotta Matteo

Ma la verità è che un azienda come xiaomi è riuscita a fare action cam migliori alla meta del prezzo di GoPro, per forza che poi fallisci se non ti dai una svegliata, senza contare l'enorme fallimento con il karma. La verità è che dietro GoPro c'è gente mediocre che ha avuto l'unico merito di arrivare per prima in questo settore, poi però la concorrenza è arrivata ed eccoci qui a commentare di un'azienda sull'orlo del fallimento.

Armillotta Matteo

Erano domande serie o vivi su un altro pianeta?

Enrico Podda

285 milioni di dollari presi .. e licenzi il 20% ma dovete fallire allora.

IGN_mentale

Anzi, è il minimo!

Johnny

Chiaramente alcuni professionisti usano anche GoPro in base alle loro esigenze, ma non è certo il massimo.

Wylly 86

Tutti a dire che "i competitor fanno un prodotto uguale alla metà del prezzo" (secondo me cmq la Gpro 6 è un gradino sopra tutte). E grazie ! GoPro E' una azienda americana che fa comunque ricerca&sviluppo in America, con dirigenza e parte della manovalanza in America, ovviamente con tutti i costi del caso. L'unica parte economica della filiera, forse è la produzione in Cina. Prendiamo Xiaomi come esempio di concorrenza, "0" ricerca&sviluppo, tutta la dirigenza (se esiste) in Cina e produce in Cina, dove la gente viene pagata a cinghiate e riso e la burocrazia non esiste. Così siamo capaci tutti a vendere i prodotti validi alla metà del prezzo !

Flavio Bosio

La perfetta ricetta italiana per il fallimento...
La deflazione tecnologica non si combatte al ribasso, soprattutto se devi sfidare concorrenti cinesi che vendono prodotti simili ad un decimo del prezzo, ridurre la qualità e di conseguenza il prezzo porta solo a ridurre gli utili in un circolo vizioso che termina inevitabilmente con il fallimento.
Tutt'al più se vi sono le condizioni (patrimoniali e di mercato) è possibile procedere ad operazioni di M&A acquistando aziende leader che operano in altri settori in cui è possibile integrare la propria tecnologia (dashcam, videosorveglianza, controllo del traffico ecc..).

DanieleC.

ahahhahahahahahaha

ilmondobrucia

"ma il touch non è ne preciso ne reattivo. Il che diventa frustrante quando si devono cambiare impostazioni al volo"

"Giudizio finale
Costa semplicemenete troppo rispetto le prestazioni offerte. Con poco di più si può comprare una GoPro 5 o una Sony che sono nel complesso meglio. Costasse 190 euro ve la consiglierei. Nel complesso una buona camera ma...un po' troppi ma."

Fonte : xkcjcjskckd

ilmondobrucia

Visto il prezzo simile mi riferivo alla hero 5.

Utente9000

Le mancanze della Hero 6 non vanno di certo a favore dei 550€ di prezzo.

Ti ricordo che parliamo di un prodotto che costra il doppio, e impermeabilità a parte prende mazzate su tutta la linea.

ilmondobrucia

Neanche l' abc

ilmondobrucia

Già le manca della YI vanno a favore di gopro... Manca la impermeabilità? Dimmelo niente.

Allora si va sulla hero 5....

Merdslie

-3X-55

Merdslie

DJi

Ungarus

Un azienda in bancarotta potrebbe ridurre il loro pacchetto "milionario" a poche decine di dollari

SuperMe

DJI

IGN_mentale

La gopro soffre parecchio alle basse luci sia per codec che per colori(sopratutto delle fonti luminose o aree illuminate)...

IGN_mentale

Garmin e Nikon.

IGN_mentale

Lui è convinto che le riprese video on board di motogp o f1 siano di gopro...

saetta

dj francesco ha cmq fatto fortuna

Tizio

La concorrenza di Stonex si è fatta sentire.
Un altra vittima del mitico erba e di dj francesco.

SLM

Capisco... io che lavoro "nell' indotto" italiano delle telecomunicazioni la vedo in un altra prospettiva e quando sento nominare Nokia mi tocco... letteralmente.
Vedi Nokia-Siemens di Cassina dei pecchi o Alcatel-Lucent di Vimercate (comprata da Nokia), siti paragonabili a Paesi... tutte acquisizioni/partecipazioni e cessioni di rami di azienda in srl varie da vita breve e incerta.
Si sono tenuti marchio e brevetti(prestati a tempo) in ambito "telefonini" e sbolognato la produzione, dove il margine di guadagno è minimo...
Per le telecomunicazioni (ponti radio e apparati vari) idem soprattutto considerando come venivano pagati gli operai dei due siti sopra...non so in Europa ma da noi, per la mia esperienza, ho visto cose inaccettabili...
Si sono tenuti R&D, brevetti, marchi.... il resto dove più gli conviene...

roby

Credo che una proposta a 500M l accettino

Utente9000

Yi 4K+.
Video: 4000x3000 a 30fps, 4K a 60fps...a scendere fino a 720p a 240fps.
Foto: sequenza 12Mpx / 30fps
Non è impermeabile;
Controllo vocale;
Stabilizzazione video;
2 Microfoni;
Niente GPS;
Acquisizione foto RAW;
Acquisizione foto WDR;
Campo visivo regolabile, tra cui anche Lineare;
Type-C con riproduzione 4K;
Wi-Fi + Bluetooth integrati;
ProTune è solo un nome fancy per la manipolazione degli ISO, EV, WB e l'aumento del bitrate. Tutte cose possibili su Yi, con il bonus dei 135Mb/s di bitrate (moddabili fino a 200);
Auto Low Light;
Preset notturni;

Ora il confronto: La Yi ha colori più fedeli, qualitá video migliore, bitrate molto più alto. Cattura audio migliore in interni e in situazioni senza vento. E costa la metà. La Hero 6 al contrario stabilizza i video un pelo meglio, riduce il vento molto meglio e riprende a bassa un filo meglio. Ma sono alla pari, non c'è nessuna killer feature che ti fa spendere 500 e passa euro.

Polas

Se ti interessa il lato fotografico presumo che dovresti andare verso la direzione di sony. Io ho la 4k+ che va fortissima per i video, quasi paragonabili alle hero 6. Le foto non sono malaccio anche se non sono il punto forte....

Chirurgo Plastico

Fuori dal mercato dei droni? E il leader chi è attualmente? Parrot?

Boronius

Quanti pixel fa? 1X1?

Desmond Hume

Non saprei visto l'orda di licenziamenti in quel che era l'eccellenza europea.

Boronius

Ad un dollaro all'anno lo assumo io per portarmi il caffè tre volte al giorno

SLM

Io sono sempre convinto che da "tutto" chi ci ha guadagnato più di tutti è proprio nokia....

matteventu

Lui non è d'accordo.

https://uploads.disquscdn.c...

Andre

Ma tanto tu non cucini lo stesso

nosafeharbor

Purtroppo GoPro è un prodotto particolare: costa tanto, perchè costa tanto, è un prodotto per esigenze sicuramente non comuni, chi la acquista non la cambia tutti gli anni perchè poi insomma diventa una rata. Hanno portato sul mercato mainstream una tipologia di prodotto che prima era DAVVERO di nicchia, facendo sorgere la curiosità e gli appetiti anche del consumatore comune, che poi naturalmente si è rifugiato in action cam che non hanno tutte le caratteristiche della GP ma nemmeno lo stesso prezzo. La cosa migliore probabilmente sarebbe quella di "imbastardirsi" e proporre un qualcosa di più commercialotto ed abbordabile a livello economico, per espandere la base di utenza. I grandi numeri si fanno così, coi prodotti medio-base di gamma, solo una società come Apple riesce a fare quei numeretti impressionanti vendendo esclusivamente prodotti dal prezzo elevato.

2mattdell .

Marchio, know hown (brevetti) eh simila valgono

ilmondobrucia

Dimmi un modello?

Con queste caratteristiche?

VIDEO: 4K30 / 2,7K60 / 1440p80 / 960p120 / 720p240 fps
FOTO: sequenza da 12MP / 30 fps
Impermeabile fino a 10 metri;
Controllo vocale;
Stabilizzazione video;
3 microfoni;
Acquisizione della posizione tramite GPS;
Acquisizione foto RAW;
Acquisizione foto WDR (Wide Dynamic Range);
Campo visivo (FOV) lineare per foto e video;
HDMI con riproduzione a 4K;
Wi-Fi + Bluetooth® integrati;
Protune™ disponibile in modalità foto + video;
HiLight Tag;
SuperView™;
Auto Low Light;
Night Photo + Night Lapse;
QuikCapture

matteventu

E' la cosa che più mi manca del non vivere più con i genitori, ancor più del non dover cucinare o fare il bucato

delpinsky

In Italia si premiano i ladroni. Se sei un manager, più danni fai e più guadagni. Se sei uno che truffa risparmiatori e clienti, rimani tranquillamente a piede libero e puoi continuare a truffare sotto altro nome. Il Bel Paese...per i criminali.

Andre

No, quello lo faccio con mio padre

Le migliori Powerbank per Apple iPhone e non solo | Video | #BESTBUY

4 chiacchiere con 16 smartphone TOP DI GAMMA 2018 | Video

Dipendenza da smartphone | Video

Recensione Jabra Elite 65T: cuffie di qualità con tanti pregi