App Store: per la prima volta cala il numero di app, mentre Play Store cresce

05 Aprile 2018 110

App Store perde applicazioni per la prima volta nella sua storia, stando ai nuovi dati del 2017 rilevati da AppFigures. Il calo si traduce in una contrazione del 5%, circa 100.000 app in meno che hanno portato lo store della società di Cupertino da 2,2 milioni a 2,1 milioni di applicazioni disponibili.

Le ragioni di tale andamento sembrano essere molteplici e, secondo AppFigures, sono quasi tutte legate alle nuove politiche adottate da Apple e al processo di pulizia messo in atto lo scorso anno. Il 2017 è stato infatti uno degli anni più importanti per quanto riguarda App Store, dal momento che il rilascio di iOS 11 ha formalmente posto fine all la parola fine a moltissime applicazioni obsolete, dotate esclusivamente di codice a 32 bit non più supportato.

Oltre a ciò, la società della Mela è anche intervenuta sulle linee guida relative all'approvazione e allo sviluppo delle applicazioni, mettendo al bando moltissimi cloni e app spam che popolavano lo store. Il tutto ha sicuramente portato ad un miglioramento del livello qualitativo medio delle applicazioni presenti, tuttavia ha inciso in maniera inevitabile sui numeri. L'intervento di Apple si è fatto sentire anche per quanto riguarda il numero di applicazioni pubblicate, calato del 29% rispetto allo scorso anno.

Anche in questo caso i fattori sono molteplici e tra questi troviamo dei controlli più stringenti sulla qualità delle app proposte, i quali portano a non approvare un maggior numero di applicazioni, anche se questo non basta a giustificare la differenza nei confronti di Android e del suo Play Store. La piattaforma di Google, infatti, ha visto crescere del 17% il numero delle applicazioni pubblicate nel 2017, raggiungendo gli 1,5 milioni, contro le 755.000 nuove app di App Store.

Gli altri numeri che riguardano Play Store certificano una crescita del 30% nel corso del 2017, la quale ha permesso allo store di raggiungere i 3,6 milioni di app. Tra le cause della crescita si segnala anche il grande lavoro di porting di app da iOS verso la piattaforma Google, mentre il processo inverso sembra essere ancora molto limitato. Tra gli altri numeri rilevati da AppFigures segnaliamo il fatto che appena 450.000 app sono cross-platform, quindi disponibili su entrambi gli store. I tool più popolari per la realizzazione di queste applicazioni sono Cordova e Unity, tuttavia le app realizzate con strumenti non nativi rappresentano appena il 10% del totale su Play Store e il 24% su App Store.

I dati di AppFigures suggeriscono anche che gli USA continuano a rappresentare il principale mercato mondiale per le app, con ben il 33% dello share, mentre la Cina si posiziona al secondo posto con quasi il 16% di share. Per maggiori approfondimenti, vi invitiamo a dare uno sguardo ai dati completi che trovate in Fonte.


110

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
davide

Concordo, io ho cell android, un tablet android e un ipad e anche io mi aspettavo chissa cosa dalle app per ipad sentendo sempre dire che le app su tablet android non sono ottimizzate per lo schermo grande, sono app per cell ingrandite etc etc... E invece ho trovato co

Antonio Guacci

Non è questione di gusti, ma di usabilità: l’unico ”portatile vero” Windows che permette di fare grafica tanto bene quanto con iPad Pro è la MobileStudio Pro di Wacom (ma ha 3 ore di autonomia, un display nettamente inferiore e in configurazione decente viene sui 3000 €).
“Portatile vero" MacOS invece n.a., visto che non ha né display touch né tantomeno input penna, sempre che non venga utilizzato come display grafico secondario l’iPad Pro, alla maniera dei Wacom Cintiq, usando applicazioni quali Astropad o Duet Display (e si ritorna a utilissime e eccellenti applicazioni presenti per iOS che non hanno neppure mezza controparte su Android).

...Ovvero: tu dici "quelle cose preferirei farle su un portatile vero", ma un portatile vero è MENO portato a far grafica rispetto a un iPad Pro, nella stragrande maggioranza dei casi (insomma, ai miei occhi è un po’ come se tu avessi scritto: "sì, vabbè, ma io per frullare la frutta uso il batticarne"... Beh, ti rispondo con le tue stesse parole: ognuno ha i suoi gusti).

boosook

Si', figuriamoci, ognuno ha i suoi gusti. Io quelle cose preferirei farle su un portatile vero, che sia windows o mac os, ma figuriamoci.

Antonio Guacci

Garage Band è per me ideale per abbozzare qualcosa quando si è fuori casa, in vacanza o comunque lontani dalla propria console, dal proprio PC o dal proprio garage adibito a sala di registrazione: in questo a mio parere fa perfettamente il suo lavoro.
Per il resto delle app: io invece ci lavoro quotidianamente, quindi la differenza per me è davvero abissale, praticamente come mettere su sterrato un'auto da rally e una Smart ForTwo, chiedendosi quale andrà meglio.

boosook

Sarà perché applicazioni di quel tipo a me non viene neanche in mente di installarle su un telefono o un tablet! :D poi GarageBand, dai... chi fa quelle cose lì in maniera professionale non usa certo GarageBand.

Marco SoC

si vabbè, ciao

Dark!tetto

Vedo che non solo non capisci quello che scrivo, ma hai bisogno di sfogarti con qualcuno. Eppure non è difficile, ma giusto per soddisfazione personale te lo spiego come si fa con i bambini.

Una persona totalmente ignorante (non come te eh) avrà sempre meno problemi con iOS che con Android, sotto quasi tutti i punti di vista. Ad una persona preparata, come te (contento ?), non gli cambia nulla tra iOS e Android se non i gusti personsali. Io li uso e li ho sempre usati entrambi (il mio lavoro non è solo vendere telefoni, ma non devo venire a spiegarlo ai bambini) e preferisco Android, perchè sono più libero di farci quello che voglio a 360°, con iOS anche volendo non si può, non servono procedure che invalidano la garanzia come il jailbreak per fare cose anche banali, e soprattutto non ho nulla a che fare con iTunes se devo fare un backup, cambiare suoneria, e quant'altro.

Dea1993

una bella pulizia di app anche sul playstore non farebbe male

Tizio Caio

perché sull'app store invece non ci sono ahahah

Marco SoC

Venderai pure telefoni ma venditore rimane e perfino pieno di pregiudizi. Io uso android da ecleir e da un anno anche ios con cui mi trovo benissimo. Quindi oltre alla tua analisi su di me assolutamente inventata perché sei un ignorante patentato rimango della mia idea che da ignorante parli solo per luoghi comuni e banalità. Ti saluto e la finisco perché col mio fruttivendolo probabilmente faccio discorsi di caratura maggiore.

Antonio Guacci

Beh, devo ammettere che ha ragione: ad esempio Sketchbook Pro o MediBang per iOS sono molto completi e professionali, su Android invece hanno un quinto delle funzionalità e sono quasi solo delle app di intrattenimento per bambini.
...Senza contare che su Android non esiste neppure l’ombra di perle come Procreate, Clip Studio Paint o Animation Desk (o ancora Garage Band, per uscire dalle app di grafica).

csharpino

Gli altri fanno telefoni "Grandi"? Esce la versione Iphone Plus...
(ma i telefoni non dovevano essere usati con una mano?)

Gli altri eliminano i tasti fisici? L'Iphone X non ha il tasto home...
(ma il tasto home rotondo centrale non era un elemento distintivo?)

Gli altri usano i pannelli oled.. L'Iphone X monta display oled..
(ma gli LCD non erano i migliori?)

Gli altri certificano l'impermeabilità? L'iphone X viene certificato...

Quindi? Di cosa Parliamo???

Se poi vogliamo parlare di notch hai sbagliato esempio perchè non è stato Iphone ad introdurlo bensì Essential Phone...
Se invece vogliamo parlare di jack audio (che tra l'altro su molti top gamma è ancora presente) non penso che eliminare componenti si possa chiamare "Innovazione"... Semplicemente si tratta di un componente che impone un limite fisico per le sue dimensioni e che quindi con la riduzione degli spessori, l'aumento delle dimensioni di display e batterie è destinato a sparire da tutti i device.

Dark!tetto

Hai capito quello che volevi capire o non sai leggere ? Se poi ti senti punto perchè sei un utente Apple, mi dispiace per te, ma la realtà è che una persona con 0 nozioni di tecnologia si trova meglio con iOS che con Android. Non c'è niente di male, ma per essere così user friendly rinunci ad un bel pò di libertà di scelta. Che va dal posizionare le icone cme vuoi tu, finendo per l'installazione di app di origini sconosciute, rom e quant'altro. Non ho mai detto che chi ne capisce usa android, ma che chi non ne capisce si trova meglio con iPhone. Visto poi che vendo smartphone da quando sono sul mercato parlo con cognizione. Il prezzo in tutto questo ha solo un senso secondario, se iphone costasse quanto un'android chi non ne capisce comprerebbe iphone senza dubbio.

Chirurgo Plastico

Su app store servirebbero app Call recorder e app che personalizzino il centro di controllo

Sheldon!

No vabbè, da qua a essere tragica ce ne vuole (mica parliamo di Windows Mobile), ho solo notato queste differenze usando vari dispositivi iOS nel corso degli anni

boosook

E io che ho sia android che ios, tutte queste applicazioni fatte meglio su ios non le vedo (anche se chiaramente il mio campione si limita alle applicazioni che uso io). Leggo continuamente questa cosa, persino il luogo comune che le app Google sarebbero fatte meglio su iphone quando sono assolutamente identiche, anzi, peggiori su iphone a causa di alcune limitazioni dell'os.
Escono prima su ios? Si', per alcune app e' vero. Alcune solo su ios? Si', e' vero. Ma francamente la situazione non mi sembra cosi' tragica, oggi come oggi nessuno sviluppatore tralascia piu' android.

xantarmob

Se Google eliminasse cloni e app infettate varie... Minimo minimo ci si troverebbe col 50% in meno!

Sheldon!

Dammi torto: diverse applicazioni escono prima su iOS che su Android, alcune escono solo su iOS e altre su iOS sono fatte meglio. E sono il primo che non è interessato minimamente ad avere un iPhone, ti scrivo da XZ Premium

boosook

Bla, bla, bla...

Sheldon!

I numeri contano poco, preferisco la qualità alla quantità. E alcune app su iOS sono fatte meglio che su Android, c'è poco da dire

Fetta

Mai trovata una app che non funziona con il 18:9

Quello che nessuno dice

Onestamente parlando, le app che si usano saranno un migliaio. Sia in uno che nell'altro store ci sono centinaia di volte in più le app che servono. Basta digitare "registratore vocale" e ne escono miliardi. È pieno di doppioni. Quelli meno scaricati se ne vanno evidentemente

Marco Seregni

beh almeno può garantire l'uniformità dell'esperienza d'uso agli utenti e non è come android dove molte app non sanno nemmeno gestire lo schermo 18:9 (personalmente preferisco 16:9 ma de gustibus). Oppure che hanno problemi con i vari notch (colpa anche dei produttori che ognuno lo fa diverso, forse la trovata migliore è di Huawei che mette la possibilitù di isolare quella aprte lasciandola nera con solo le icone dell'orario connessione etc...)

Salvatore

ahhahah infatti, come volevasi dimostrare: via jack audio apple? via tutti o quasi, notch apple? notch tutti o quasi, quindi? di cosa parliamo?

Rocco

mi sembra il minimo. tra farti programmare in swift e obbligarti a implementare il notch non so cos'è peggio.

Orlaf

Aumentano il numero di cloni e malware nel Play Store...

Fine battuta (lo scrivo sennò poi chi vi sopporta)

ale

Ma queste milioni di app chi le usa francamente ? Cioè poi alla fine la gente finisce con l'usare solo le 10 app più conosciute e basta, mi chiedo a cosa servano tutti questi numeri. La maggior parte è roba inutile che non si sa a che serva.

qandrav

ehehehehe

Boronius

Quindi Microsoft dovrebbe festeggiare?? (Zio Bill scusa eh...)

Marco SoC

Non sono assolutamente d'accordo con nulla. Pagare di più per avere meno? Cosa sarebbe il meno? Gli utenti android sono circa l'80% del mercato e secondo te una massa che compra un telefono tra l'altro pure economico sarebbe esperta? La verità è che i pochi che ne capiscono usano entrambi i sistemi e prendono quello più adatto alle loro esigenze, chi non capisce nulla spara luoghi comuni esattamente come te!

Boronius

Se fanno pulizia su Android non rimane nulla (oops... lungi da me l'idea di essere pro Apple)

Antares

L’app store rimane più redditizio rispetto al play store.
Chi non vuole seguire le linee guida è libero di andare a cercare profitti altrove.

Antares

Quel 17% in più sono tutte le app per provare il notch... lol...

comatrix

NO! Leggi BENE il commento e guarda che concetti esprime, cioè il fatto di indottrinamento, in questo caso nella sezione Apple, ma vale UGUALE nelle altre sezioni, cioè il concetto è di indottrinamento (e l'ho dimostrato con esempi pratici, inoltre ti ho fatto ugualmente il riferimento della batteria rimovibile e la serie Note in un altro commento se non erro, più evidente di così non so come fare per fartelo capire, cioè di usare il buon senso ed il proprio di cervello, a prescindere dalla marca, modello, piattaforma ed azienda).
Questo è quello che tu non capisci, continui a soffermarti su basi che non centrano nulla, semplicemente perché a me non frega di nessuna azienda e piattaforma, prendo il prodotto per quello che è non per quello che l'azienda lo vuole far sembrare, quando arriverai a questo livello allora forse noterai le cose in maniera diversa...

Ma non hai mai notato le mie critiche/elogi anche nella sezione Google, Samsung, Huawei, ecc..., noti solo quelle nella sezione Apple? Mi chiedo il perché..., vai a ritroso nei miei commenti e guarda te stesso se non ci credi

comatrix

Utonti ^^

C#Dev

La vera notizia è il 29% in meno di nuove App su AppStore e il 17% in più su Play Store.

E poi, realmente si pensa che nell'App Store non ci sia immondizia?
Cercate "download mp3 music" e poi fatevi una risata :')

fabrynet

Ok, ma quando metti in alto un commento come quello che hai lasciato ti riferisci a tutti gli utenti Apple. Allora comincia a rispondere singolarmente.

S4rk1z

non per fare il guastafeste, ma anche su appstore è pieno zeppo di immondizia

Mark984

Intendevo centinaia di migliaia

SteDS

Si è adeguata ad un mercato imposto da Samsung^^ che ha sempre spinto nella direzione dei display grandi anche quando pochi ci credevano, alla fine hanno avuto ragione.
Vedi che alla fine Apple non è l'unica a tracciare la strada

Gianlu27

È un fanboy Microsoft, lascialo perdere :)

daniele

ma infatti il fatto che siano diminuite nel totale non è una cosa ne negativa ne sbagliata... il dato allarmate è il 29% in meno di nuove App sviluppate, contro una crescita del 30% Google, ciò significa che gli sviluppatori attualmente sviluppano più si piattaforma Google che si IOS, anni fa era il contrario!!

comatrix

Ma anche no, cerco di farli ragionare col loro cervello non mi, applicando la coerenza laddove sia possibile ovviamente ^_^

comatrix

Chi ha mai detto tutti, dove li vedi scritto? Ho detto di evitare di cambiare concetto espresso innanzitutto, in seguito quando le cose cambiano (vedi il numero di app in questo caso), prima di tutto non cambiare bandiera dicendo che ora si ne hanno meno ma sono migliori (perché non l'hai detto prima allora?), in seguito ed è il più importante: il numero di App non conta u cavolo (cioè ragiona con LA TUA DI TESTA).
Cioè più rispetto della persona di così non si code di possa fare, cioè far ragionare la persona stessa sui concetti espressi, niente piattaforma, niente marca e niente modello.

P. S. Ti pare che io abbia cambiato concetto circa la batteria rimovibile? Era ed è ancora oggi la migliore soluzione, in futuro vedremo (Note o non Note mia EX amata SERIE)

qandrav

"se non vengono sviluppate app, lo store muore!!"

vabbe ma non è che servano ogni giorno nuove app :)

daniele

ma infatti il problema non è il numero totale, ma il 29% in meno di nuove, se non vengono sviluppate app, lo store muore!!

daniele

Apple sta facendo delle CAxxate pazzesche con le sue line guida, conosco diversi sviluppatori che hanno abbandonato definitivamente la piattaforma Apple, ed altri che si stanno spostando verso Google, la diminuzione del totale delle App non ha molta importanza, hanno fatto pulizia e va bene,è il 29% in meno di nuove app il vero dato, che conferma l'abbandono di molti sviluppatori.

ellios76

Temo non centinaia, ma migliaia

fabrynet

Appunto, quindi non venire a dire che tutti gli utenti Apple sono indottrinati o rimbambiti, non in grado di esprimere giudizi autonomamente.

comatrix

Esiste di tutto su tutto, come ho sempre detto, ma loro continuano (e vale per qualsiasi marca e piattaforma)

Recensione Amazfit Verge, smartwatch completo e adatto a tutti

RETI 5G (e uccelli morti): BENEFICI... e RISCHI

Sondaggio | Smartphone perfetto? Come dovrebbe essere per gli utenti di HDblog?

Dalla MicroSD 128GB a 8 euro alle follie usate: Shenzhen e le sue strade | Video