Gartner: vendite mondiali di smartphone per la prima volta in calo nel Q4 2017

22 Febbraio 2018 66

Il quarto trimestre del 2017 invia un segna poco rassicurante ai produttori di smartphone, stando al recente report di Gartner. Per la prima volta da quando la società di analisi di mercato monitora lo specifico settore, ovvero dal 2004, le vendite di smartphone hanno registrato un calo. Nel quarto trimestre dello scorso anno sono state venduti poco meno di 408 milioni di smartphone (Gartner si riferisce alle unità effettivamente vendute all'utente finale e non a quelle inviate ai vari distributori e rivenditori).

Il dato è in flessione del 5,6 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e le ragioni sono principalmente due secondo Gartner: il processo di passaggio dai comuni cellulari agli smartphone sta rallentando, e dell'altro chi lo ha già compiuto non viene attratto dai modelli successivi che, spesso, si risolvono in semplici aggiornamenti incrementali di quelli precedenti.

In primo luogo, gli upgrade dai feature phone agli smartphone hanno rallentato a causa della scarsa qualità degli smartphone "ultra-low-cost"; gli utenti preferiscono comprare feature phone di qualità. In secondo luogo, gli utenti che scelgono uno smartphone sostitutivo stanno optando per i modelli di qualità e per tenerli più a lungo prolungando il ciclo di sostituzione degli smartphone. Inoltre, mentre la domanda per qualità elevata, connettività 4G e funzionalità fotografiche migliorate resta alta, le elevate aspettative e i pochi benefici incrementali durante la sostituzione hanno indebolito le vendite di smartphone.

Azienda

4Q17

Unità

4Q17 Market Share (%)

4Q16

Unità

4Q16 Market Share (%)

Samsung

74.026,6

18,2

76.782,6

17,8

Apple

73.175,2

17,9

77.038,9

17,8

Huawei

43.887,0

10,8

40.803,7

9,4

Xiaomi

28.187,8

6,9

15.751,3

3,6

OPPO

25.660,1

6,3

26.704,7

6,2

Others

162.908,8

39,9

195.059,1

45,1

Total

407,845.4

100,0

432.140,3

100

Vendite di smartphone all'utente finale nel Q4 2017 - Fonte Gartner (febbraio 2018)

Samsung si riconferma anche nel corso del quarto trimestre 2017 l'azienda leaeder del settore a livello mondiale, pur accusando una contrazione del market share. Il merito va ai risultati ottenuti con i top gamma Galaxy S8 e S8 Plus che potrebbero essere bissati dai nuovi top gamma S9 e S9 Plus pronti all'esordio durante il Mobile World Congress.

Il market share di Apple si è stabilizzato rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, mentre le vendite si sono ridotte del 5 per cento. Gartner individua le cause nell'arrivo di iPhone X successivo a quello di iPhone 8 e iPhone 8 Plus la cui diffusione ha rallentato, e nelle difficoltà di produzione che hanno fatto tornare ad un regime di sostanziale normalità la spedizioni di iPhone X solo all'inizio di dicembre.

Huawei e Xiaomi fanno storia a sé, trattandosi delle uniche due aziende che hanno registrato vendite e market share in crescita nel corso del Q4 2017. Huawei ci è riuscita ampliando il catalogo con l'arrivo di Mate 10 Lite, Honor 6C Pro e Enjoy 7S, mentre Xiaomi ha continuato a proporre un catalogo formato da modelli proposti a prezzi particolarmente competitivi.

Azienda

2017

Unità

2017 Market Share (%)

2016

Unità

2016 Market Share (%)

Samsung

321.263,3

20,9

306.446,6

20,5

Apple

214.924,4

14,0

216.064,0

14,4

Huawei

150.534,3

9,8

132.824,9

8,9

OPPO

112.124,0

7,3

85.299,5

5,7

Vivo

99.684,8

6,5

72.408,6

4,8

Others

638.004,7

41,5

682.915,3

45,7

Total

1.536.535,5

100,0

1.495.959,0

100,0

Vendite di smartphone all'utente finale nel 2017 - Fonte Gartner (febbraio 2018)

Complessivamente, nel 2017 le vendite di smartphone all'utente finale hanno tagliato il traguardo di oltre 1,5 miliardi di unità (+2,7 per cento rispetto al 2016). Ma a preoccupare, come detto, è il trend più che i numeri dell'intero anno. Huawei ha chiuso il 2017 salendo al terzo posto, continuando a conquistare market share e a ridurre il gap da Apple. Più in generale, tutte e quattro le aziende cinesi (Huawei, Xiaomi, OPPO e Vivo) sono risultate in crescita, mentre Samsung ed Apple stabili.

Sistema operativo

2017

Unità

2017 Market Share (%)

2016

Unità

2016 Market Share (%)

Android

1.320.118,1

85,9

1.268.562,7

84,8

iOS

214.924,4

14,0

216.064,0

14,4

Other OS

1.493,0

0,1

11.332,2

0,8

Total

1.536.535,5

100,0

1.495.959,0

100,0

Vendite di smartphone all'utente finale suddivise in base al sistema operativo - Fonte Gartner (febbraio 2018)

Chiude il report di Gartner il riferimento alle vendite suddivise in base al sistema operativo: Android continua a rosicchiare share ai danni di Apple. Gli equilibri appena descritti sono destinati a rimescolarsi ulteriormente nella prima parte del 2018: con il MWC alle porte, i principali player del mercato sono pronti a rinnovare le loro proposte, infatti. Resta la dinamica descritta in apertura che potrebbe condizionare le vendite anche nei prossimi mesi.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS è in offerta oggi su a 800 euro oppure da ePrice a 929 euro.

66

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GianTT

Illuminami allora

E K

Preoccupante é: 1,5 miliardi di terminali venduti ogni anno, questo é preoccupante. Quanto poco valgono sti cosi che non riescono a sopravvivere neanche per 3 anni (in media)?

ghost

Le vendite non sono tutto. Al telefono sono collegati una miriade di servizi potenziali a pagamento per non parlare della predisposizione a comprare apple watch o cuffie dopo il telefono. Se uno rinuncia a iphone non perdono solo 1200 euro.

L'avocado del Diavolo

Ma si, basta che ne sia convinto.

Danny #

Sinceramente l'utente comune è quello che lo cambia più spesso... Poi ci sono i matti e vabbè :)

8hell8

le uniche telefono centriche sono BBK (oppo,vivo e one plus) e Apple...Xiaomi fà praticamente di tutto e huawei fà molti più dindi nel mercato enterprise che con i cellulari.Non credo che vedremo grandi salti altrimenti non capisco questo interesse smodato per entrare nell'automotive...forse vedono già in lontananza vacche magre.

Midfield General

E tu non sai nulla di marketing

Nembolo

Questi dati smentiscono i dati precedenti (che sembravano assodati) e cioè che nel Q4 2017 Apple aveva superato Samsung come primo produttore globale. (Non sarebbe stata una novità, era successo anche nel Q4 2016)
Invece i dati di Gartner (che considerano il "venduto" e non lo "spedito") ribalta la classifica ridando la palma a Samsung con quasi un milione di device venduti in più.
La cosa non è di secondaria importanza perchè per Apple il Q4 è il trimestre di punta, seguito di solito da trimestri piu scialbi dove il predominio di Samsung si consolida e anche l'insidia del terzo produttore (huawei) si fa sentire.
Forse per questo motivo il prossimo settembre verrà proposto un iphone new style, ma piu economico, con schermo LCD, per recuperare un po' di share.
Che il fatturato non sia tutto, devono averlo capito anche a Cupertino.
Tra i due primi produttori rimane confermati sull'arco dell'intero anno la differenza di piu di 100 milioni di device, dato di cui si era già a conoscenza.

GianTT

In parole povere l'impennata di prezzi della fascia alta (siamo passati da una media di 600 a sopra i 900€ per i principali modelli in 2-3 anni) fino ad ora ha portato a vendite in aumento, con una prima leggera flessione solo nell'ultimo quadrimestre.
E' estremamente probabile ora che basterebbero dei prezzi leggermente più bassi per stimolare nuovamente la domanda, d'altronde è vero che il cambio dei dispositivi non avviene più con la stessa frequenza di qualche anno fa, ma è anche vero che non tutti hanno acquistato lo scorso anno o questo, e dunque un mercato potenziale che risponderebbe agli stimoli dell'offerta c'è

GianTT

Conferma quanto ti ho scritto sopra, ad un aumento modesto della domanda è corrisposto un aumento significativo dei fatturati da vendita. In pratica i produttori principali fino ad ora sono riusciti a portare avanti con successo una strategia che coniugasse profitto generale e profitto marginale.
Non avrebbe avuto senso vendere smartphone a prezzi inferiori per favorire ancora di più la domanda, che restava comunque in crescita anche con prezzi in salita.
Potrebbe essere questo l'anno di inversione di tendenza, ma fino ad oggi è stata la domanda alta di dispositivi di fascia alta a guidare i prezzi in salita.

Andhaka

Mi sa più consumatore ottimista. ;)

Cheers

GianTT

Ma assolutamente no. I prezzi sono aumentati in modo vistoso perché la fascia alta continua a vendere più che bene, e la domanda ad oggi sembra quasi anelastica al prezzo, o tendenzialmente indifferente, perché se ad aumenti che arrivano anche al 30% degli ultimi 2-3 anni sono corrisposti volumi in salita fino allo scorso quadrimestre e ora una riduzione di appena qualche punto, significa che i produttori hanno aumentato i prezzi semplicemente perché conveniva farlo.
Se Samsung ed Apple possono permettersi di vendere lo stesso identico modello a 1000€, perché doverlo fare a 700€?

GianTT

E le vendite si riducono ancora perché all'aumentare dei prezzi si riduce la domanda. La sparo lì, non hai studiato economia giusto?

Luca Lindholm

Se l'utente medio qui insulta, grida al Comunismo ogni 3x2 e pubblica foto di donnine nude... beh, sì, sono ben al di sopra della media.

Al bando la modestia.

Francesco Renato

Subito dopo le vendite sono calate tanto da costringere Apple a dimezzare gli ordinativi di display oled, è chiaro che al momento del lancio del nuovo modello le vendite si impennano, ma se subito dopo crollano la reputazione della marca va a farsi benedire.

Francesco

no, hanno incassato anche di più, vedi l'ultima trimestrale

Francesco Renato

Hanno venduto di meno proprio perché hanno tirato troppo la corda del prezzo, hanno guadagnato di più sul singolo pezzo ma hanno incassato complessivamente di meno e, sopratutto, hanno perso in reputazione, il bene aziendale più prezioso, quindi l'errore c'è stato, sono stati fessi.

Francesco

ne hanno venduti meno incassando di +, chiamali fessi

Francesco Renato

Solo i fanatici sostituiscono lo smartphone ogni anno, gli altri vengono sodomizzati dalla obsolescenza programmata in cui Apple è maestra.

Francesco Renato

Apple ha pagato caro il fallimento dell'iphone x, è l'unica delle prime 5 ad avere subito un calo delle vendite. Notevole l'avanzata dei cinesi.

L'avocado del Diavolo

E ci mancherebbe.

Alessio Ferri

Io sto ancora usando un Wiko pulp 4g. Per dire

Alessio Ferri

Almeno non insulta a gratis

Alessio Ferri

Hanno scoperto che aggiungere 100 MHz a un core A53 non fa un cellulare nuovo.
Meglio così, meglio 10 modelli a produttore ben supportati piuttosto che +inf modelli a 0 supporto.

Personalmente aggiornerò quando tireranno fuori un dual core A75 + 4 core A-55 con una GPU decente

deepdark

Economista, giusto?

L'avocado del Diavolo

Aggiungerei anche tra le più umili e modeste.

Luca Lindholm

Le persone da bandire sarebbero altre, in realtà... tipo "Svasatore", ultra-berlusconiano che l'altro giorno, non appena uno si azzardò a usare l'espressione "merdaset", scatenò il PUTIFERIO, arrivando a pesanti insulti nei miei confronti e dicendo che fossimo in un regime comunista, etc.

E altri come lui, ovviamente.

Per quanto mi riguarda, non mi pare di aver ancora dato di matto, ma di essere, piuttosto, una delle persone più intelligenti di qui.

PCusen

Oramai per utilizzare quelle quattro applicazioni che bastano al 99% di chi ha uno smartphone qualsiasi prodotto di qualsiasi marca va più che bene e quindi non ci sono motivi validi per sostituirlo ogni anno.

L'avocado del Diavolo

Ma non l'avevano bannata per sciocchezze e corbellerie sul blog?

Top Cat

Ma questo, fino alla prossima fiera....hehehehehe!

riccardik

Ma non è che sia completamente inerente col mio discorso, semplicemente i produttori hanno trovato un nuovo elemento di marketing che ha contribuito a rialzare un po' le vendite. Dove non arriva l'evoluzione spesso arriva il marketing ma non ne è una completa sostituzione

DScafo

Beh dai quando c’è una vera e propria rivoluzione ( sempre che i device flessibili lo siano) anche l’azienda a cui non dai una lira potrebbe sorprenderti. Nel 2005 avresti detto che Nokia, Blackberry, Motorola sarebbero quasi morte in vantaggio di Apple, Samsung e Huawei? ;)

Nick126

Speriamo che queste voci arrivino dall'esterno di chi le ode.

No Replay

Urrà

comatrix

Sono molto MA ENORMEMENTEISSIMAISSIMAISSIMA periodico dubbioso

Luca Lindholm

Non le conviene essere così spiritoso... glielo posso assicurare.

Eppolito Pindemonte

Attendo il lancio sull'Isola che non c'è.

Luca Lindholm

Guardi che stando alle ultime voci, non solo la parte fisica del Surface Phone sembrerebbe pronta, ma pare che il lancio possa avvenire addirittura prima del previsto, tra pochi mesi.

Midfield General

Certo
Perché le vendite diminuiscono e i prezzi salgono per aumentare comunque gli introiti

Eppolito Pindemonte

"Spero vivamente che Surface Phone possa cambiare un bel po' di cose"

"La magistratura è inefficente, non c'è certezza della pena. Spero che l'Uomo Ragno possa cambiare un bel po' le cose".

Non sei un po' troppo cresciutello per credere nei personaggi di fantasia? L'hai scritta la letterina a Babbo Natale?

comatrix

Per come la vedo io, meno smartphone nuovi rilasciati, cioè ogni due anni perlomeno, cosicché ci siano delle vere novità e che si possano in due anni riciclare nella maggior parte

Luca Lindholm

Il primo calo, in oltre 13 anni, nel mercato dei palmari.
Un dato eclatante, direi.

A questo punto è proprio necessario che la terza generazione di palmari, dotati di schermi flessibili/multipli e sensori sotto lo schermo, faccia il proprio ingresso prepotentemente... altrimenti la stagnazione tecnologica, che perdura da due-tre anni, porterà a un calo sempre più marcato.
Dopotutto, l'attuale seconda generazione di palmari risale a fine 2006 (con LG Prada I e Apple iPhone 2G) e questi 11 anni si fanno sentire, ormai.

Spero vivamente che Surface Phone/Courier/Andromeda e Galaxy X possano cambiare un bel po' di cose... o quantomeno dare un senso alla soglia psicologica dei 1000€, perché finora di motivi validi per spendere così tanto non se ne sono visti, a parte le subdole strategie commerciali di certe multinazionali (Apple, Google e Samsung in primis).

:|

Fede64

ha commentato per se

Demetrio Marrara

https://uploads.disquscdn.c...

Eppolito Pindemonte

Che c'entra il Note? Si parla di Smartphone in questo articolo.

Fede64

Quando il mercato è saturo i prezzi scendono perché le aziende debbono spingere le vendite

DarioSc

Rimangono l’ultimo cambio di form factor, poi li hanno provato tutti e fatto tutto, difficile fare qualcosa di diverso in tal senso.
Per il 5G beh, non ho usato il futuro semplice indicativo a caso eh; insieme al Wi-Fi ax sarà la carta che sfodereranno nel prossimo biennio probabilmente. E poi? O hanno qualcosa o son guai, per le aziende intendo

Demetrio Marrara

Guarda senza polemica, non è un pensiero mio o tuo. È così ed in economia funziona così.

Global smartphone average sales price (ASP) increased by 10 percent year-on-year to US $363, its fastest quarterly growth rate to date.
“Smartphone year-on-year demand growth moderated for the fourth consecutive quarter, rising only one percent to 397 million units in 4Q17. However, sales value increased by 11 percent year-on-year in the quarter, which is exceptional growth for such a mature technology category. This came as the proliferation of smartphones with larger and bezel-less displays incentivized consumers to purchase more expensive devices.”

Spottaman

ormai non c'è più motivo di cambiare smartphone per noi appassionati, figuriamoci per "l'utente comune"

momentarybliss

Prima che cambi il Note 8 ne dovrà passare di acqua sotto i ponti ...

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?

TIM, ecco le prime offerte 5G: dettagli e smartphone disponibili

Apple, tutte le novità della WWDC 2019