Amazon vuole fare concorrenza a Facebook e Google nella pubblicità online

28 Dicembre 2017 17

Pare che Amazon si stia attrezzando per diventare un fornitore di annunci pubblicitari su larga scala, entrando quindi in diretta competizione con gli attuali giganti del settore - Google AdSense e Facebook Advertising. Le fonti di CNBC, ovvero circa sei partner commerciali anonimi, riportano che alcuni test segreti sono già in corso da diverso tempo, e che l'offensiva verrà lanciata nel corso del 2018. Ci sono alcuni indizi piuttosto chiari che corroborano queste teorie: in particolare, le assunzioni della divisione advertising sono cresciute molto nel secondo trimestre del 2017, dato passato sotto i radar all'epoca in quanto privo di contesto.

Amazon è già un venditore di pubblicità, ma solo sui propri servizi e prodotti software; tra gli esempi più lampanti ci sono i prodotti "sponsorizzati" tra i risultati di ricerca dell'e-commerce. Il nuovo programma prevede la vendita di spazi pubblicitari anche al di fuori dei propri domini, ma secondo le fonti al vaglio ci sarebbero iniziative ben diverse da ciò a cui siamo stati abituati finora. Uno degli esempi riguarda una sorta di "sincronizzazione" tra la pubblicità in TV e quella su smartphone, in collaborazione con gli operatori telefonici stessi.

Non è difficile immaginare perché Amazon voglia entrare in un mercato del genere: secondo le ricerche di Magna Global, la pubblicità digitale ha generato introiti complessivi di circa 209 miliardi di dollari nell'ultimo anno, e le previsioni per l'anno venturo sono di crescita ulteriore. Amazon, come abbiamo detto, non parte da zero. Secondo altre stime è di fatto già la quinta forza nel mercato statunitense, il più grosso del mondo. Il problema è che corrisponde solo al 2 per cento.

Un terzo grosso concorrente sarebbe ben visto dai pubblicitari, specialmente se si rivelasse meno rigido nella condivisione dei dati personali degli utenti rispetto a Facebook e Google. Due fonti hanno rivelato che Amazon potrebbe essere interessata a perseguire questa politica. Detta così potrebbe sembrare una brutta notizia per i consumatori, ma per il momento si tratta di voci di corridoio scarse di dettagli sull'esecuzione, per cui è meglio prenderle molto, molto con le molle. Naturalmente Amazon ha risposto "no comment".

Il miglior Xiaomi ad oggi? Xiaomi MI 9 è in offerta oggi su a 319 euro oppure da Amazon a 369 euro.

17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Agostino D'Auria

"scarica subito l'app di amazon"

takaya todoroki

E i marò?

Eugenio1900

E prosegue il monopolio Amazon Google Facebook Disney Apple Samsung , chi si espanderà domani? :D

IGN_mentale

Bene dai

Mattia Righetti

The Grand Tour me lo scarico in torrent tanto

Actarus71

Magari uscisse la ASuite di Amazon!!!

Actarus71

Google invece?

Giacomo

Amazon sta lentamente raggiungendo il suo obbiettivo primario. Conquistare qualsiasi mercato. Manco nelle peggiori partite di risiko

Davide R

AMAZON VUOLE FARE, PUNTO. =)

M_90®

che belli i vecchi tempi di bimbumbam quando i cartoni avevano le sigle complete e non c'erano pubblicità tra un cartone e l'altro. ormai pure al cess0 escono le pubblicità.

Midnight

C'è qualcosa in cui Amazon non vuole fare concorrenza a Google?

alex-b

beh almeno se si fa la sua piattaforma smette di inondare youtube

Luca F.

Pubblicità, pubblicità everywhere

Max

Ladri

Gios

È Un incubo!!!

Ma22

La fa già con i video di Amazon kindle o prime ogni minuto sulle app di terze parti

haidak

Ecco il perchè di un servizio come prime video a così poco...praticamente regalato

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?

TIM, ecco le prime offerte 5G: dettagli e smartphone disponibili

Apple, tutte le novità della WWDC 2019