Google pronta a intervenire a Porto Rico con i suoi Project Loon

09 Ottobre 2017 5

A causa dei violentissimi uragani, circa l'83 per cento dei ripetitori cellulari di Porto Rico è tuttora fuori servizio. Ciò significa che la stragrande maggioranza della popolazione (si parla di circa 3,5 milioni di persone) non ha accesso a internet; e se rispetto alla mancanza di cibo, acqua e servizi sanitari può sembrare un plus secondario, potrebbe invece risultare preziosa per aiutare il coordinamento dei soccorsi e permettere alle persone di contattare famiglie e amici.

Il team di Project Loon, la divisione dei laboratori Google X che sviluppa i ripetitori cellulari montati su palloni aerostatici, ha detto subito che si sarebbe adoperata per intervenire. Grazie all'autorizzazione straordinaria della FCC, arrivata nel corso del weekend, i palloni sono pronti a mettersi in volo. È operativa dal 6 ottobre, e lo resterà fino all'inizio di aprile 2018.

C'è ancora una questione importante da risolvere, però: i palloni aerostatici di Google non sono del tutto indipendenti. Serve la collaborazione di un operatore di rete presente sul territorio interessato (succedesse in Italia, potrebbe trattarsi di Vodafone o TIM, per esempio). Le trattative sono ancora in corso e, osserva il team, stanno progredendo positivamente.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
steek

Se non sbaglio musk stoccherà elettricità in batterie a Portorico post uragano.

Giuseppe

Ma il progetto non era stato abbandonato?

FuckingIdUser

A Puerto Rico dovevano iniziare il programma pilota di Project ARA...

Squak9000

“Porto Rico”...
ci avevo letto una bestemmia...

Liuk

Ai Loon preferisco Loom.
;-)

Quanto è utile una ciabatta SMART? Ecco perchè comprarla | Video | #BESTBUY

Il miglior cavo per ricarica e trasferimento dati | Video | #bestbuy

Effetto Iliad: le migliori tariffe degli altri operatori concorrenti entro 10 euro | Video

Come e perché smaltire rifiuti tecnologici: lunga vita al bidone barrato #report