Google: arrivano le 'Case Vacanza' a Palermo, Milano, Napoli, Roma e Venezia

26 Luglio 2017 65

Molti di noi, specialmente durante il periodo estivo, hanno utilizzato il motore di ricerca di Google per organizzare le proprie vacanze grazie alle informazioni presenti. In un futuro non troppo lontano, però, Google potrebbe diventare ancora più utile, offrendo la possibilità di visualizzare gli appartamenti in affitto (Case vacanza).

Secondo quanto dichiarato da Skift, infatti, la nuova funzionalità di Google sarebbe già in una fase avanzata di test e consentirebbe, sotto la voce "Tipo di alloggio", di selezionare la voce Case Vacanza che include un elenco di appartamenti, condominii e ville private. Per il momento - conferma lo stesso Skift - sono state contate oltre 7000 inserzioni sparse in tutto il mondo.


Come è possibile osservare dagli screenshot in alto, le ricerche si servono di alcuni dei più importanti siti quali Booking.com e Hotels.com, visualizzando anche la recensioni e le opinioni dei viaggiatori.

Nel momento in cui scriviamo, il nuovo servizio è già disponibile ed in test per le seguenti città Barcellona, ​​Berlino, Bordeaux, Colonia, Dresda, Francoforte, Lisbona, Madrid, Monaco di Baviera, Milano, Napoli, Nizza, Norimberga, Parigi, Palermo, Porto, Reims, Roma e Venezia.

Non ancora ufficializzate le tempistiche di rilascio di tale funzionalità in altre aree geografiche.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 539 euro oppure da ePrice a 629 euro.

65

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Orgath

Se ritieni che siano fatti tuoi, non li esponi. Se ne parli accetti i commenti. Se tu ti ritieni in diritto di offendere la gente in nome della libertà, gli altri hanno il sacrosanto diritto di offendere te. Si chiama coerenza.

atharol

Si :p

deepdark

Id1ota di guerra, non era riferito ai tuo commento. Ma almeno l' abc di internet.... Mannaggiallaputtana a quando vi hanno dato una tastiera.

Ratchet

Ora sarai sollevato :)

atharol

Sravo cercando proprio un commento su napoli :p .il fatto che non ci fosse ancora mi stava preoccupando :)

ComicBit

Avrai pure ragione, ma purtroppo quando hai un esercizio commerciale, giustamente non puoi fare discriminazioni di alcun tipo

ComicBit

Non ho avanzato nessun insulto. Non ho detto mentecatto a nessuno. Ma già a me personalmente dire "qualche anno fa al nord non si affittavano case ai meridionali" mi fa girare le palle. Personalmente il solo definire la gente del sud "meridionali" mi infastidisce. Ora vai a cag4re insieme a M_90mentecatto (eh almento col piacere!)

FuckingIdUser

Notizia flash: non tutte le leggi hanno lo stesso valore ma esiste una gerarchia di forza ed importanza.
Io ho parlato, come ho detto all'inizio, solo di quelle supreme, inviolabili ed incontestabili.
Quindi tutto il tuo discorso sulla politica perde di senso.

Leo

Quanto ai paladini di sto.... concordo, specie quando si cade nel populismo. Una moda che perì molto spesso va a braccetto con gli alternativi sprezzanti delle regole a prescindere tanto per darsi un tono però.
Nessun riferimento ai presenti eh, il tono e molto pacato e si vede l'intenzione è quella del confronto, nessuno se n'é uscito con commenti alla "g.ay fate schifo".

Leo

Certo. Motivo per cui se ne discute civilmente. Come si suol dire: non sono d'accordo con te ma combatterò perché tu dica la tua. Un conto è avere un pensiero, come quello che emerge in questo blog ora. L'importante è non cadere da pensieri a preconcetti, libertà di pensare (e di esprimersi) é fine a sé stessa se non la si associa alla facoltà di ascoltare.
E l'importante è che il pensare non si tramuti in azioni (incluso il comunicare, che è un diritto ma anche un atto di cui si risponde)che ledano il prossimo e la sua dignità. Di certo dire che agli omosessuali ed ai cani é vietato entrare mi ricorda un po' "la vita e bella".... Comunque, davvero, dal punto di vista di affittare una casa, non capisco quale sia il problema. Se oltre a pensarla come vuoi puoi anche condividerla perché davvero non l'ho capito: questo è il punto focale. Poi se a te stanno antipatici ragni e ostrogoti così a pelle, beh penso che non sia poi così profondo il pensiero che vuoi difendere.

Orgath

Nel diritto la collettività ha priorità sull'individuo. Perciò, no, per fortuna non siete liberi di fare quello che volete.

Orgath

L'apologia del fascismo è reato. Così, giusto per informare. Libertà di pensiero non significa "sparo tutte le cazz4te che mi passano per la testa perché è giusto così. Gne gne gne".

deepdark

Il punto focale del problema non è questo. Semplicemente nessuno può impormi il suo pensiero (o meglio quello che va per la maggiore) nel nome della libertà altrui. Io sono libero di pensarla come voglio, gli altri pure.

SL7Z4

Tutto 'sto casino per na coppia de omeni?

XD

Leo

Un conto è contestare, anche con forza un'ideologia. Sentimenti e ideologia son cose diverse. Ferire sentimenti dovrebbe invece dispiacere anche te, anche la legge del taglione non è molto democratica.

Leo

Stiamo parlando di ostacoli sociali. Lo Stato é vincolato, come dici tu, a rimuoverli con campagne di sensibilizzazione, istruzione e infine le leggi (e l'esecuzione delle stesse). Per farlo deve rapportarsi con i cittadini (daltronde sono ostacoli sociali per definizione che per forza di cos'è coinvolgono noi e non lo Stato astrattamente).

Quanto agli studenti, sono agevolazioni non senza una logica, ricadono nelle categorie (anziani, studenti, militari, anche se per questi ultimi mi sfugge il motivo delle agevolazioni in effetti, per i primi che hai citato, sicuramente la mancanza di un reddito in quanto in formazione).
Per le discoteche e una questione commerciale (brutto da dire ma si aprirebbe un mondo sul perché cosce e culi sono utilizzati per promuovere mille mila prodotti) e comunque non toglie i maschi possano entrare.
Un conto è affittare un locale dal determinato scopo commerciale (un campo nudista) o strutturale: ovvio che non è che se sono un fantino posso sentirmi escluso se non mi fanno entrare col cavallo in piscina.
Un altro é fare il lido/piscina per nostalgici fas.cisti o vietata agli omosessuali. Un conto è far parte di un associazionismo per qualcosa che account ma (un club nautico, per uomini, per un condividere interessi... anche se in effetti il club per uomini é al limite), un conto è un club di gente che ha un'ideologia contro qualcuno.

Leo

Perché esistono diritti fondamentali e non. Non esser discriminati lo é. Discriminare non lo è (o meglio non è proprio un diritto, anzi.... Ed anche ammettendo tu sia in buona fede e vuoi vedere solo la parte del: ho diritto a gestire la mia proprietà, quello a)non viene meno, perché non ti viene negato in assoluto la possibilità di affittare ne costretto a mettere in pericolo la tua vita o il tuo bene, b) tale diritto non è fondamentale per cui non prevale su quello di non vedersi discriminato (un po' come la difesa della proprietà privata non da il diritto di togliere la vita, altro tema attuale).

Leo

Ci sono leggi da rispettare per il convivere civile, se tutti ragionassero così... non è che devono vivere sotto un ponte: é un obbligo sociale non far di ste discriminazioni. Come lo è pagar le tasse (a scaglioni sempre per equità per cui nessuno sia tagliato fuori dall'assistenza e dai servizi dello stato). Casa tua é tua (dato ne fai questione di possesso), vale anche per questo, va a dire allo stato che non vuoi pagar le tasse sopra alla casa che vuoi fittare, vedi che ti rispondono. Con una differenza: che qui si parla non di bieco denaro ma di persone.. E due somiglianze: il medesimo strumento di tutela (la legge) ed il medesimo fine (che nessuno venga discriminato), si sa mai pensi la cosa non riguardi anche te singolo cittadino ma sia un problema dello Stato. L'art 3 della costituzione (tra i diritti fondamentali) viene prima del 25 inerente il pagamento delle tasse. Lo Stato DEVE rimuovere gli ostacoli sociali (che come tali, sì coinvolgono ogni componente della società incluso te).

Leo

Scusa ma non c'é scritto da nessuna parte nelle sacre scritture di non dar vitto e alloggio agli omosessuali. In compenso il matrimonio é presupposto per consumare un amplesso... Sono sicuro se tu affitta sai appartamenti chiederesti il certificato di matrimonio a tutte le coppie, non vorrai favorire il peccaro. Sti cristiani della domenica.

Leo

Stai facendo confusione. Confondi omosessuale con esibizionista. A prescindere può far fastidio ad una famiglia anche il sentire i gemiti di una coppia etero. Non significa necessariamente ti devi trovar la casa a soqquadro perché una coppia gay per te lo fa strano.. Onestamente potrebbe venirti in casa un ladro, una coppia etero di drogati, terroristi, un Lapo Elkan (inteso come un qualunque rampollo benestante e ben vestito che ti paga fior di soldi)... L'apparenza inganna. Che venga una coppia dello stesso sesso, sai ciò che porti in casa, sei tu che amplifichi quello che per te é strano. Mi fa tenerezza questo modo di pensare, mi ricorda i bambini che dchifano il pensiero che i genitori possano fare l'amore perché nella loro testa se li immaginano assatanati XD

clodi9x

I diritti fondamentali dell'uomo vincolano solo lo Stato, non i privati, i quali possono discriminare (salvo ESPLICITE eccezioni). Le discoteche possono fare entrare solo le ragazze gratis alle feste, così come i locali vicino alle università possono decidere di fare lo sconto solo agli studenti.

Se la casa è di mia proprietà, ne faccio quel che voglio. Di principio, è mia e la do in affitto a chi dico io... A meno che non ci sia una legge che vieti esplicitamente la discriminazione in caso di affitto di una casa.

deepdark

Nessuno nega nessuna libertà, esiste la libertà di pensiero e di frequentare chi si vuole (non mi riferisco agli affitti). Io frequento anche amici gay, diversamente da quelli fascisti. Lo so, ora sei in confusione, d'altra parte hai il tuo schema mentale.

Name

Guarda, potrei andare per luoghi comuni e fare la battutina che lì in campania a stento ci andate a scuola, ma farò il serio e ti dirò che mi sembri leggermente confuso.
Un conto è voler entrare in un club, come può essere un golf club dove solo i membri possono invitarti, in cui viene richiesto un certo tipo di comportamento e "ciao poveri", un altro conto è se io ho una qualsiasi attività in cui permetto, come giusto, a chiunque di entrare ed a te no! Perchè? Forse ho un'enoteca e tu sei visibilmente ubriaco? No, perchè sei napoletano. I napoletani a me stanno sulle balle e quindi tu non entri.
Questa non è libertà, ha una definizione un tantino diversa ovvero razzismo. E capisco che tu da additatore di immigrati che "creano gruppi criminali" e "non pagano nemmeno i biglietti dell'autobus" possa non notare la sottile differenza, ma c'è :)

deepdark

Ecco il libertino finto di turno. Non la pensi come me=mentecatto. Sei l'esempio perfetto che da ragione a m_90.

deepdark

Sul caso dell affitto no, ci sono le leggi ma nel resto del discorso hai ragione, ognuno la pensa come vuole.

deepdark

Origliare? Io non ho nulla contro chi la pensa diversamente da me, ma permetti che se sono vegano (per esempio, e nn lo sono) io a casa mia non faccio entrare i non vegani? (E non mi riferisco alla notizia tirata in ballo) saranno caxxi miei di chi voglio come compagnia? Oppure gli altri devono dirmi cosa e come pensarla?

deepdark

La penso come te. Io sono libero di pensarla come voglio se il mio pensiero non lede la libertà altrui. In altre parole, ognuno fa come gli pare, lo fanno loro, lo faccio io. Se ho una casa e non voglio far entrare i testimoni di geova/gay/quello che ti pare (non mi riferisco al caso della notizia che invece per legge doveva farlo entrare), perché un paladino di sto caxxo mi deve impedire di farlo? È una mia libertà. Mi sa che quelli pro libertà sono quelli contro le libertà individuali e personali.

deepdark

Io bigotto? Ahahahahahahaah.... La scusa per quando:
A) non avete argomenti
B) non rispettate le idee degli altri

M_90®

io non penso che possano creare danni, io, sinceramente la darei a g4y, di colore e così via se possono permettersi di pagare l'affitto. però c'è pure chi va contro l'omosessualità, come i religiosi ad esempio. diciamo sempre che bisogna rispettare chi ha la fede e chi crede in una reliogine, però poi se applicano i loro pensieri sono stupid1. c'è qualcosa che non va allora secondo me.

superfrenc

Ma scusa, in tutta sincerità, che danno pensi possano creare due omosessuali ad una casa?

M_90®

hai espresso la tua opinione senza criticare nessuno e senza offendere quindi non c'è problema per l'intromissione.

superfrenc

Ha ha ha ha, e meno male che non hai nulla conto i gay... A parte che stai anche ad origliare

Matteo Togni

"allora non è libertà, perchè libertà significa anche accettare se uno non la pensa come te. ovvio non deve sfociare come dici tu nella violenza, discriminazioni ecc" Quindi a te va bene il pensarlo ma non va bene la violenza e la discriminazione. E chi glielo va a dire al violento e al discriminatore che non possono essere violenti e discriminatori? Potrebbero invocare la libertà che intendi tu e avrebbero ragione quanto te. In quella frase poni dei paletti e quindi neghi la libertà a tali persone. Il punto è che i paletti per quelle persone sono stati posti proprio dalle leggi che tu stai tirando in ballo. Ma tali leggi si spingono più in la del semplice essere violenti o discriminanti e coprono molte più situazioni, comprese quelle che per te sono delle "libertà".

M_90®

vero quello che dici joel, magari però negli altri paesi la sfida l'hanno solo mascherata da vittoria mettendosi una maschera in faccia, poi appena tornano a casa hanno idee completamente l'opposto. non so quanto possa essere una vittoria questa, perchè alla fine la situazione si è aggirata non risolta(e gli USA sono un esempio mondiale di completo mascheramento).

Joel

Oggettivamente dire "no gay e animali" fa tanto periodo nazista. Nella nostra storia abbiamo dovuto affrontare queste tematiche tante volte. Prima accettare gli schiavi, poi alcuni ceti, poi gli infedeli, poi i neri, poi gli ebrei ecc ora tocca agli omosessuali, nei paesi più civili la sfida è già vinta, qui in Italia ancora no.

M_90®

le leggi le fanno i politici, che hanno le loro idee. 60 anni fa hitler e stalin hanno compiuto i più grandi massacri della storia, e facevano anche le leggi con quelle idee, oggi le idee sono altre perchè sono andati al potere altri tipi di politici. continui a fare di tutta l'erba un fascio, come c'è il ragazzo di colore che non tocca nessuno, c'è sempre un alto ragazzo di colore che farebbe del male a chiunque, così come c'è chi non vuole il ragazzo di colore/ omo ecc e non fa nulla, lo pensa solo, e c'è chi invece come dici tu farebbe del male. sia il ragazzo di colore che sia quello che vuole far male al ragazzo di colore vanno puniti, gli altri dovrebbero avere la libertà di pensarla come vogliono e vivere comunque la loro vita senza il maestrino dietro.

FuckingIdUser

Invece ti dico che il punto di vista che ti ho offerto è proprio asettico, perchè si basa ESCLUSIVAMENTE su quello che dice la legge. Il resto è solo logica. L'omo/il nero/etc. in quanto tali non fanno male a nessuno, lo xenofobo vorrebbe fare male a chi non gli piace, perchè sono "tali" e non per quello che fanno, sebbene l'ideologia xenofoba abbia creato un'immane """letteratura""" contro certe categorie, al solo scopo di autoalimentarsi.
Questa è anche storia.
Lungi da me darti del poco istruito ma ti giuro che hai posto la discussione nel modo peggiore possibile, per non parlare di come l'hai argomentata.
Dare un giudizio del genere non è discriminatorio.

Sperelli #nébacinébocchini

È un povero mentecatto, lascia perdere.

Andy M.

Ma infatti non si tratta di "pensare" ciò che si vuole, scusa se mi intrometto. Il proprietario di quella casa può pensare e anche dire ciò che vuole, nessuno potrà mai condannarlo a norma di qualche legge per quello, però è vero che la libertà, anche in democrazia piena, finisce quando impedisce la libertà di qualcun altro. Un'offesa ad una "categoria" (passami il termine) o l'impedimento all'accesso alla suddetta in un posto è di fatto un impedimento alla libertà altrui e una negazione di una libertà normalmente consentita. Se il problema fosse solo di libertà, allora anche i tedeschi che impedivano l'accesso agli ebrei nei negozi non avevano nessuna colpa.

FuckingIdUser

Ti ho risposto sotto.
E no, la tua concezione di libertà è puramente ideologica, non esiste nella realtà e non è applicabile a nessuno tipo di società.

>solo perchè non la penso come te io devo "imparare"
Perdonami ma è evidente che ne so più di te, visto che tu offri un punto di vista completamente avulso da qualsivoglia concetto di diritti fondamentali.
Parli del vuoto pneumatico. Vuoi applicare alla realtà concetti astratti. Non si può fare. Ma non perchè lo dico io, semplicemente perchè non funzionerebbero.

E ti prego, smettila con questo vittimismo. Stai seriamente recriminando la libertà di detestare/criticare/odiare qualcuno che è colpevole di essere come a te non piace? Stai seriamente mettendo sullo stesso piano la dignità dei sentimenti alla dignità della vita?!
Non scherziamo,

M_90®

magari c'è tanta gente che lo pensa e che vive tranquillamente la propria vita perchè comunque non da fastidio a nessuno, perchè dovrebbe essere uno scem0? vive la propria vita, le sue idee senza dare fastidio a nessuno. secondo me la fai troppo facile, anche tu segui un ragionamento "razzista" perchè per te o tutti la devono pensare come te oppure possono pure schiattare. ovviamente il mio è un discorso generale, sinceramente a me non interessa come vivono gli altri, possono vivere la loro vita come vogliono, certo è che se una cosa è mia devo poter avere un minimo di scelta decisionale su come utilizzarla... per me sempre :)

M_90®

sarà come dici tu joel, ma io credo che una vera democrazia esiste quando ognuno possa pensare liberamente ciò che vuole, sempre ovviamente nei limiti della legge senza andare a rompe le pall3. se io rimango a casa mia con le mie idee o comunque espongo le mie ideologie tranquillamente posso poterlo fare, perchè altrimenti non c'è democrazia, significa che si va in una direzione sola dove ognuno deve pensarla allo stesso modo e basta. secondo me è un argomento molto più complesso di come lo si vuole far passare.

FuckingIdUser

Usi dei termini impropri.
Con "ideologia" si intende un complesso di idee, spesso a sfondo politico. Il che è aberrante se lo attacchi all'essere omo, di colore o qualsiasi altra forma d'essere congenita. Essere contrari a queste categorie di persone significa essere contrari alla loro esistenza e/o dignità
Al contrario, la xenofobia è una bella ideologia perchè parte da assunti e premesse egoiste. Questa ideologia coinvolge pesantemente la vita delle sue vittime. Essere contrari agli xenofobi non comporta per loro una qualità della vita inferiore. E sinceramente non mi dispiace ferire i sentimenti di chi prova odio o disgusto per altra gente.

Joel

Discriminare in base a colore della pelle, orientamento sessuale, religione ecc è grave. Shitstorm giustificata.

M_90®

vedi? solo perchè non la penso come te io devo "imparare". anche la tua non è libertà, anche tu perdi di vista tutti i trattati ecc ecc solo perchè non la penso come te. quindi o la si pensa come te o si è scemi :).

FuckingIdUser

Ti ho risposto sotto. Basterebbe la storia dell'essere umano fino ad oggi per farti capire cosa si intende oggi per libertà.
Ti ho spiegato sotto cosa è la libertà. E sottolineo il "spiegato" perchè, senza offesa, hai tanto da imparare.

M_90®

allora non è libertà, perchè libertà significa anche accettare se uno non la pensa come te. ovvio non deve sfociare come dici tu nella violenza, discriminazioni ecc, ma se ad una persona ad esempio non piace l'ideologia omosessuale(così come tante altre, giusto per fare un esempio) non vedo perchè debba per forza accettarla e basta.

FuckingIdUser

Hai uno strano concetto di libertà. Quella che conosco io è espressione dei diritti fondamentali dell'uomo, come individuati da convenzioni internazionali, diritto costituzionale e Trattato di Lisbona (almeno per noi europei). E non è un diritto ma sono tanti che sommati insieme ci rendono "liberi".
Tu stai esercitando la libertà di espressione ma esistono tutta una serie di libertà inviolabili, come quella a non essere discriminati.
Così, se un giorno te ne esci su Facebook con una frase del tipo " I frogi/necri/spaventapassi random mi fanno sghifo!!!" stai creando violenza, e intimamente discriminando, quelle categorie di persone. La tua libertà di scriverlo è sacra. Quella di non avere delle conseguenze no.
Non è uno strano concetto. Significa avere rispetto di tutti gli esseri umani per quel minimo necessario ad assicurare a tutti una dignità.
La libertà assoluta è crudele perchè egoista poichè non tiene conto della società. Se c'è una società allora c'è anche un compromesso tra tutti i consociati. Noi abbiamo optato per un nucleo di diritti inviolabile che garantisse a tutti una vita serena.
Del resto la libertà assoluta si ergerebbe al di sopra di ogni cosa, altrimenti non sarebbe tale, per tanto includerebbe anche il disporre della vita degli altri. Direi che non è proprio quello che vuoi.

M_90®

fondamentalmente anche se hai valide ragioni la legge ti impone di affittare a chiunque, quindi il discorso non cambia.

M_90®

è questo quello che dico, cioè ci riempiono dappertutto dei concetti di libertà, di democrazia e così via quando alla fine, anche nelle cose personali, tue, non sei libero, anzi se non la pensi come loro sei pure uno stupid0. allora dove sta la libertà?

Come e perché smaltire rifiuti tecnologici: lunga vita al bidone barrato #report

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni in Europa

TicWatch Express e TicWatch S: Android Wear anche per correre | Recensione

Recensione Amazfit Bip: è lo smartwatch da battere