Browser desktop: Microsoft perde ancora terreno, cresce Chrome | NetMarketShare

05 Settembre 2016 274

Nonostante le nuove funzionalità ottenute proprio in questi giorni da Edge con l'Anniversary Update di Windows 10, lo share dei browser Microsoft in ambiente desktop continua a calare. Gli ultimi dati di NetMarketShare, relativi al mese di agosto, indicano infatti che la combinazione di Edge e Internet Explorer 11 perde 2.15 punti percentuali, assestandosi quindi al 32.54 per cento del totale.

Un altro dettaglio interessante da osservare è che, in questi mesi, Edge praticamente non è cresciuto: a maggio risiedeva al 4.99 per cento del totale, ad agosto è arrivato al 5.16 per cento. Di fatto lo share di Microsoft nel settore riflette l'andamento di Internet Explorer 11, ormai obsoleto e in fase di abbandono. Per contro, Windows 10, l'unico sistema operativo su cui Edge è installato, continua a crescere.

Chi ci guadagna, naturalmente, è Chrome, che in un solo mese sale del 3.02 per cento e raggiunge il 53.97 per cento. Tra l'altro, proprio in questi giorni è in distribuzione una nuova versione del browser Google, la 53, che sembra molto più snella e parca nel consumo di batteria.

Mozilla Firefox rimane invece stazionario, ben distante dai due principali competitor: lo share è del 7.69 per cento, una perdita dello 0.4 per cento rispetto all'anno scorso.


274

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alessandro Giannini

Non ho mai amato Edge, anche se devo ammettere che è migliorato, negli ultimi tempi. Ma, con tutti i suoi difetti, continuo a sostenere e usare Firefox, se non altro per le possibilità di personalizzazione che mi offre!

ag1000

Edge fa veramente schifo , non blocca tutta la publicita (provate aprire la stessa pagina con altri browser) e lento etc , non lo uso dal inizio !

drugasso

premium play da qualche settimana funziona anche su chrome senza silverlight

Rapidashmarino

cortana c'è su android non vedo perchè non fare uscire anche edge, non penso sia una killer app che faccia passare a windows phone

Rapidashmarino

cioè fanno uscire office, e non edge? bah

luigi puca

Qua nessuno ha mai usato maxthon mi sa

astralhd

la percentuale di edge al 4% è in linea con la vendita di tutti prodotti WP quindi non vedo nulla di eclatante.

Dea1993

firefox in primis, e come riserva chromium, anche se praticamente questo non lo avvio mai, solo in rari casi, magari capita che un qualche componente aggiuntivo di firefox faccia funzionare male un sito allora apro quel sito anche su chromium per vedere se è proprio il sito fatto male (a volte capita) o se è un addon di firefox, in questo caso vado ad indagare per disattivare quell'estensione per quel sito.

PadreMaronno

Io mi ci trovo strabene, ci sta quel secondo o 2 per aprirsi però poi va benone

Ma non fanno prima a spedirti una batteria nuova?

Bruno T

Ma se sei su Windows 10 (condicio sine qua non per utilizzare Edge) a che pro usare il browser per vedere Netflix quando esiste un'app che funziona splendidamente?

Boronius

Con un note esplodente ovviamente... (fa pure rima)

Boronius

Rimborso... rimborso...

Boronius

Domanda arguta

Boronius

Si stanno allenando per arrivare terzi tra due in gara

Boronius

Ma come? Io sono 1000 anni che uso Fedora con KDE...

franky29

quali usi?

look47

Hai ragione, quando avevo le varie pay tv ho avuto parecchi problemi quando hanno tolto il supporto. Purtroppo netflix non mi ha troppo preso, quindi non ho quel problema. Complimenti però per la bella analisi!

Dea1993

si prediligo gli open visto che sui browser di open c'è una buona scelta e sopratutto sono di altissimo livello e non semplici alternative di serie B

franky29

ah te prediligi solo quelli open va bè xD

Dea1993

anche quello è proprietario anche se sinceramente mi potrei anche fidare di opera, anni fa lo usavo su smartphone, ma ora l'ho abbandonato del tutto.
su pc non l'ho mai usato molto, ho sempre usato firefox

franky29

Hai mai provato opera?

LordRed

Grazie per la spiegazione. Microsoft ha fatto un bel pastrocchio stringendo accordi con società come rai (ora non so come sia la situazione di questa ultima) e sky per convincerla a usare la sua piattaforma per poi abbandonarla. Per carità avrà avuto le sue ragioni ma a questo punto per l'utente era meglio che questi servizi usassero flash player senza aumentare ulteriormente la frammentazione in un ambito informatico in cambiamento (quello dei plugin obsoleti abbandonati).
Peccato che l'app di skygo sia gestita male su win10: oltre a non poter ad esempio aprire un altro programma senza ricorrere al multiwindows (fastidioso su notebook tradizionale non touch), lo stesso account non è usabile da più utenti del pc, cosa molto fastidiosa nel mio caso. Pazienza.

franky29

Quoto versione 53 di Chrome veloce come un razzo

Rhemus86

Chrome non supporta Silverlight (e qualunque altro plugin basato su NPAPI) dalla versione 42 (Aprile 2015).
Per usare servizi web che richiedono Silverlight, Applet Java o altri plugin NPAPI attualmente puoi usare Firefox, IE11 o Safari (su OS X).

Azzorriano

Purtroppo sul mio 2 in 1 W10 paradossalmente devo usare Chrome spesso perché Edge dopo 2 Tab va in crisi e ha pure dei crash

Uttobbene

Ti adoro.
Grazie!

Rhemus86

Sottolineo, da tantissimi siti di streaming non aggiornati. Per esempio NOW TV (il nuovo skyonline) non necessita più di silverlight. Bisogna attendere che anche Sky go e Mediaset premium si aggiornino.

Rhemus86

Silverlight non viene aggiornato da tempo, la stessa Microsoft l'ha deprecato. Serve il supporto NPAPI per installare silverlight (così come per avviare le applet Java). Chrome ha abbandonato il supporto da tempo e Edge non ha mai supportato questi plugin. Per chi ha necessità deve usare IE11 opporre Firefox.
Nota: anche Firefox sta andando nella direzione di snellire il browser e prima o poi abbandonerà anche lei il supporto a NPAPI. La "colpa" è dei servizi di streaming che non si sono aggiornati alle nuove esigenze del web. Per esempio NETFLIX usa il nuovo servizio di streaming che è pienamente compatibile solo con Edge (su W10) e safari (su OS X). Gli altri browser hanno un supporto limitato (fino a 720p).

LordRed

Con edge esce tutt'ora per sky go

Valerio

Esatto.

Skullboy

é quello che ho pensato anche io peró almeno fino a maggio veniva fuori il messaggio che silverlight non era compatibile con chrome e di usare un altro browser

LordRed

abbastanza assurdo, considerando che è un plugin usato da tantissimi

Dea1993

si lo so ma è solo un aspetto, per gli altri aspetti preferisco sempre firefox, comunque chromium ce l'ho installato come riserva

Dea1993

si infatti dico magari per me,ovvio che l'utente medio ha bisogno di un OS gia preinstallato (freeBSD non conta visto che praticamente nessuno nel 2016 lo userebbe).
mi piacerebbe vedere anche notebook in normali centri commerciali con ubuntu preinstallato piuttosto che windows (ovviamente una piccola parte)

Skullboy

se non sbaglio anche chrome non é che la supporta granché, per esempio io per vedere le partite di calcio su premium play devo usare firefox

LordRed

Edge è così fantastico che non supporta manco la tecnologia silverlight di microsoft stessa per guardare i video, e ti rimanda a explorer 11.
P.S. come è possibile che qualsiasi altro browser la supporti?

Rhemus86

Non c'entrano nulla cani e serpenti, non sono neanche mammiferi. Edge e IE11 sono i browser di default di Windows (IE11 fino a W8.1 e Edge su W10). Visto il passaggio da Windows 7 e 8.1 a Windows 10 (con il conseguente cambio del browser di default), ha perfettamente senso parlare delle quote totali.
Una volta appurato che le quote totali sono scese, puoi dire che, nel dettaglio, IE11 ha perso molto, mentre Edge ha guadagnato pochissimo (idealmente, tutte le perdite di quota di IE11 dovrebbero essere compensate dalle quote di Edge).

Rhemus86

Che non ha manco Flash integrato e non supporta NPAPI, quindi non puoi neanche installarlo a parte.
È vero che flash è sempre meno usato, ma molti siti desktop ancora ne richiedono l'uso. Per molti servizi non vanno bene neanche Chrome o Edge, che hanno solo flash integrato, e si è obbligati a usare IE11 o Firefox.

Rhemus86

Purtroppo da quando hanno eliminato il supporto a NPAPI, non può essere più considerato "universale": non puoi visualizzare i servizi streaming che richiedono silverlight (in Italia praticamente i due grandi big: Sky e Mediaset premium), i servizi che richiedono applet Java (ho preso la certificazione Cisco CCNA e le esercitazioni, oltre alle domande di esame, prevedono l'uso del simulatore di reti avviato tramite applet Java, ma anche diversi servizi aziendali, per esempio l'agenzia delle entrate), NETFLIX in full HD (questo supportato solo da Edge su Windows), HTTP Live Streaming (solo Edge su Windows).
Per avere una copertura "totale" serve un browser che supporta NPAPI come IE11 oppure Firefox ed un browser con integrati i recenti servizi di streaming (Safari su OS X e Edge su Windows).
Per il web generico (senza servizi particolari), va bene qualunque browser, anche Chrome.

Matteo

Quella che dici tu é una analisi successiva. Per dare una informazione corretta sarebbe stato necessario scindere le due cose: é come dire "Cani e serpenti hanno deposto 100 uova quest'anno. I cani però ne hanno fatte 0".
Non ha proprio senso, é arzigogolato. Dí a questo punto che i serpenti hanno deposto 100 uova, altrimenti giochiamo con le parole e basta.

IE é di una precedente generazione, Edge é completamente diverso oltre che essere installabile solo su dispositivi con W10.
Ergo le conclusioni che ne traiamo é che il tasso di adozione di Edge é minore rispetto a quello di Chrome, tuttavia l'utenza sta gradualmente abbandonando IE complice probabilmente l'abbandono di XP e W7.

Non sembrava difficile no?

LastSnake

Edge attualmente è il migliore che ho provato, fluidissimo, ma ha ancora problemi di stabilità e a volte devo aggiornare le pagine perché non le apre al primo colpo. Poi sceglierei Mozilla solo per sostenere l'azienda xD

Rhemus86

Però per alcuni servizi Edge è obbligatorio, non solo per il supporto al touch screen, ma anche per la visione di NETFLIX in full HD (esclusiva di Edge su Windows 10 e Safari su OS X), per alcuni servizi streaming (come i Keynote Apple, che sono visibili su Windows solo su Edge) e il consumo di risorse (in particolare benefici sulla durata della batteria).

Rhemus86

L'articolo riporta che i browser di Microsoft (quindi IE11 e Edge) hanno perso quote percentuali nell'insieme (sommando le quote di entrambi).
Se è vero che l'abbandono delle quote di IE è dovuto a chi è passato da XP o 7 a Windows 10 (come hai detto tu), è anche vero che molti di questi utilizzatore di IE11, da quando sono passati a Windows 10, non stanno più usando IE11 (come facevano prima) o Edge (quindi un browser Microsoft), ma Google chrome.
Secondo me, visto che Edge è l'"erede" di IE11, il nuovo browser di default di Windows sviluppato da Microsoft, è giusto considerare la somma delle quote di entrambi.

Bastia Javi

meglio direttamente da conad

gioele4

Infatti io non ho capito una riga di quanto hanno scritto XD

Alessandro

proprio oggi che ho iniziato ad usare edge al posto di chrome...quest'ultimo mi pare sempre più appesantito e lento.

Gef

Dovrebbero mettere erge direttamente anche per Android.

Alessandro

Prova l'installer offline di Chrome (cerca su google che qui i link non si possono mettere)

Alessandro

L'ho riprovato, ma davvero con l'aggiornamento di Chrome di cui si parla nell'articolo non provo proprio l'impulso di cambiare. E' diventato un browser più veloce, fluido, meno energivoro ed esteticamente più carino. Lo dico sinceramente, Google mi sta sulle palle col suo monopolio e il controllo che vuole avere su noi e sulle nostre informazioni, ma il loro browser è il migliore e non ce n'è per la concorrenza, per ora.

Come e perché smaltire rifiuti tecnologici: lunga vita al bidone barrato #report

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni in Europa

TicWatch Express e TicWatch S: Android Wear anche per correre | Recensione

Recensione Amazfit Bip: è lo smartwatch da battere