Opera integra il VPN gratis e illimitato nel suo browser | Aggiornato

22 Aprile 2016 92

Opera è il primo tra i browser più popolari ad integrare nativamente un VPN completamente gratuito e illimitato. Un Virtual Private Network, come dice il nome, è una rete privata "virtuale" che utilizza la crittografia per mascherare il traffico che circola sull'infrastruttura pubblica, permette così l'accesso e la navigazione in internet in modalità anonima, difficile da intercettare da parte di governi e hacker. Può essere particolarmente utile se volete preservare la vostra privacy, superare firewall o navigare sicuri sotto rete Wi-Fi pubbliche.

La nuova funzione sarà inizialmente disponibile solo nella versione 38 desktop di Opera per developer (scaricabile da questa pagina), ma è destinata ad arrivare in futuro sulle versioni pubbliche per desktop e mobile."Su iOS, Opera offrirà una app VPN gratuita denominata 'Opera VPN'. Non sarà limitata al solo browser, ma sarà in grado di offrire il servizio di VPN a tutte le app del dispositivo. Stiamo anche pensando allo sviluppo per Android. Stay tuned!", ha dichiarato l'azienda norvegese.

Una volta scaricata la nuova versione per Mac, Windows o Linux, per attivare il VPN dovrete andare nel menù "Riservatezza & Sicurezza" in Preferenze e attivare "Enable VPN". Al momento gli utenti possono decidere tra più server dislocati in US, Canada e Germania per reindirizzare il loro traffico.


Aggiornamento:

In un articolo circolato molto in rete nelle ultime ore, lo sviluppatore Michael Spacek ha fatto un po' di chiarezza sul vero funzionamento della nuova funzionalità di "VPN" di Opera, andando ad esaminare le richieste inviate dal browser. Un dettaglio fondamentale da notare è che solo il traffico HTTP/S generato dal browser viene mascherato e reindirizzato verso il server proxy, non quello che viaggia su altri protocolli o quello generato dalle altre applicazioni.

Come ha spiegato l'azienda in un recente post, "la funzione di VPN è ancora in fase di sviluppo. Siamo lavorando per implementare il supporto di proxying di più traffico del browser, incluso WebRTC e plugin. [...] Il nostro VPN è qualcosa che chiamiamo browser VPN".


92

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GordonGekko2

Il servizio vpn di opera NON funziona.
Quando si attiva non fa navigare,nemmeno su google.Che boiata

Zazzy

ormai pure Hola non funziona piu' con netflix.
Non penso sia cosi' spaventata dal VPN Opera

gian1996

ottimo browser, se non fosse che crasha ogni 5 minuti :/ (i7 e 16 gb di ram, non è colpa del pc, già provato a reinstallare). Da quel che leggo è un problema comune

Sagitt

Opera ha sempre avuto un alto potenziale ma non ha mai sfondato

franky29

Ma perché se una cosa è gratis dovete pensare che vi ingulano il log?

franky29

Mi sembra di si

Kiiro tm

sei totalmente OT, smettila di rompere e facci leggere un articolo e commentare senza ricevere commenti fuori luogo, che per quanto possano essere verissimi. non centrano NULLA

deepdark

Mi intendo di privacy....spero :P

Adriano

Si vede che ti intendi nel far perdere le tue tracce ;)

deepdark

Ah secondo te, usi la loro carta, fai movimentazione con i "loro" soldi e non sanno dove ti trovi? :D

Adriano

Per non far capire alla banca che mi trovo 365 giorni all'anno alle Maldive ;)

deepdark

Il collegamento con la banca è in https, non serve una vpn.

Adriano

Puoi accedere alla tua banca, senza far capire chi sei ;)

Adriano

No, mai voluto vendere!
Opera é l'unico browser multipiattaforma (lo trovi su tutti i PC, tutti gli smartphones, tutti i feature phone, sulle console e pure sulle TV).
Ai tempi era scritta in Qt, ma da quando Nokia ha venduto Qt ad una ditta che chiedeva soldi per poter usare le librerie, Opera ha avuto una piccola crisi. Ora usano la base di Chrome (kernel) per il loro browser.
Poi non chiedermi come facciano a vivere, visto che é una azienda a sé e pure Europea!

DKDIB

Ovviamente, se uno usa una VPN gratuita con quest'idea in testa, è corretto che poi gli sniffino l'impossibile: si chiama selezione naturale. XD

Servirebbe un "Darwin Award" dedicato alla vita online.

EmEr

Meno male voi che difendete Felix :D come farebbe a trollare in continuazione senza di voi?

fabio

Già. È la democrazia ai nostri giorni.

maxxxp

Ma , opera Max, presente per Android, non crea già una VPN con loro?

Cristiano Pezzino

Approfitto dell'articolo per fare una domanda: è possibile sincronizzare l'accesso rapido di Opera per Android con Opera Desktop?

a'ndre 'ci

eh.. ma qui la usano perchè così non gli salvano i dati personali...

DKDIB

Il punto è che dipende da come usi una VPN: se non fai passare dati sensibili o penalmente rilevanti, non vedo il problema.

Aster

se sono costretto a usare windows navigo con opera

Aster

finalmente la notizia dopo 2 giorni

Aster

avast anche free peccato sottovalutato in italia e pure viene dal est una garanzia per suite di sicurezza

deepdark

Tra l altro molte vpn gratuite filtrano diverse cose.

Los Pollos

Appunto,di livello... Per fare carding devi comunque avere certe qualità ed esperienze che non sono alla portata di tutti.. Ho usato una figura retorica,e visto che non ricordo come si chiama, tu che fai il galletto vatti a vedere come si chiama!

zampem0

Grazie mille per il chiarimento! ;-)

Sheldon Cooper

Ok, quindi meglio evitarlo.

Oliver Cervera

Sbagli, almeno in teoria.
Queste aziende hanno risposto ufficialmente sul fatto che se ricevono un avviso DMCA (ovvero infrazione di copyright) non è che "non vogliono" collaborare, ma "non possono": hanno sviluppato sistemi che impediscono a loro stessi di capire chi sia dentro la rete una volta connesso. Il massimo che possono fare è identificare che un client sta abusando, ma non sapranno chi è.
Riguardo il controllo fisico dei server hai ragione, questo è praticamente impossibile da ottenere, ma i protocolli di sicurezza dei datacenter IMPEDISCONO ai dipendenti di quel posto l'accesso ai server, inoltre tutti i dati sono crittografati "at rest" (ovvero sul disco).

zampem0

Su iOS (esclusiva per ora) uso da quando è uscita, ovvero da qualche mese, la VPN gratuita SecureMe di Avast. Mi fido abbastanza di loro vista la reputazione che dovrebbero avere.
Poi offrono anche l'app di VPN con abbonamento e lì si ha la scelta di vari server dislocati, a differenza dell'app gratuita che non lo permette.

Piuttosto di navigare senza alcuna protezione su Wi-Fi pubbliche (in aeroporti, metro, caffè, ecc.) preferisco usare anche una VPN gratuita. Potenzialmente rischio molto meno per quanto riguarda lo sniffing di informazioni.

Fabrizio Silveri

In realtà a Netflix piace eccome: ci sono in giro per il mondo milioni di persone che fanno l'abbonamento da paesi in cui Netflix non è ancora arrivato grazie al VPN

zampem0

È la mia stessa preoccupazione, ma anche di VPN a pagamento in realtà, per il semplice fatto che come fai a sapere se tali aziende hanno il vero controllo sui tutti i server dislocati in giro per il mondo? Chiunque (vedi governi, ecc.) potrebbero avere un accesso fisico alle strutture se lo volessero e nessuno, o quasi, saprebbe nulla. Sbaglio?

Los Pollos

Fai bene, pensa che ce n'è una,Hola VPN,che essendo gratuita ed offrendo una connessione accettabile mette in pericolo l'utente in quanto vende la banda degli utenti a cybercriminali per compiere attacchi di ogni tipo.

RamboMelandri

Di un certo spessore, vuol dire di livello, è un accezione positiva. Non è che puoi prendere i modi di dire ed usarli come meglio credi...

Los Pollos

Di un certo spessore in senso negativo, perché è un reato.. Se poi lo prendi alla leggera, contento tu..

Sciencefun

Apple fa tutto per l'immagine :)

Sciencefun

ovvio. loro puntano ai profitti. che senso avrebbe per loro "regalare" un servizio.

Sciencefun

no logico che non faccio niente del genere. però conosco persone che hanno fatto sbagli nella vita, forse per mancanza di percezione di quello che facevano. per loro era un gioco..
è li che ho scoperto che avevano lo stesso dei database di Ip. ma proprio tutte, nessuna esclusa. lo pagherei volentieri per un servizio se effettivamente non facessero log.
quelle che escluderei subito sono le vpn gratuite. sono una pagliacciata visto che rivendono tuoi dati, ovviamente anche loro devono vivere. nessuno regala niente a nessuno.

Oliver Cervera

È un servizio gratuito, ergo non fidarti. Mantengono i log di navigazione e rivendono le tue informazioni a terzi. (come tutti i servizi gratuiti)

Oliver Cervera

I servizi VPN gratis per offrirti il servizio fanno quello che vogliono di quello che passa sui loro server, c'è poco da fare

Everything in its right place.

Ma con che soldi pagano i server VPN? Mi ricorda la polemica di popcorn time quando aggiunsero il VPN.

Oliver Cervera

Io uso Torguard, è micidiale!!!

Oliver Cervera

Amico, i servizi VPN gratuiti conservano i log di navigazione e lo fanno sia per analisi che per farci soldi. C'è poco da fare. Con Hola addirittura si prendono la tua banda. Leggi le T&C.
Ecco perchè è ESSENZIALE avere un servizio VPN professionale, che non conservi alcun log di navigazione, che non sia di identificare nemmeno gli stessi clienti nella loro rete, che permetta di usare vari standard di connettività, crittografia e ciphers - oltre a server in tutto il mondo.
Quello che ti ho descritto non è una eccezione, ma lo standard dei migliori vendor VPN. Io uso TorGuard, offre tutto ciò ad un prezzo ragionevole.

momentarybliss

a netflix non piace questo elemento

a'ndre 'ci

definizione VPN = rete privata che passa su una rete pubblica.
Tu, tuo pc/telefono si connette a un server VPN. E vi scambiate roba criptata. Perfetto.

Il server VPN la decripta e la manda a quello che vuoi vedere.

Se vuoi andare su google, il server VPN decripta la tua richiesta HTTP e la manda al server di google.

Chi vieta al server VPN di salvarsi tutto?

Sheldon Cooper

Non è così che funziona una VPN, per definizione.

al404

questo lo so :-) chiedevo se i provider di contenuti video riescono a identificare gli IP della VPN di opera perché sono sempre gli stessi, e quindi bloccano l'accesso a siti consultabili solo dagli USA

Felix

Visto che rischi che ti prendano tutto il tuo traffico, lo analizzino, prendono quello che gli serve e se lo rivendono come vogliono.

Praticamente è come usare Google...

UnDollaro

Si. Anche Netflix ti localizza in base all'ip. Da qui senza VPN non puoi accedere a netflix americano o altro..

Kiiro tm

cosa centra nella vita?
ti prego non è che sotto ogni post devi rompere il c4zz0, per di più completamente OT

Amazon Fire TV Stick e Cube, guida all'acquisto: modelli, differenze e prezzo

Garmin Venu Sq ufficiale: cambia la forma, non la sostanza | Video

Le 5 migliori cuffie over ear da acquistare a ottobre 2020

Guida a Google Assistant: come configurarlo e usarne tutte le potenzialità