Qualcomm Snapdragon 820: prime impressioni e oltre 132.000 punti su AnTuTu

11 Dicembre 2015 424

Dopo l’empasse di quest’anno, Qualcomm non poteva più sbagliare. E sembra proprio che il nuovo modello di processore recentemente annunciato lasci ben sperare. Stiamo parlando del chip Snapdragon 820, erede dello sfortunato Snapdragon 810 che ha spesso portato i produttori di smartphone a scegliere alternative per non incorrere nelle problematiche riscontrate nei test e non solo.

I nostri colleghi brasiliani si sono recati in visita al quartier generale di Qualcomm a San Diego, ed hanno potuto constatare da vicino la qualità prestazionale del nuovo SoC realizzato con processo a 14nm.

L’azienda californiana ha mostrato in test un dispositivo dimostrativo dotato di sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, prodotto non disponibile in commercio e adibito solamente alle prove interne e al benchmarking.

Nello specifico, Qualcomm ha fornito per il test un processore a 64-bit quad-core Snapdragon 820 MSM8996 con architettura big.LITTLE costituito da due core da 2.1GHz e due core da 1.6GHz e coadiuvato da una GPU Adreno 530. Lo smartphone dimostrativo è invece dotato di un display da 6.17” con risoluzione di 2560x1600 pixel e densità di 489ppi, 3GB di RAM e 10GB di memoria interna.


Il benchmark è stato effettuato utilizzando AnTuTu, GeekBench 3, Octane 2.0 e GFXBench GL al fine di avere un quadro completo ed esaustivo delle prestazioni del processore sottoposto ad una serie di attività particolarmente stressanti.

Ebbene, da una prima disamina emerge come il nuovo SoC non generi un riscaldamento anomalo come quello registrato con lo Snapdragon 810, garantendo invece prestazioni definite come “spettacolari”.

Questi i primi risultati ottenuti:

  • AnTuTu: 132.268 punti, ben superiore rispetto ad Huawei Mate 8 (92.746 punti, secondo classificato), al Meizu MX5 (85.652 punti) e al Samsung Galaxy Note 5 (83.944 punti)
  • GeekBench 3: 2.396 punti in single core, 5.499 punti in multi-core. Si tratta di valori nettamente superiori alla concorrenza.

Nonostante l’assenza di un sistema di raffreddamento adeguato – solitamente presente all’interno dei dispositivi in commercio – la temperatura registrata al termine del test è stata di circa 40 gradi. Si tratta di un ottimo risultato, considerando che lo schermo è rimasto attivo per più di un’ora consecutivamente e che le attività a cui è stato sottoposto il device sono state particolarmente stressanti. La stessa Qualcomm ha affermato che un buon sistema di raffreddamento all’interno del processore stesso coadiuvato da un sistema di raffreddamento dello smartphone consentirebbe al device stesso di contenere la temperatura e di migliorare nel contempo la durata della batteria (fino al 30% in meno di consumo di energia) e la performance generale.


Nello specifico, si pensi che la GPU Adreno 530 consuma il 40% in meno di energia rispetto al modello precedente ma migliora la performance del 40%. E il modem X12 migliora le prestazioni del 33% riducendo il dispendio di energia del 20%. Nel complesso, non si è lontani dalla realtà se si afferma che lo Snapdragon 820 dimezza il consumo energetico raddoppiando le prestazioni, almeno sulla carta.

Sembra dunque che il 2016 possa rappresentare un anno cruciale per i principali produttori di processori SoC, con Qualcomm che torna a competere sullo stesso piano di Samsung e MediaTek offrendo prestazioni di altissimo profilo.

Già a partire dal CES di Las Vegas e, successivamente, al MWC di Barcellona vedremo i primi smartphone dotati della nuova generazione di chip realizzati dall’azienda di San Diego, e saremo pronti ad effettuare tutti i benchmark necessari per testarne le effettive prestazioni.



424

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mister chuk revenge

Dipende in primis dall'archietettura ovviamente, frequenze ,etc..il punto cmq era un altro, è che la potenza è quella espressa in totale e non quella di un single core. Che poi in ios sia utile la potenza del single core è un'altra faccenda che non sostituisce il concetto.

maxifrancesco

Certo che è vera, non è lineare ma è vera, anche se dipende dalle frequenze dei cluster. Normalmente quei mediatek fanno circa il punteggio del single x6

Mister chuk revenge

Non è mica ovvio? L'equazione più core più potenza non è necessariamente vera.

NdR91

Figurati se non arrivava quello che etremizzava. ho detto che qualcosa fa schifo?
Poi di 4 che ne hai detti 2 sono usciti da un mese a questa parte, quindi:

O non hai letto il nostro discorso o non lo hai capito. Fa te..

fedefigo92

Htc a9, htc m9 e v10 e g4 ti fanno schifo?

comatrix

Non mi riferivo all'età...
CVD

stei21

adesso basta che scrivo l'indirizzo ip entra senza chiedermi password....non è rimasta libera la pagina? non la chiede perché è nella cronologia recente vero?

stei21

sono riuscito ad entrare proprio adesso ......e apparsa una finestra nel browser che mi diceva che per entrare doveva collegarsi ad un sito ( della marca del router ) ho scritto admin admin nome utente e pass. e sono entrato ...ho notte che oltre alla fine del indirizzo ip cera :80 ....non so se è un caso(probabilmente no) sono entrato dopo un riavvio del router
ora non trovo nessuna informazione sui dispositivi connessi

Walter

in effetti

maxifrancesco

E allora in multicore mi pare ovvio che è più alto il mediatek! La concorrenza mi pare ovvio qual è! Il kirin è parecchio sotto colpa di una gpu scarsa, gli altri stiamo a vedere.

Elmir Buljubasic

20

Stefano P

...sei riuscito poi a risolvere quella cosa del Router?

comatrix

Uh ma che bello, davvero fine, complimenti ^^
Ho letto ed ho imparato (ma quanti anni hai 10? E non è un'offesa)

Politano Alessandro

iPhone 6s

comatrix

AH no! Davvero?

Elmir Buljubasic

Non devi essere esperto per capirli

Mark

Non penso proprio sia quello il motivo ... Forse hanno capito che non serve avere 10 milioni di core, specie sugli smartphone ... Android sarà basato sul multicore, ma bisogna vedere cosa sfruttano le app

Mark

È un soc top di gamma ... Allora mettiamo fuori produzione i processori Apple tranne l a9x perché non superano i 5000 ...a che dici!? Alla fine quel che conta è come fa girare l'os, perché quel punteggio multicore è più che sufficiente ... Questi benchmark sono solo indicazioni, ma alla fine finché non ci fai editing vero (su mobile non esiste ancora) non dovrebbe interessare 10 milioni su geekbench

Mister chuk revenge

può avere anche 1 solo core cosa vuoi che me ne freghi? Parliamo di potenza in multicore e di soc top gamma-

Mister chuk revenge

e allora? :)

Mister chuk revenge

Ti svelo un segreto. In android conta il multi core per come è intrinsecamente strutturato, ergo un single core alto è relativamente importante a differenza di ios. Detto questo, in qualcomm si sono concentrati di nuovo sul quad core semplicemente perchè NON SONO stati in grado di sviluppare un octacore competitivo, dopo l'incredibile flop del 810 ;)

Staffworld

Bella la concorrenza... ;)

Mark

sicuro xD

RobyMax1

^___^

Marius

Scommettiamo che, anche con il 40% in meno del consumo di energia si farà fatica ad arrivare a dopo cena?!

Gark121

"dove conta"--->forse su ios. su android praticamente qualunque cosa è multithreading. da anni.

comatrix

se lo dici tu signot bilub..., belin..., bulij..., bulic..., utente esperto di meme...

derapage

con antutu V6 i punteggi sono volati alle stelle... il mio nexus 5 che faceva 35/40000 puinti ne ha sputati fuori 54000!!!

Nenad Petkovic

Per innovazione. Non possono fare 2 cellulari con le stesse caratteristiche in 2 anni

ste

Certo che ce ne sono 2 sempre attivi, ma con krait le frequenze sono diverse per ognuno, e nel caso 2 core raggiungano delel temperature alte ,il carico pesante passa agli altri 2. Con le altre soluzioni i core viaggiano alla stessa frequenza, quindi in molte circostanze viene usata più energia di quanta ne servirebbe, facciamo caso che per certe operazioni basti un core al minimo, con le soluzioni "standard" avrai sempre 2 core attivi se non 4 per niente.

Mark

Il giorno e la notte

sickOfTech

1.Secondo me si riferiva più a Samsung e Mediatek, che fanno concorrenza in casa... 2. Paragonare due CPU con architettura diversa confrontando il numero di core e la frequenza è totalmente insensato... Avere più o meno core non è né meglio ne peggio...Non per niente di questi tempi vanno molto gli arm che sposano la filosofia dall'architettura semplice a dispetto degli Intel (molto molto più complessa). Tu stai ragionando come se fossero motori di auto, ma non lo sono...

sickOfTech

Se a te le risoluzioni più alte del full HD non piacciono, non le comprare. Per me ad esempio la perfezione è il QHD, anche perché pur non vedendo i pixel singolarmente ne vedi la differenza, soprattutto su pentile...

Mark

1 sembra promettente
2 ma è anche vero che è un'eccesso di potenza per uno smartphone
3 speriamo non nascano problemi
4 basta con risoluzioni sopra il full hd, sono inutili e mangia risorse!!!!!!!!!!
5 un nexus (o magari pixel) con 820 con un clock decente, ottimizzato a dovere, 4 gb ram, rom veloce, usb 3.0, con un sistema di dissipazione come i nuovi lumia (che aiuta), con fotocamera come quella dei nexus attuali, da 5.5 pollici super amoled full hd, con speaker stereo e buoni come 6p, realizzato in lega di magnesio come i surface, lettore d'impronte su schermo, 3d touch (che puó sempre serivre) ... avrò dimenticato qualcosa, ma tutti gli amanti android vorrebbero vedere questo nexus!!!!!!!!!

Mark

concordo in pieno, ecco perchè dico sempre che ora i medio gamma bastano ed avanzano!!! questa potenza è sicuramente gradita, ma eccede di gran lunga la potenza necessaria a far girare uno smartphone ... finchè le app mobile non riceveranno tutte le funzioni delle app desktop ( photoshop, lightroom, premiere pro ecc.) questa potenza è sprecata

netname

Le mani più che altro... spero non prenda fuoco.

netname

Non capisco benissimo questo "valori nettamente alti rispetto la concorrenza...." che è CHIARAMENTE Apple tra le righe...

Io con iPhone 6s faccio "Con geekbench" 2579 in Single core "dove conta" e 4578 in Multi...

Nettamente superiore volere dire "nettamente" altrimenti l'italiano diverrebbe una sorta di pagliacciata senza forma e regole. Nettamente è " 5560 in single e 9000 in multi " altrimenti parliamo "per quel che mi riguarda" del niente.

Alessio Guaglianone

la batteriaaaaaaa

Sungfive52

Moto g 200 euro...iPhone 800/1000 euro...ok...

Sungfive52

Pure 5h con il kernel giusto...non stressandolo arrivi quasi a 6

Matte'

Scommettiamo che Samsung riuscita' a farlo laggare?

Sungfive52

Guarda ora come ora se vai su xda alcuni sviluppatori di kernel dicono che é meglio avere 2 core sempre attivi (nel mio caso ho verificato su snap801) per permettere una miglior distribuzione del carico di lavoro sulle varie cpu. Io provando ho riscontrato effettivamente che questo porta ad un minor consumo di batteria (sembra un paradosso ma é così) aumentando pure le performance della reattività del cellulare. Questa soluzione che han "scoperto" questi sviluppatori magari non é propriamente identica alla soluzione addottata da qualcomm, però l'idea di base è quella :2core sempre attivi :D

CaptainQwark®

F:"Che telefono avevi prima?"
T:"iPhone 5c"
F:"Lo devi Buttarehhh viaaaa"
Sono morto. :D

CaptainQwark®

beh in fondo non è sbagliato dire che lo sta derubando ;D

Elmir Buljubasic

In questo frame sembra un bullo che chiede i soldi per pranzo da un ragazzino

netname

quindi a10 farà 189mila ???.

baaahhhhhh

gianluca campostini

sicuramente ha un rapporto hardware/prezzo molto alto, anche se un otto core che funzionano insieme è ovvio che diano questi risultati...bisognerebbe vedere nell'uso quotidiano

Simo

ah l'ipc mo si calcola dalla user experience?
dammi qualche bench o qualche fonte

Aldrex Chama

Svariati bench da svariate review, testimonianze di user experience.

Simo

allora dimmi da dove hai ricavato quelle informazioni

TIM, ecco le prime offerte 5G: dettagli e smartphone disponibili

Apple, tutte le novità della WWDC 2019

Recensione Amazfit Verge, smartwatch completo e adatto a tutti

RETI 5G (e uccelli morti): BENEFICI... e RISCHI