Tolino Vision 2: la recensione di HDblog

05 Dicembre 2014 53

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

L'editoria digitale italiana si divide i lettori con gli ebook reader Kindle e Kobo. I primi non hanno bisogno di tanti discorsi. I secondi, al 3° anno in Italia, hanno ormai una schiera di fedelissimi ed appassionati. Il resto è roba di poco conto, dispositivi perlopiù importati da altri mercati, a volte anche ottimi ma comunque per esperti, per chi cerca proprio quel modello lì, ininfluenti per le decisioni editoriali che contano.

Da fine novembre c'è anche Tolino. È un brand tedesco nato nel 2013 e ora in mano a Deutsche Telekom, rappresentato da quella che viene definita Alleanza Tolino, formata dalle più grandi catene librarie di Germania, Austria e Svizzera. A un certo punto queste librerie si sono dette: - ok, uniamoci, facciamo un lettore che possa accedere e sfruttare tutte le nostre piattaforme, dal quale sia possibile comprare da me come da te senza vincoli, limiti e compagnia bella. - Ne sono venuti fuori ebook reader che ad ottobre 2014 hanno superato, in Germania, la quota mercato di Amazon (fonte GFK). Mica robetta.

Per 2 settimane, complice proprio la nuova distribuzione in Italia via IBS.it, ho provato il prodotto al top della linea Tolino, l'ebook reader dal nome che a noi italiani ricorda quello di un giocattolo o di Topolino, ma che, come ho poi accertato, non è affatto -ino. Iniziamo a parlarne. 


Tolino Vision 2: particolarità hardware

Tolino Vision 2 è un ebook reader con schermo 6 pollici E-Ink Carta, touchscreen e illuminato, distribuito in Italia nelle librerie IBS da fine novembre; ad inizio 2015 arriverà anche in quelle Libraccio. Costa 149 euro su ibs.it, ma conviene controllare perché ci sono spesso promozioni.

È un ebook reader sulla scia di Kindle Paperwhite e Kobo Aura, vale a dire con la stessa risoluzione di 1024 x 758 pixel, la stessa nitidezza e pressappoco lo stesso hardware. Ma arriva un anno dopo l'uscita dei due e questo li permette di vantare quelle che sono le tecnologie più in voga del momento: la resistenza ai liquidi, ovvero l'impermeabilità, e i pulsanti di cambio pagina nascosti.

Protezione HZO Nanocoating

A differenza di Paperwhite e Aura, Vision 2 può essere immerso in liquidi per 30 minuti senza subire danni, ed è ovviamente immune a pioggia, schizzi d'acqua o che altro. Se si bagna, se ci cade sopra una tazza di tè, se il gatto ne rivendica la proprietà facendoci la pipì sopra, non succede nulla - o quasi.

Nonostante la tecnologia modaiola c'è qualcosa di diverso: Tolino ha scelto la protezione di HZO, azienda responsabile dell'impermeabilità di dispositivi come Nike FuelBand, la più famosa tra quelle che propongono un rivestimento dei componenti interni e non una pellicola/involucro di protezione. Su Tolino Vision 2 l'acqua può tranquillamente entrare dalla porta microUSB e raggiungere la memoria RAM o il panello E-Ink: non succede nulla perché sono proprio questi componenti ad essere rivestiti e protetti. A IFA 2014 ho visto una Raspberry Pi nuda e immersa in una vasca d'acqua far girare una Raspbian Linux - guardate il mio video


Cambio pagina Tap2Flip

Quando parlo di "pulsanti di cambio pagina nascosti" intendo quella tecnologia che permette di cambiare pagina, avanzare o tornare indietro, toccando determinate zone del telaio. Di questi tempi non vanno più di moda i pulsanti fisici - sacrificati a favore del touchscreen e ora rimpianti - ma queste soluzioni eleganti e nascoste. Tolino ha fatto in modo che battendo la parte posteriore, precisamente la metà superiore, si abbia un cambio pagina. Succede anche con una custodia protettiva, nessun problema.

È una cosa che funziona, che per comodità va solo avanti e non indietro, comunque disattivabile dal menù di sistema. L'ho trovata comoda perché con questi eReader 6 pollici touchscreen si devono sempre fare strane manovre per arrivare con il pollice a toccare lo schermo, o peggio si deve usare l'altra mano sacrificando la comodità del tenerlo con una soltanto. Così si risolve in maniera naturale. Non ho ancora provato il sistema che Amazon ha inserito nel suo ultimo lettore (Voyage, introvabile) ma l'idea mi piace.

Touch e illuminazione

La restante gestione del lettore si fa nel vecchio modo: con il touch. C'è un pannello capacitivo sul quale non sono ancora attive le funzionalità multi-touch (quindi niente pinch to zoom per ingrandire i caratteri) installato su un vetro a filo, proprio come Kobo Aura. Del design e della realizzazione parleremo in un paragrafo dedicato perché meritano.


Il sistema di illuminazione Tolino si chiama EasyLight, ed è formato dai soliti LED installati a fondo lettore, sopra il display E-Ink e sotto il vetro. Per questo motivo si chiama sovra-illuminazione e non retro-illuminazione come quella dei tablet, degli smarphone e dei monitor da pc.

È un sistema molto uniforme. Su Vision 2 è molto difficile scovare la posizione dei LED e c'è una buona distribuzione della rifrazione. Aiuta molto anche l'installazione senza bordi del vetro, a filo cornice, qui davvero impeccabile per un lettore che, da acceso, sembra un foglio di carta stampato su dei bordi neri. Ma una minima distanza tra E-Ink e vetro c'è, e si nota in leggerissime ombre agli angoli. È un effetto di quasi-vignettatura appena accennato che abbiamo visto anche su Kobo Aura. Io lo trovo piacevole Perché ricorda quelle che possono essere le imperfezioni della vera carta - e non una lastra piatta e fredda.


La tonalità di Vision 2 tende al giallo, non è affatto azzurrina. È una cosa che si nota in ambienti chiusi, e che resta omogenea indipendentemente dall'intensità dell'illuminazione. All'esterno tutto cambia e la luce diventa bianca, bianca quanto un Paperwhite per capirci. È chiaro che molto dipende dalla capacità di rifrazione del vetro: quando c'è molta luce, o quando c'è luce naturale morbida e diffusa, l'insieme forma una punto di bianco molto neutro e gradevole. Quando si è al chiuso, con luce artificiale neon o fluorescente oppure al buio completo, l'insieme crea una tonalità ambrata.

Nel complesso ho un giudizio positivo. L'illuminazione di Tolino Vision 2 ricorda quella di Kobo Aura, anche nella comparsa dei "pallini" durante il refresh dovuti alla presenza del vetro opaco. Non è ai livelli di un Paperwhite 2013 ma è tutto sommato omogenea e piacevole. Avrei voluto la possibilità di regolarla con uno swipe sullo schermo - intendo senza dover aprire il menù - ma del software parleremo più avanti.


Tolino Vision 2: design e costruzione

Passiamo a cose come l'ergonomia, la costruzione e il design. Sarà una sezione breve perché il lettore merita e non servono molte parole. Vision 2 pesa 178 grammi, 30 in meno di Kindle Paperwhite, ed è spesso 8.1 mm, quanto i tablet. Ha un rivestimento setoso anti-scivolo opaco su tutto il pannello posteriore e i bordi, per una sensazione di continuità che non fa sentire lo scalino dovuto all'unione della parte che lega la cornice a quella posteriore.

È comodo e piacevole da tenere in mano, sta benissimo in una soltanto, ed è molto robusto e stabile, senza flessioni al centro. Il telaio "suona bene" anche quando si dà il colpetto per il Tap2Flip. Gli ebook reader hanno il pregio di farci dimenticare quel che c'è attorno allo schermo mentre si legge. Non devono essere belli ma comodi. Io continuo a preferire le linee "maschili" di Kobo Aura, ma è impossibile non apprezzare l'eleganza chic di questo Vision 2. Piacerà di sicuro alle lettrici italiane.

Software, formati e cloud

Tolino Vision 2 ha un'interfaccia molto semplice ed essenziale. La homepage ci lascia gli ultimi 2 documenti letti e 4 libri ibs.it contestuali ai nostri gusti. La schermata principale è accessibile premendo il tasto capacitivo a fondo lettore, ed è la stessa che ci permette di navigare su IBS.it e quindi sfogliare e comprare ebook.

Lo store integrato ha un'interfaccia simile a quella web, forse un po' grezza per essere proposta su un lettore così piccolo, ma se non altro si ricorda il login con il quale avete registrato il lettore e vi permette di acquistare senza noie. Un paio di volte si è perso l'accesso, e mi ha costretto a rifare il login. Col tempo ho capito che questo succede in caso di arresto o riavvio forzato, situazioni che mi sono capitate 2/3 volte smanettando pesantemente con epub da 2000 pagine.

Il suo menù ha le impostazioni che ci aspettiamo di trovare, più qualche extra ancora poco utile nel nostro paese. Guardate le schermate sotto per tutti i dettagli. In breve, vi segnalo la regolazione del refresh di cambio pagina, la possibilità di disabilitare il Tap2Flip, le impostazioni sull'account IBS/tolino e la gestione dei dizionari. Vision 2 arriva con dizionario italiano Zingarelli minore pre-caricato, ma ce ne sono altri a disposizione - compresi quelli per la traduzione parola per parola. Con un tap li scaricate, con un altro li rimandate nel cloud. C'è un browser web e la possibilità di proteggere il lettore con un PIN.

Come già detto Vision 2 ha 2.1 GB di spazio interno. I libri si caricano anche da PC sfruttando la microUSB e un banale copia incolla. Esiste un'app dedicata per Windows (in arrivo su Mac OSX) ma potrebbe essere inutile se dovete semplicemente buttare dentro documenti. Inutile farlo all'interno di cartelle: il sistema non le riconoscerà ed elencherà tutti i contenuti nella schermata Biblioteca dell'interfaccia. Da lì si possono creare delle Raccolte, ma sempre post inserimento nel lettore, non prima.

Una delle caratteristiche di Vision 2 si chiamo tolino Cloud. Avete 5 GB di spazio a disposizione per i vostri contenuti e GB illimitati per gli acquisti da IBS.it. Potete caricare su cloud sfruttando l'interfaccia web, le app per Windows, Android e iOS (che sono anche apps di lettura) o lo stesso eReader. Tutto quel che è inserito nel cloud è raggiungibile da altri dispositivi dotati di app tolino, con una sincronizzazione che va fatta manualmente. La schermata Biblioteca vi mostrerà i titoli presenti su cloud e non su lettore, e vi permetterà di scaricarli quando necessario.

Tolino Vision 2 legge ePUB, PDF e TXT, ed è qui che vi dovete fermare. Provare ad inserire un CBZ/CBR o un MOBI è inutile: occuperanno solo spazio. 

Durante la lettura, con i formati nativi e i TXT, si possono scegliere varie impostazioni di formattazione. Ci sono 7 dimensioni, 6 caratteri, 3 voci per margini, interlinea e allineamento, la possibilità di aggiungere Note (a proposito, la tastiera virtuale è davvero buona, al pari di quella Amazon), evidenziare, cercare nel dizionario e tradurre parola-per-parola. Ancora: ci sono possibilità di ricerca all'interno del libro, segnalibri poi modificabili e possibilità di saltare ad una certa pagina attraverso slide o tastierino numerico. Io non sento la mancanza di nulla, se non di un vero traduttore che sfrutti servizi online per dare senso a certi periodi o associazioni di parole. C'è la sillabazione ma non la possibilità di aggiungere font extra (bisogna sovrascrivere gli esistenti). 


Con i PDF si hanno meno opzioni. Non essendoci il multi-touch, bisogna zommare con un doppio tap sulla zona di interesse, e poi muoversi trascinando il contenuto. Si possono avere più livelli di ingrandimento cliccando su + in alto a destra, in un menù che contiene anche la possibilità di inserire segnalibri e lanciare una ambiziosa modalità di estrazione del testo che, a conti fatti, ha funzionalità limitate e poche possibilità di riuscita. Senza dimenticare che restituisce un testo privo della formattazione originale, difficile da leggere. Un consiglio: non la lanciate su fumetti in PDF.

Per chiudere, una nota sulla funzionalità Unisci biblioteche praticamente inutile da noi ma, potenzialmente, intrigante. Permette di importare sul lettore gli account (e quindi i contenuti) di diverse librerie. È tutta roba tedesca per il momento, magari utile a chi legge libri in lingua straniera. Ma immaginate un futuro in cui io possa accedere da questo lettore al mio account Mondadori, Feltrinelli e Ultimabook, e aggiungere in maniera trasparente i loro contenuti a quelli di IBS. Tutto integrato, tutto semplice. Compro da uno store e me lo trovo nel lettore senza dover scaricare, autorizzare e addirittura convertire. Ci arriveremo?

Tolino Vision 2: limiti e difetti

In questa sezione si parlerà soprattutto di software, ahimè. Non che Vision 2 abbia problemi o difetti, l'ho detto anche nel video, ma di limiti ce ne sono. Il mancato supporto ai formati dei fumetti digitali, sopratutto, allontana quel tipo di utenza interessata a manga e simili. Anche Kindle non lo fa, è vero, e questo è proprio uno dei suoi principali difetti. Kobo sì, ed è un punto a suo favore. E lo stesso vale per il lettore microSD. Ok il cloud ma, Tolino, perché l'hai rimosso?

C'è da dire che i PDF sono scomodi da leggere su un 6 pollici, e c'è da aggiungere che Tolino non fa nulla per migliorare questo. Non è possibile ruotare l'interfaccia sfruttando il lato lungo del lettore, lo zoom con il doppio tap è scomodo e poco preciso, il refresh delle illustrazioni nei documenti più pesanti è lento, sequenziale e noioso. Questo non è un ebook per PDF e fumetti. Punto.


In due settimane di test ho avuto alcuni cali di prestazioni dell'interfaccia. Non sono dei blocchi o dei crash, proprio dei momenti in cui il lettore decide che per fare quel cambio pagina o aprire quel menù serve più tempo. Mi sarà capitato due volte in 14 giorni, e sempre con documenti caricati a mano, non IBS. Non è lo considero un vero problema o un difetto ma un modo per certificare ancora una volta come il software di Vision 2 non sia ancora impeccabile. 

Abbiamo visto comportamenti simili anche su altri lettori (vedi Aura HD all'uscita, per non parlare dei Pocketbook) e abbiamo capito che l'importante non è riscontrare problemi, ma risolverli. Se Tolino correggerà bug, proporrà firmware aggiornati quando sarà necessario, ecco che tutto verrà risolto. L'alleanza ha fatto esattamente questo nei primi 2 anni di attività, quindi c'è da sperare in un supporto software costante e rilevante. E questo è esattamente quello di cui parlo alla fine della video recensione. 


Considerazioni finali

È un buon lettore. Tolino Vision 2 eccelle nella costruzione e nel design, ha una componentistica hardware più moderna dei rivali Kindle e Kobo, e novità utili come il Tap2Flip e la protezione "interna" da liquidi e corrosione - niente pellicole a rovinare lo schermo. Il suo software propone un modo di fare elegante e minimalista, molto più simile a quello Kindle rispetto a Kobo, tutto sommato funzionale se l'obiettivo è leggere libri. Ottimo il cloud integrato e la possibilità di caricare/scaricare contenuti a piacere usando smartphone, tablet, pc o l'interfaccia web. È un punto di forza e riesce a farci digerire meglio la mancanza del lettore microSD e un po' di immaturità software. Davvero buono anche lo schermo, illuminazione compresa, pregiato nel il suo essere installato a filo.

Ma ci sono dei limiti software che ne vincolano l'utilizzo: non è possibile leggere archivi dei fumetti, mancano un paio di voci nei menù e capitano rallentamenti all'interfaccia. I PDF, in genere scomodi sui 6 pollici, qui soffrono tantissimo. Serve un'addrizzata al software, così come serve una leggera riduzione del prezzo di listino per renderlo davvero superbo. A 149 euro, Tolino Vision 2 supera Paperwhite e Aura. Ha dei vantaggi tecnici rispetto ai modelli Amazon e Kobo, ma se deve puntare ad essere l'alternativa "libera" dei Kindle, occorre ambire alla perfezione. Almeno in Italia. 

Tolino Vision 2 è già esposto nelle librerie italiane IBS. Fate un salto a vederlo perché merita. 

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus è in offerta oggi su a 440 euro oppure da ePrice a 715 euro.

53

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aster

Ottima scelta

massimo

è una baracca inutile. Non compratelo, non c'è paragone col kindle...

Frida Regeni

In sè non sarebbe male come lettore, peccato che l'assistenza in caso di bisogno sia totalmente inesistente;
Purtroppo sono dispostivi piuttosto fragili e se ti si rompe un Kindle, vetro incluso, amazon è pronto a sostituirlo senza battere ciglio, Ibs no e a qual punto anche se sono passati pochi mesi dall'acquisto e se l'hai tenuto con cura ti ritrovi Con dispositivo da buttare nel cestino.
Personalmente ho avuto una pessima esperienza e mi sento di non consigliarlo a nessuno. Mai più Ibs.

Simona Denaro

Ciao :) Vorrei sapere come ti stai trovando con questo e-reader dato che volevo acquistarlo anch'io ma non trovo ancora molti pareri in giro su internet..
Ti ha dato problemi?

Trizio

Ciao scusa ma la funzione del Kindle che si accende quando apri la cover sul Tolino 2 non c'è?

Paolo Garbujo

Il voyage sembra bellissimo ma spendere quasi 200€ per un ebook non fa per me io massimo 130 € ci vorrei spendere.

Giulia L Zanrosso

Alla fine ha vinto Tolino: arrivato oggi e per ora sono soddisfattissima!
Per quanto riguarda la regolazione rapida della luminosità ho scoperto che tenendo premuto il pulsante di accensione dell'illuminazione per qualche secondo si può regolarne l'intensità, è molto comodo.

ernestinthesixties

ma non puoi paragonare i prezzi dei Kindle con quelli degli altri ereader. Amazon vende a prezzi più bassi per attirare clienti che, con il Kindle, potranno comprare solo ed esclusivamente da loro. Tolino e Kobo costano di più, ma puoi acquistare da qualunque venditore cercando i prezzi più bassi e le offerte del giorno.

ark40

Molto interessante questo Tolino. il prezzo è troppo alto però, anche se il Paperwhite ora costa 30 euro in meno su Amazon (è in offerta a questo prezzo fino al 18 dicembre se vi interessa). Il migliore per me resta il Paperwhite, ma sono certo che, contando su IBS e sulla capacità di migliorare il software, diverrà nel giro di due anni un'alternativa più che valida rispetto al Paperwhite, fino a essere il punto di riferimento per gli altri competitors.

Paola

Ciao! Appena ordinato, mi è arrivato ieri! Puoi solo dirmi con quale custodia hai testato il Tap2Flip? Non riesco a trovarle nei negozi e devo ordinarla on line, e non vorrei perdere questa funzionalità comodissima... Grazie Paola

Riccardo P

Torno a risponderti perché ho cercato di chiarire meglio la cosa. Il lettore ti arriva registrato con la libreria di acquisto, quindi nel tuo caso non con IBS. Ma c'è quella funzione "unisci librerie" di cui parlo nella recensione che serve proprio a risolvere il tuo problema: ti permette di leggere sul lettore anche gli ebook presi da altre librerie e con altri account. In breve ti basta aggiungere IBS.it usando quel menù.

dicolamiasisi

secondo me il miglior ereader sarà il prossimo KOBO (di cui ancora non si sa niente ma visto il trend avrà tutto quello che si può chiedere a un ereader)

dicolamiasisi

ottima sintesi!!

dicolamiasisi

direi lo yota phone 2

dicolamiasisi

aspetta il voyage...ha i tasti di cambio pagina ed è sempre kindle

Giovanni Lorusso

grazie

Riccardo P

Esatto.

Dario

Quindi in pratica nel menù del tolino vedrò sempre scritto (es) "TimeNewRoman" ma utilizzandolo sarà il font scelto da me?

Riccardo P

Guarda la recensione ad Aura H2O: https://mobile.hdblog.it/2014/0... lì trovi quelle di H2O e PW. Appena ho 5 minuti aggiungo la galleria anche qui.

Riccardo P

Dovresti chiedere ad IBS, comunque non vedo problemi. Se hai un account IBS usi quello, ci abbini il lettore e paghi con quella carta. Sono tutte "registrazioni" che puoi modificare dal lettore stesso, abbinandolo o rimuovendolo.

Riccardo P

Sì, devi sovrascrivere gli esistenti, lasciando lo stesso nome.

Dario

Non ho capito la storia dei font, si possono aggiungere o no? E se sì solo per un massimo di sei sostituendo quelli già presenti? È una procedura facile oppure uno "smanettamento"?

PS: ma dello shine non farai nessuna recensione?

Cinzia B.

Se il fattore finanziario non prevale .... tolino é nuovo per modo di dire.
Da tempo é sul mercato in Germania ed ha avuto praticamente solo buoni riscontri. Almeno un terzo del mercato é suo !
Non per dire ... ma si sa quanto possano essere squadrati e precisi i tedeschi ! Non farebbero mai una cosa butta lì ... Concludo dicendo che la libertà totale sul dove acquistare ... non é mica da tutti !! Anzi !

Giulia L Zanrosso

Bene, due pareri opposti! ahahahah Fumetti non ne leggo, quindi non ho chissà quali esigenze in termini di grafica... Quello che mi frena per Aura è che è un prodotto che comunque è sul mercato da un po', mentre Tolino è appena uscito, quindi se vogliamo guardare il fattore "invecchiamento tecnologico" potrebbe vincere... D'altra parte proprio per lo stesso motivo Aura costa 50 euro in meno e ha anche la possibilità di espandere la memoria, volendo, anche se in due anni di Kobo mini non l'ho riempito nemmeno per un terzo, per cui penso che la memoria interna di Tolino sia comunque sufficiente, se poi gli si aggiunge lo spazio del cloud non dovrebbero esserci troppi problemi.. Quindi insomma, l'indecisione regna sovrana, illuminatemi!

Max

Kobo Aura HD senza ombra di dubbio, tolino non sappiamo quanta vita avrà per ora.

Cinzia B.

Ciao Giulia,
da mesi ormai leggo tutto il possibile su Kobo e Tolino. Io ho scelto Tolino !
Vedi anche la recensione sul sito di è chiarissima e ben dettagliata.

Giulia L Zanrosso

Mi è appena morto il mio Kobo Mini... A questo punto meglio Tolino Vision 2 o Kobo Aura? Sono super indecisa.

Paolo Garbujo

Ragazzi ho un paperwhite, mi trovo malissimo col cambio di pagine touch, meglio prendere il tolino o il cybook odissey hd che ha sia il touch che i tasti fisici per cambiare pagina.

Pantheon

è sceso 3 giorni fa
dopo le festività risale,lo vendo a gennaio allora.

mcriki

99euro su amazon

Pantheon

129 costa su amazon

mcriki

costa 99 nuovo e spedito..

Pantheon

Vendo il mio paperwhite 2 come nuovo praticamente a 90 euro!contattatemi se siete interessati

Heric82

Ma se ne serva pure! Paese libero... Io basta.

andyroid

meglio kobo e 7"

tito

hahahahahahahahahahah

Raffael

Vero!!!E' che dispiace parecchio questo fatto dei tasti, questi device, non sono tablet, ma ebook reader!!!Comunque, ne approfitto per farti i miei complimenti!!!

Riccardo P

Ancora per precisare: è un colpetto lieve, un toc, non devi bussare ad un portone ;D

Riccardo P

Giusto per precisare: è singolo, non doppio.

Raffael

Assolutamente non sono pochi!

Raffael

Anch'io possiedo il Kindle 4 (mi è stato regalato), se l'avessi comperato io, probabilmente, avrei preso effettivamente la versione retroilluminata.

Raffael

Io mi immagino in autobus, a dare a colpetti dietro l'ebook...dai veramente uno sembra matto!

max

La penso come te, infatti quando questo ottobre ho visto che hanno fatto uscire il nuovo kindle base con schermo touch, io ho goduto dato che ho appena fatto in tempo a prendere la "vecchia" versione con i tasti. Inoltre il nuovo kindle te lo propinano pure con la pubblicità e devi pagare per levarla!

max

prodotto interessante. Tuttavia fino al 18 dicembre c'è il paperwhite in offerta a 99 euro su amazon...Direi che non c'è storia in partenza

Riccardo P

Se non ti serve lo schermo grande di H2O (per fumetti e altro) direi Vision 2 (o Kobo Aura).

Riccardo P

Vero, quando si "scopre" l'illuminazione diventa difficile farne a meno. Comodissima su questi lettori.

andhaka

così li fanno più compatti, più sottili, più piccoli per soddisfare l'ego di un mercato che è condizionato da cellulari e tablet, quando questi device sono di tutt'altro tipo e dovrebbero seguire delle linee costruttive molto diverse.

Posso capire il touch per selezionare le parole o le frasi che è molto più comodo del cursore e tastiera del mio modello, ma i tasti per cambiare pagina sui lati dei vecchi Kindle erano semplicemente la soluzione perfetta, senza se e senza ma... figurati se mi metto a prendere a "botte" il retro del lettore per cambiare pagina.

Cheers

Raffael

Ma infatti non capisco il perché...addirittura qui hanno pensato alla soluzione del doppio tap posteriore....

andhaka

Qualcuno vuole partecipare ad una sommossa per far rimettere i tasti di cambio pagina?!?!

Mi viene da piangere a pensare che quando il mio Kindle 3 Keyboard morirà mi dovrò arrabattare con questi cosi che si ostinano ad usare il touch per una cosa che sarebbe mooooooolto più semplice con quattro pezzentissimi tasti sulla scocca.

Ma dobbiamo fare tutto piccolo e sottile, altrimenti poi la gente piange....

Cheers

Fabri Fina

Quindi alla fine il kobo aura a 99 da mediaworld è la migliore scelta per fare un po di tutto, mentre questo è perfetto se l'estate lo si porta a mare o in ambienti polverosi e per leggere libri. Da preferire il kindle solo per la qualità di poco migliore del display e per il prezzo un po più basso anche se il design del tolino vince su questi due fattori.

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft

Recensione Amazfit Verge Lite: ottimo smartwatch ma vale la pena comprarlo?