Kobo Aura H2O: la recensione di HDblog.it | Video

27 Settembre 2014 180

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Probabilmente avete sentito nominare Kobo Aura H2O per il suo essere un ebook reader impermeabile, consigliato per leggere in spiaggia, in vasca o in piscina. Probabilmente vi siete anche chiesti perché si dovrebbe mai leggere con il lettore a mollo nell'acqua o sotto la doccia, e perché mai si dovrebbero considerare queste delle caratteristiche utili ora che l'estate è alle spalle. Ho provato il nuovo lettore Kobo per due settimane e ora sono pronto a darvi qualche risposta.

Kobo Aura H2O è l'aggiornamento di Kobo Aura HD, quello che è stato il primo 6.8 pollici in una categoria dominata dai 6 pollici ma anche uno dei migliori ebook reader di sempre. Cambia poco nell'estetica (qualche grammo e un pulsante in meno, qualche mm in più nel telaio e meno nello spessore) ma c'è quel che basta per migliorare l'ergonomia e "la presa".

Una delle critiche al modello 2013 riguardava la plastica lucida usata per il retro, perché diventava scivolosa al primo accenno di sudore. Ora la finitura è soft-touch, semi-morbida, ed è diversa anche la forma 3D del pannello posteriore. Problema risolto, anche se resta una certa tendenza a memorizzare impronte e sporco. Inoltre Aura H2O continua ad essere abbastanza largo da tenere con una sola mano e questo è il motivo per cui si rimpiangono i pulsanti di cambio pagina. Kobo lo sa, ma su un 6.8 pollici con touchscreen ad infrarossi (qui preferibile al capacitivo usato sui tablet) non puoi ridurre la cornice o fare molto per risolvere.

A Kobo vanno i miei complimenti per la realizzazione di Aura H2O: è stabile, è solido, mi è caduto due volte dalle mani senza subire danni e si è fatto un volo aereo senza protezione nella tasca frontale del mio trolley - a causa di un maledettissimo dipendente di AirFrance - superando così il fiumicino-crash-test gentilmente offerto da Alitalia. Avete mai visto come vengono "stivati" i bagagli a bordo degli aerei di linea? Sono dell'idea che un tablet qualunque si sarebbe almeno incrinato con tutti quei maltrattamenti. Per mesi si è discusso della fragilità dei display E-Ink backlit (perché l'illuminazione ingigantisce ogni minimo rigo o segno sul display) quindi è assolutamente un buon riscontro.

Il display è una delle novità di Kobo Aura H2O. Si aggiorna alla tecnologia E-Ink Carta, l'ultima disponibile, destinata anche ai prossimi top-di-gamma Amazon. La risoluzione del pannello resta la 1080 x 1430 pixel dello scorso anno, ma ora il contrasto è maggiore quindi i neri dei caratteri sono più scuri e i bianchi dello sfondo sono più chiari per uno stacco e un'enfasi delle parole molto migliori del precedente. Ci sono momenti, ci sono condizioni quasi magiche di mix tra luce ambientale e illuminazione artificiale che fanno sembrare Kobo Aura H2O un contenitore di latte bianco.

È davvero un ottimo schermo. La densità di 265 ppi verrà superata tra qualche settimana dal nuovo Kindle Voyage (perché più compatto) ma vi sfido a trovare le differenze o a scovare i pixel tra i caratteri. Ho fatto alcune foto macro al display di Kobo Aura H2O con un tubo prolunga e le ho confrontate con quelle di Kindle Paperwhite 2013: guardatele poco sotto. Al di là di E-Ink Carta, il merito della maggiore nitidezza è nello strato riflettente che sta sopra il display E-Ink, ovvero quello responsabile della rifrazione della luce emessa dai LED a lato cornice. È questo che rende omogenea o meno l'illuminazione ed è questo che è stato migliorato su H2O.

È stata una vera sorpresa non vedere un degradamento della qualità dei pixel dovuto alla pellicola protettiva necessaria per rendere il tutto impermeabile secondo gli standard IP67. A conti fatti gli unici segni dell'intervento sono in quella che posso definire guarnizione a bordo schermo (rende l'idea, no?) e nello sportellino a protezione delle porte microUSB e microSD. Mi aspettavo un aspetto un po' più grezzo da un dispositivo che non può costare 700 dollari come uno smartphone waterproof ma al tempo stesso non può permettersi di perdere nitidezza in quella che è la sua componente chiave: lo schermo. Quindi ottimo lavoro.

Il sistema di illuminazione non ha subito modifiche: era buono nel 2013 ed è buono un anno dopo, omogeneo, bianco freddo e ora più facile da regolare attraverso una strisciata a bordo cornice verso l'alto o verso il basso - in alternativa al solito menù. Resta quell'effetto ombra ai bordi (in realtà è ombra vera dovuta al display incassato nel telaio) che io continuo a considerare un plus perché rende le pagine digitali più simili a pagine reali.

Attenzione alle novità sul refresh dello schermo e sull'effetto flash tipico degli ebook reader old-gen: non ci sono. Aura H2O usa la tecnologia E-Ink Regal per ridurre il caricamento completo dello schermo ad un numero altissimo di pagine (volendo fino a 100, ma si può regolare) ma anche Aura HD faceva lo stesso. Quindi cambia il tipo di pannello, mentre i benefici del sistema di refresh sono stati adottati mesi fa.

Kobo Aura H2O usa una CPU Freescale a 1 Ghz, ha 512 Mb di RAM, WiFi N e 4 GB di spazio interno. Kobo è stata la prima azienda ad usare 4 GB di memoria interna (a volte su scheda microSD sostituibile smontando il retro) ma mai come adesso se ne capisce il motivo. Al di là dei millemila libri che potete contenere in questo modo, e al di là del lettore microSD per aumentare lo spazio, sono GB preziosi per la memorizzazione di fumetti, manga, pdf ed articoli Pocket - ne parleremo dopo.

Ai profani faccio notare che le specifiche sulla CPU e sulla RAM non sono importanti su un ebook reader. Tra una CPU a 500 Mhz e una a 1 GHz basata su Cortex-A9 è preferibile la seconda, ma le differenze sono nella gestione della UI e negli extra, non nell'esperienza di lettura. Non è quel millisecondo in più o meno che fa di un ebook reader un buon lettore.


Le prestazioni di Kobo Aura H2O sono quelle di Aura HD, e questo nonostante i due lettori facciano uso di firmware dal codice differente. Aura H2O ha probabilmente quelle modifiche necessarie al rilevamento di gocce d'acqua sullo schermo. Rilevamento che avviene attraverso il touchscreen ad infrarossi Neonode. Quando uno dei raggi che rimbalzano continuamente da una parte all'altra della cornice rileva un'interruzione con particolari capacità riflessive identificabili ad una sostanza liquida, mostra un alert sullo schermo per ricordarvi di asciugare il display una volta finita l'immersione. È solo una notifica, disattivabile e a volte mostrata senza motivo, che ci aiuta a capire perché è stato scelto un sistema ad infrarossi e non un capacitivo. Di fatto, se aprite il rubinetto sul retro di Aura H2O senza far cadere gocce sul display, la notifica non compare.

Il touch ad infrarossi è apprezzato da chi usa il lettore in mobilità, magari in inverno, in treno o in tram, perché rileva i movimenti anche con i guanti - o con il naso, se dovesse servire :). Come tutti i lettori Kobo, non c'è il multitouch, ma sono in rete diverse guide e metodi per attivarlo e sfruttarlo nel pinch-to-zoom dei PDF.

Le funzionalità software offerte da Aura H2O sono quelle degli altri lettori Kobo, solo visualizzate un po' meglio per via del pannello così definito e nitido. Il supporto ai formati è completo: gli ebook reader Kobo sono da preferire agli Amazon proprio perché leggono di tutto, dai fumetti agli ebook acquistati su librerie concorrenti, dai PDF ai .doc, dai semplici file di testo alle immagini. Su Aura H2O non cambia nulla da questo punto di vista, e anche l'interfaccia di gestione "a schede" è la stessa. Sono buone notizie, perché è tutto molto comodo, intuitivo, flessibile e supportato anche da hack e mods di vario genere; ma sono anche cattive notizie, perché i limiti dei modelli precedenti vengono riproposti anche qui.

Vi faccio l'esempio dei PDF. Non mantengono lo zoom o la posizione nel cambio pagina, quindi se mi regolo il mio bel fumetto Bonelli per una lettura leggermente zommata e comoda, devo prepararmi a perdere le impostazioni nelle tavole successive. Anche su un PDF tecnico, ad esempio, potrebbe farmi comodo ingrandire solo due colonne e memorizzare quella posizione nelle pagine successive. In verità i PDF non sono mai stati semplici da leggere su ebook reader inferiori ai 9 pollici, ma Aura H2O offre un formato più grande anche per questi motivi ed è un peccato vedere rovinare l'esperienza da un limite software.

Per il resto, i lettori Kobo continuano ad essere i preferiti quando si ha bisogno di opzioni per la formattazione del testo. Qui ci sono opzioni e regolazioni assenti nei migliori rivali ed è un bene perché il formato da 6.8 pollici permette di giocare un po' con margini, interlinea, spessore dei caratteri e giustificazione. Chi non è pratico di ebook reader le tratterà come questioni di poco conto, ma è la classica superficialità di chi non conosce le cose: uno dei vantaggi della lettura digitale, il motivo che permette di leggere più pagine con meno sforzo, è anche il poter usare un font comodo o un margine ampio.


Continuano a non considerare un problema le due bande tagliate dallo schermo in modalità lettura (ci sono hack in rete per eliminarle, se proprio dovessero essere un problema) mentre continuo a notare troppa frammentazione e complessità nello store Kobo integrato nel lettore. Acquistare un ebook da Aura H2O dovrebbe essere semplice ed immediato, e dovrebbe essere così anche la ricerca e la selezione dei titoli. Sono arrivati dei miglioramenti da quando il sistema ti rimbalzava da uno store all'altro (lo scorso anno, con il negozio Mondadori, c'erano problemi simili) ma credo sia tutto troppo complicato.

Per il resto, non ho notato differenze nell'autonomia. La batteria è la stessa 1500 mAh di Aura HD, e di fatto permette le stesse settimane di autonomia; non ci sono motivi per cui dovrebbe fare diversamente. La tastiera su schermo, infine, continua ad essere troppo scomoda e frustrante; Amazon ne propone una molto migliore in un formato più compatto.

Considerazioni finali

Al di là delle caratteristiche pubblicitarie e del suo essere lifeproof, Kobo Aura H2O è un ottimo ebook reader e un buon upgrade del modello precedente. La costruzione è così solida da permettere di maltrattarlo più del necessario senza riportare danni, lo schermo è bianco, l'illuminazione omogenea e la diagonale differente dal resto dell'offerta eReader.


Kobo ha migliorato il risultato finale ritoccando qua e là, anche se restano delle incertezze nel software che non rendono l'esperienza di gestione perfetta. È un aggiornamento consigliato a chi ha un Aura, un Kindle, un Glo ed è pronto a fare un salto qualitativo verso uno schermo a risoluzione maggiore brillantemente illuminato; al contrario, chi possiede già un Aura HD dovrebbe prima capire se le novità progettuali fanno al caso suo.

La vera discriminante di Kobo Aura H2O è il prezzo di vendita. 179 euro superano il listino di molti ebook reader e sono giustificati solo in parte delle modifiche tecniche introdotte. Io credo che siano tanti, ma non troppi. Ho spiegato questo anche nella video recensione. Non sono i 699 euro tutto-brand di uno smartphone flaghship. Per chi legge molto, per chi ama la complessità della lettura digitale e le possibilità di apprendimento che questa permette di ottenere (il vero punto di svolta rispetto alla carta) sono gli equivalenti dei 150 euro spesi per delle buone scarpe da running o i 70 euro di una buona maglietta tecnica. Non si tratta di fare più cose ma di leggere su uno schermo di qualità superiore inserito in un prodotto di qualità.

Il limite di Kobo Aura H2O è il rivolgersi a chi è già un lettore digitale. Chi vuol iniziare adesso può mettere da parte le finezze ed accontentarsi di un modello meno pregiato, ma sono certo che i lettori forti riusciranno a digerire la spesa. E proprio a questi io confermo la bontà del prodotto.

Voto: 8.5

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 485 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

180

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
marco

Buon giorno , visto tutte queste belle recensioni volevo partecipare anche io, ho acquistato il kobo h2o il 31 agosto poi l'ho portato al mare con me e dopo 2 settimane senza che mi sia mai caduto e perfetto in ogni spigolo o linea o quant'altro , il display si è rotto !!! ho chiesto per la garanzia , ho contattato il centro assistenza kobo e mi hanno detto che sono caz... miei .. (mi hanno detto che l'avrò tenuto in borsa, avrà pero uno schiacciamento o un contatto con qualcosa che era nella borsa e by by 180 euro quindi direi a tutti di aggiungere all'acquisto un 100 o 150 euro minimo per una custodia in kevlar resistente agli urti anti vibrazione e tenerlo sul comodino a casa , siamo fortunati perchè se si rovescia un bicchiere di acqua il (kobo h2o e resistente all'acqua!! evvai !!)

Alessandro Marotta

Ho avuto modo di confrontare un Kindle Paperwhite (nuovo modello) e un Kobo H2O da Mediaworld e alla fine ho scelto senza pensarci due volte il Kobo. Motivi? display più grande (leggi lettura più confortevole) e libertà di caricarci quello che vuoi. Lo store di Amazon è più fornito? chi se ne importa, compro quasi soltanto da Hoepli, IBS e Google Play Libri. In questi tre store trovo praticamente tutto, anche più di Amazon.

Legolas

ciao tra kobo aura h2o e kobo gli hd cosa mi consigli ?

angelo

CONDIVIDO il pensiero di Gabriel,

angelo

l' ereader te lo porti ovunque, e lo tiri furi in tutti i momenti ..morti, anche facendo la fila al super, poi se hai problemi di vista come me, è il TOP

angelo

giusto

angelo

purtroppo no

Francesco Osti

Ciao a tutti!
Per cortesia qualcuno che possiede il kobo h2o mi saprebbe dire se è possibile ruotare la lettura in orrizzontale per il formato ePub? In negozio mi sono state date risposte contrastanti e prima dell'acquisto vorrei esserne sicuro.
Grazie!

Marco

Buonasera, esistono ereader a colori?
mi piacerebbe leggere oltre che ai libri anche fumetti e riviste!
Avete Suggerimenti? GRAZIE

LucaP

ma perché i libri di amazon non li posso mettere sul kobo?!?!?!?

John

Buonasera,
leggo dalla recensione che il touch ad infrarossi è preferibile per gli e-reader, io mi sto approcciando ultimamente a questo mondo, la mia domanda è: perché è preferibile al touch capacitivo?

dicolamiasisi

prova ad andare sul Tolino 2 Vision...risparmi più di 10 euro e hai il capacitivo più e-ink carta...il tutto offerto da IBS

Gio

Complimenti per la recensione...sembra davvero un ottimo prodotto, potrei farci un pensierino a fine novembre quando magari ci sarà qualche sconto per le feste natalizie.

fabrynet

Una domanda ma acquistando un Kobo posso accedere anche allo store di Amazon per l'acquisto dei libri?

Alesandro

Ciao Sono Alessandro. Sono un accanito lettore viaggio sui due tre libri al mese. Settimana scorsa mi hanno rubato il mio Nook simple touch e adesso mi tocca comprare un nuovo ebook reader, Di mio non volevo spendere 180 euro la domanda sarebbe tu che curiosita tu che hai provato tutti e tre i modelli di Kobo aura visto che adesso Aura e aura hd hanno lo stesso prezzo 140 euro quale di questi due prenderesti?o meglio psendere 180 euro e andare sul H20 e guadagnarci nel tempo? Grazie Mille

Gabriel.Voyager

Io amo leggere e ti assicuro che da quando sono passato al digitale, per versilità comodità e bellezza non c'è paragoni.
Prova a leggerti il cryptonomicon cartaceo in piedi in un bus strapieno e mi dirai ;)
In definitiva leggo molto di più e con molto più gusto e piacere di prima.

Riccardo P

Tutti gli ereader sono sensibili a graffi e colpi, a maggior ragione quando c'è la sovrailluminazione ad evidenziare ogni singolo rigo. Aura ha un display a filo, meno protetto, qui hai un bordo tutto attorno. Ma se pensi di usarlo in condizioni particolari, anche solo portarlo in borsa tutto il giorno assieme ad altri oggetti (ad esempio, le chiavi) meglio investire subito in una custodia dedicata. Quelle originali Kobo sono costosette ma carine.

Soldado

Ciao Riccardo volevo chiedere a te o chi altro mi può rispondere sul blog se lo schermo dell'Kobo H2O è sensibile agli urti anche leggeri come la versione del Kobo Aura. questo mi preoccupa di questo ebook Reader, quelli Amazon hanno anche lo stesso problema?Grazie

Soldado

Ciao Riccardo volevo chiedere a te o chi altro mi può rispondere sul blog se lo schermo dell'Kobo H2O è sensibile agli urti anche leggeri come la versione del Kobo Aura. questo mi preoccupa di questo ebook Reader, quelli Amazon anche hanno lo stesso problema?Grazie

Luigi Andreoli

Ecco, quelli che hanno la sentenza pronta, la verità in un commento su di un blog. Ora ho visto la luce.
E dire che nonostante tutto non riesco ancora a farci l'abitudine....Certo trovarsi bene con un prodotto tecnologico ed il suo ecosistema al punto di non sentire la necessità di cambiare è un delitto. La mia abitudinarietà ha generato i mali peggiori del mondo veh? Si si è come dici te.

Pasquale Napolitano

Se vuoi un 6", Kobo Aura assolutamente! Vallo a provare alla mondadori o alla feltrinelli..

Pasquale Napolitano

A mio avviso in lingua italiana ci sono più ebook su kobostore che su amazon e come software kindle è davvero indietro (a partire dalla grafica arrivando alle funzionalità (vedi pocket che è multipiattaforma)). Ci sono vari Kobo e a parità di pollici Kobo Aura è molto più ergonomico del Paperwhite. Per il prezzo amazon dovrà pur vendere no? Se non hai mai visto un Kobo e un Kindle contemporaneamente personalmente è inutile commentare con argomentazioni inesistenti. L'unico vantaggio del kindle è la libreria infinita in lingua inglese.

Pasquale Napolitano

accessibilità? La chiamerei più abitudinarietà ovvero il male più grande del mondo

Stefano Maria Caldirola

Sto leggendo praticamente da 10 ore e la batteria è ancora al 100%

Nicola Pace

è talmente avanti il kindle che se lo leggi in riva al mare poi lo puoi buttare perchè ti entra l'acqua dentro hahahahah...ottimo continua cosi che vai forte...

Nicola Pace

si esistono, mi pare ce ne fosse uno sony...ma sicuramente di altre marche esistono, ma costano veramente tantissimo...

Stefano Maria Caldirola

Ok
grazie

Flavio

No, disponibile solo in black.

Stefano Maria Caldirola

Ciao Riccardo, bella recensione, sai se uscirà a breve anche in altri colori tipo avorio o marrone ? Lo vorrei comprare, ma preferirei marrone ma non vorrei aspettare mesi.

Edoardo Vitella

Il punto è proprio questo: non c'è una spiegazione razionale, si tratta di sensazioni difficili da spiegare e che capisci solo se ami leggere

Giuseppe Miragliotta

Sono al primo anno di ingegneria informatica e avrei intenzione di sostituire il cartaceo con una bella versione digitale. Il mio problema è che 6" mi sembrano davvero troppo pochi per studiare su un e-book reader. Ci sono modelli con un buon schermo di maggior pollici? Grazie in anticipo!

FuReTTo85

"grandezza che rende inutilizzabile l'ebook con una mano" --> Kobo Aura: 114 x 150 x 8,1 mm, 174 gr; Kindle Paperwhite: 169 mm x 117 mm x 9,1 mm, 206gr. Emh....

Lorx

Recensione fantastica come sempre. Riccardo sta continuando il lavoro maestoso che faceva su Eeevolution

Il dispositivo è bellissimo ma posseggo già un Kobo Aura HD che mi soddisfa e che, anche se il nuovo H2O mi attrae, credo terrò ancora per 3 o 4 anni.

Luigi Andreoli

Forse mi sono espresso male. Diciamo di accessibilità. Per me fare acquisti su Amazon è diventato una routine ed una comodità e con Prime ancora meglio, tutto qui, non sono un tifoso ma riporto la mia esperienza personale.
Per quanto riguarda i formati, con Calibre li converto tutti in MOBI e buonanotte. Certo è più macchinoso ma mi ci trovo bene.

Flavio

Di che fattore di completezza parli? Amazon dichiara oltre 1 milione di libri nello store. Quello di Kobo ne ha oltre 4 milioni. E inoltre ti dà accesso ad altri store come Mondadori e Feltrinelli dove trovi veramente di tutto...

Drake

Tu stai facendo un discorso generale sui Kobo e ho risposto a questo.

onzolo

guarda che lo dice nella recensione!!

takaya todoroki

se ne è già discusso sotto e nessuno è riuscito a fornire una giustificazione razionale a quanto dici. In effetti, curiosamente, anche tu non argomenti a riguardo :D

p.s.
se hai giustificazione romantiche (odore, carta, ...) , ti invito a leggere la mia risposta in cui dimostro che i libri odierni sono tutto fuorchè romantici.

Edoardo Vitella

Ma solo io penso che il cartaceo sia decisamente meglio? Ok che si spende meno, ok che magari si risparmia sullo spazio, ma il cartaceo è tutta un'altra cosa.

Henry

A livello giovanile credo che il comportamento sia piuttosto uniforme nei vari Paesi...dove invece le cose cambiano, e di molto, è la fascia di età più matura/avanzata, in quanto entrano in gioco fattori diversi, come il livello di alfabetizzazione (l'analfabetismo è molto più diffuso di quanto si pensi, anche in Italia) e quello di scolarizzazione. Per quanto sia, la scuola cerca di incuriosire lo studente, cercando di condurlo verso la lettura quotidiana, anche se spesso fallisce miseramente.

Henry

Esatto, illuminazione rispetto agli LCD dei tablet/phablet/smartphone decisamente più riposante, concepita per molte ore di lettura senza affaticare la vista. Kobo Aura usa la tecnologia ComfortLight, anch'essa basata sul principio di illuminazione della pagina, quindi non di illuminazione verso l'esterno. Kindle Voyage non saprei, dovresti trovare info sulla pagina prodotto di Amazon.

Claudio_Antonetti

Si infatti... quelli touch ho sempre il timore che si rompa qualcosa dopo qualche mese

Law

ok, grazie...quindi il paperwhite è con illuminazione indirazzata verso lo schermo e nn verso gli occhi come tutti i pannelli lcd e led di tablet e smartphone...ma il kobo aura h2o e il kindle voyage sono cosi o sono retroilluminati?secondo me è importante visto che nn essendo retroilluminati gli ereader permettono all'occhio di nn affaticarsi troppo...

Drake

Grandezza che rende inutilizzabile l'ebook con una mano? Ma quando mai? Ti basta confrontare Kindle Paperwhite con Kobo Aura. Il Kobo è più piccolo, più leggero e ti assicuro che con un mano si tiene benissimo senza creare il minimo fastidio.

takaya todoroki

In ogni caso sono entrambi prodotti che svolgono alla perfezione la loro funzione, le differenze più grosse sono nella filosofia degli store, uno proprietario ma ricchissimo di titoli ed offerte, l'altro più open.

Luigi Andreoli

è vero. sono dati di fatto, in italia non si legge (se escludi corriere dello sport e gazzetta) ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Spesso mi capitano a lavoro dei clienti che hanno difficoltà a scrivere due righe (due!) di liberatoria....

Luigi Andreoli

Detto che anche io preferisco il Kindle (forse più per un fattore di completezza del mondo Amazon), dare giudizi assolutisti è un po fuorviante. Probabilmente qualcuno si troverà meglio con il Kobo...

Nico Ds

Se vuoi un fumetto di prova per le recensioni che sia legale puoi prendere quelli dell'Humble Bundle: o pagare pochi Euro per un bundle completo con decine di numeri oppure ogni tanto prendere uno dei numeri di "assaggio" che regalano.

Nico Ds

ma perché usano un cortex A9 quando i cortex A7 hanno prestazioni quasi uguali ma costano e consumano molto meno? Al limite prendono un A7 con frequenza leggermente superiore per pareggiare le prestazioni, si avrebbe comunque un dispositivo meno costoso e con autonomia maggiore.

Daniele

per i manga? assolutamente no.,.gli ereader che supportano cbr cbz e zip come i kobo sono il top per la lettura dei manga. Per i comics invece la dimensione dello schermo è un grosso limite

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente