Anche la Cina verso gli speaker smart: ecco quello di Alibaba

06 Luglio 2017 6

La corsa agli speaker smart è ormai in pieno svolgimento: l'intuizione di Amazon si è rivelata ottima, raccogliendo ampi consensi tra il pubblico e ispirando molti concorrenti a immettere sul mercato prodotti analoghi - inclusi Google, Apple e anche Microsoft, attraverso i propri partner hardware.

Anche la Cina si sta interessando, e comincino ad arrivare i primi dispositivi dedicati a tale mercato. Poche ore fa il colosso dell'e-commerce Alibaba ha presentato il Tmall Genie che vedete ritratto nell'immagine di apertura. Il suo "cervello" è AliGenie, assistente digitale proprietario. La parola d'ordine per il riconoscimento vocale è il nome stesso del prodotto, "Tmall Genie". Funziona solo in lingua cinese, e ha il riconoscimento del tono di voce per identificare il proprietario.

Le capacità promesse sono analoghe a quelle di Amazon Echo: ricerca notizie e meteo, riproduzione musica, note, gestione di altri dispositivi domotici e, naturalmente, la possibilità di acquistare articoli attraverso il negozio online Tmall. Sarà disponibile all'inizio di agosto, e costerà 499 renminbi, al cambio attuale circa 64,50 euro; nei giorni antecedenti sarà indetta una fase di beta testing per gli utenti interessati. QUESTO è il link per i preordini, se siete da quelle parti (e se parlate ovviamente cinese).

Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5 è in offerta oggi su a 135 euro.

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Miliuz

faranno la fine degli indossabili

MatitaNera

oltretutto di questa casa domotica etc. etc. s e ne parla da decenni ma salvo pochi appassionati i passi in avanti sono lentissimi...

steek

Ma non servono a una beata mi.... Cioè che me ne dovrei fare??? Al momento sono totalmente inutili, forse non lo saranno tra 10 anni quando le case saranno "domotiche" ovvero tramite i comandi vocali aprire e chiudere le finestre, balconi oppure chiedere cosa manca in frigo, attivare l'allarme, accendere o spegnere il clima etc ma al momento sti cosi non servono a nulla.

Simone

Già HP ne ha fatti due con cortana

matteventu

Questi cosi sono una cosa inutilissima.

Il 90% della gente ha sempre in tasca il cellulare, anche a casa, o comunque srmpre nei paraggi (appoggiato sulla scrivania quando si usa il PC, poi si va in cucina e lo si porta sul tavolo, sul comodino la sera quando a letto si legge un libro...). Ed il cellulare può fare tutto (TUTTO) quello che fanno questi cosi.
Inoltre il cellulare PUOI spostarlo in giro per la casa in mezzo secondo, non come questi cosi che per aver un efficacia decente ed usarli come nei promo video devi praticamente comprarne uno per ogni stanza.

L'unica cosa che offrono in più è uno speaker di qualità migliore di quella che offre il telefono.
Ma con quello che costano, si può comprare un set di 3 speaker multi-room con supporto Chromecast per fare esattamente la stessa cosa ma con una qualità audio migliore di quella di Echo/GHome/HomePod.

In pratica, sono una cagata pazzesca.

ghost

Tra un anno ce ne saranno una 40ina xD

Confronto Fotografico tra 5 smartphone "non noti": votate e decidete il migliore!

Lo zaino dei sogni: oltre 5500€ di gadget tecnologici per veri maniaci | Video

TomTom Adventurer, il mio primo vero sportwatch

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole