I nuovi Piani Nazionali per digitalizzazione della PA e per cybersicurezza

01 Giugno 2017 22

Sono giorni importanti per la cosiddetta "Italia digitale": il governo Gentiloni ha approvato il Piano triennale per l’informatica nella pubblica amministrazione e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Piano nazionale per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica.

Il primo mira, soprattutto, a semplificare i servizi digitali delle pubbliche amministrazioni, estremamente frammentata e con un livello di intercomunicazione molto scarso. Ognuno fa per sé, insomma - magari anche bene, ma senza curarsi troppo degli altri. Come spiega Diego Piacentini, commissario straordinario responsabile del documento e con un passato da dirigente presso Apple e Amazon:

[il piano]... Pone le basi per la costruzione di una serie di componenti fondamentali su cui le amministrazioni pubbliche possono realizzare servizi più semplici ed efficaci per i cittadini e le imprese, adottando metodologie agili, un approccio mobile first, architetture sicure, interoperabili, scalabili, altamente affidabili, e basate su interfacce applicative (API) chiaramente definite. Open source e collaborazione diventano il nuovo paradigma.

Il piano, in concreto, è una sorta di manuale che tutti i dirigenti e responsabili tecnologici della pubblica amministrazione potranno consultare per capire come implementare al meglio i servizi digitali. È stato messo a punto dall'AgID, ovvero Agenzia per il digitale, nata con il governo Monti, e verrà aggiornato su base annua.

Il secondo, invece, è il consueto rinnovo biennale del piano sulla sicurezza informatica nazionale rivolto sia ai privati cittadini sia alle amministrazioni pubbliche. È stato approvato all'unanimità dal CISR, e "fa tesoro sia dell’esperienza maturata negli ultimi anni, sia delle scelte operate nel settore dai Paesi tecnologicamente più avanzati". Gli obiettivi principali sono:

  • il potenziamento delle capacità di difesa delle infrastrutture critiche nazionali e degli attori di rilevanza strategica per il sistema Paese;
  • il miglioramento delle capacità tecnologiche, operative e di analisi degli attori istituzionali interessati;
  • l’incentivazione della cooperazione tra istituzioni ed imprese nazionali;
  • la promozione e diffusione della cultura della sicurezza cibernetica;
  • il rafforzamento della cooperazione internazionale in materia di sicurezza cibernetica,
  • ed, infine, il rafforzamento delle capacità di contrasto alle attività e contenuti illegali on-line.


Le novità principali rispetto al biennio precedente riguardano le strutture di prevenzione, risposta e risoluzione degli incidenti, oltre al potenziamento delle risorse a disposizione delle forze dell'ordine militari e civili. Ma è importante anche snellire le procedure di comunicazione tra le varie entità in gioco; ecco perché maggior autorità verrà fornita al Direttore generale del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza (DIS).

Per chi è interessato ad approfondire ecco alcuni link utili:

Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact è in offerta oggi su a 365 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
k87

beh, si vede che ha contagiato anche i ministri successivi con la sua stanchezza :D nomen omen

Leon94

Ti direi che non lo hai saputo usare e hai fatto dietro front

dumyspeed

e se ti dicessi che ho usato windows 10 per 8 mesi e poi ho rimesso windows 7 ?..

GTX88

ma non è vero

StriderWhite

Un salto nel vuoto...

GTX88

ahah 10 è un salto in avanti pazzesco

Luca Lindholm

Cioè, il 90% degli utenti di HWUpgrade.

XD

Alex Alban

E nemmeno Windows :P

ale

Quello che penso sempre anch'io, alla fine sul PC di un comune non ci devi fare girare questi grandi programmi, sono tutti programmi che si interfacciano con database e simili, volendo si potrebbe fare tutto via web, magari con un server che tiene una cache di dati in locale se per caso mancasse la connessione per sicurezza, e basta, senza preoccuparsi di sistemi operativi che cambiano, programmi e simili.

Quando gira tutto su web, il sistema operativo host lo cambi quando vuoi, puoi passare a Linux praticamente senza costi per adeguamento di programmi e simili insomma.

ale

Costa miliardi perché non sanno pianificare a lungo termine. Se invece di aver fatto ognuno come ha voluto, affidando i lavori all'amico di turno, si fosse fatto un piano nazionale serio, basato il più possibile su programmi e sistemi operativi open source (eliminando quindi i costi di licenze), magari la cosa sarebbe diversa

manu1234

secondo te cos'è peggio, pagare queste cose una volta ogni TREDICI ANNI oppure beccarsi ogni mese virus e cryptlocker diversi?

manu1234

sogna....

Garrett

Che strano. già ai tempi del Ministro Stanca si parlava di digitalizzazione delle P.A.
Dopo 10 anni la situazione è ancora al palo e onestamente credo migliorerà poco. Non illudetevi.

an-cic

eppure non mi sembra difficile da pensare (poi per realizzarlo le figure professionali ci sono), non è che un comune piccolo ha esigenze diverse da un comune grande, i servizi al cittadino sono gli stessi sia se stai di casa a roma che se stai a borgo tre case. si crea un solo programma che gira su linux, uguale per tutti, con banche dati centralizzate... in pratica tutti i pc nei comuni diventerebbero dei client. a livello locale non si deve più fare manutenzione che invece verrebbe fatta a livello centrale da professionisti e non dall'impiegato smanettone di turno.

Kölsch

Certo...

Max80hc

Purtroppo win8x/10 fanno semplicemente cagare per l'ambito desktop più o meno professionale

CAIO MARIOZ

Di soldi ne hanno anche troppi, potrebbero avere un computer nuovo ogni anno

Danny #

Non lo usa quasi più nessuno.

Leon94

Purtroppo c'è ancora qualche nostalgico (che si considera esperto) di XP che non sa utilizzare bene win10 e fa propaganda, sostenendo che XP è il super ultra e win10 una merd@

ReArciù

sono più furbi usano direttamente w98

bldnx

Ogni tanto qualche piccolo passo

manu1234

Potrebbero cominciare non usando xp..

Confronto Fotografico tra 5 smartphone "non noti": votate e decidete il migliore!

Lo zaino dei sogni: oltre 5500€ di gadget tecnologici per veri maniaci | Video

TomTom Adventurer, il mio primo vero sportwatch

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole