Facebook torna all'attacco dei post acchiappa click

18 Maggio 2017 24

I contenuti accompagnati da titoli cattura click sono un fenomeno particolarmente diffuso anche nel più noto dei social network che, da diversi mesi, sta cercando di arginarlo. Nelle scorse ore Facebook è tornata a fare il punto sulle misure che consentono di combattere la sgradevole pratica.

L'intensificazione dei controlli si registra sul fronte della granularità dei medesimi: dal controllo più generale sul dominio e sulle Pagine di Facebook che riportano contenuti sospetti, si passerà progressivamente ad un'analisi dei singoli post per individuare i quelli clickbait.

Inoltre, il controllo degli stessi titoli del post verrà effettuato con l'applicazione di due filtri separati: uno individuerà le espressioni che falsano il contenuto del post, esagerandone l'effettiva rilevanza (ad esempio, "devi vedere questo"), l'altro quelle frasi che non forniscono tutte le informazioni necessarie per comprendere il contenuto (ad esempio, "mangia questo ogni giorno). Sino ad ora i due filtri sono stati applicati congiuntamente.

Facebook rende noto, da ultimo, che sta iniziando a testare il nuovo metodo di controllo in un maggior numero di lingue oltre quella inglese (non si fa espressamente riferimento a quella italiana però). Si tratta di un processo lento ma costante, che dovrebbe rendere il newsfeed sempre più scevro di contenuti "inutili".

Facebook punta in primo luogo ad applicare questa sorta di filtro 'anti spam' dei post a quei publisher che lucrano sui post clickbait e sottolinea che la maggior parte delle Pagine pubblicate su Facebook non dovrebbe subire significativi cambiamenti.

L'iPhone più grande di sempre? Apple iPhone 6s Plus, in offerta oggi da newsmartit a 420 euro oppure da Euronics a 829 euro.

24

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Stefano Ferri

Per i link acchiappa click ci siamo ma per gli stati :
" BASTA CON QUESTI IMMIGRATI CHE GLI DOBBIAMO DARE 70 € IL CELLULARE DA MAGIARE E ..." cosa pensiamo di fare ? Perchè se il problema è il link ok ma secondo me il problema è a monte ! Cioè chi lo clicca !
Proporre abbattimenti mirati è esagerato ?

a'ndre 'ci

tutte?

a'ndre 'ci

quindi il 99% dei post?

a'ndre 'ci

macchè, lavorano continuamente per rendere sempre più difficile segnalare

[-Mac-]

Perché invece quelli di La repubblica o Il Corriere sono sono molto diversi?
In pratica parlano di Fedez e la Ferragni un giorno sì ed un no.

FCava

mettere una funzione apposta per segnalarli?

marco

Eh?

Archangel256

Da segnalare che hanno anche aggiornato la policy sui video live, i falsi live costituiti solo da un'immagine statica o una gif (spesso con tanto di sondaggio in tempo reale che registrava le reazioni) non saranno più ammessi, anche se non è chiaro che misure prenderanno verso chi li utilizza (si parla di generica penalizzazione)

Mattia Righetti

CHOC ALLA ZANZARA

Luigi

Non si potrà più fondare un business sulla Boldrini ?

Vick300

Immagina. Puoi

vincenzo francesco

dove devo cliccare...? non vedo nulla.....

Kozmo

Praticamente Libero ha i giorni contati con i suoi articoli del tipo +++CLICCA QUI, NEL VIDEO SI VEDE TUTTA LA PATONZA+++

Luigi L

Ormai anche le testate giornalistiche più 'serie' o presunte tali fanno largo uso di titoli clickbait, e sempre di più la soglia di attenzione si riduce.
Parecchia gente ha problemi a seguire anche solo 5 minuti di video, per non parlare di articoli di giornale, e si tende sempre più a fare titoli a cui abboccare (senza poi leggere il testo per intero).

MarcoCau

Vorrei sapere cosa ne pensa Facebook dei link sponsorizzati che ti rimandano a siti che ti attivano immediatamente degli abbonamenti giornalieri da 5 euro?!
Mi ritengo abbastanza attento e sgamato x queste cose invece, facciamo un po' di outing, la settimana scorsa ci sono cascato in pieno...
Ho fatto una segnalazione a Facciadabuco ma, ovviamente, non mi ha filato nessuno.

Sandro tosini

Che pensassero prima a pagati questi ladri.... Telegram forever

Luke

Guarda. Io scrivo per un piccolo sito di videogames! Noi ad esempio cerchiamo di avere la politica di non affidarci troppo al clickbait per non rimetterci utenti (il clickbait spesso è controproducente). Facebook fa comodo per le attività economiche o testate/blog. Il problema è come lo usano certi siti che fanno solo mero clickbait con notizie inutili! Dipende da come viene usato e te lo dice uno che lo usa per necessità e non per piacere!

Felk

Che schifo...

Nel frattempo, cliccate quiper scoprire le nuove e incredibile foto delle t3tte di Katy Perry.

mds

https://uploads.disquscdn.c...

Passante

Ah guarda se fosse per me, facebook potrebbe anche chiudere insieme a quelle, non le difendo certamente.

Luke

Vero quello che dici! Ma vero anche che ci sono alcune testate che vivono troppo di articoli clickbait

Passante

Mi stupisco di come facebook non capisca che uccidere queste cose equivale ad uccidere sé stesso. Se non ci fossero quelle vaccate, sarebbe già un deserto da molto. Esattamente come comunque continua a diventarlo.

SONICCO

"I contenuti accompagnati da titoli cattura click sono un fenomeno particolarmente diffuso anche nel più noto dei social network"

non solo li..

Federico Restifo

Facebook in versione Uroboro in pratica.

Lo zaino dei sogni: oltre 5500€ di gadget tecnologici per veri maniaci | Video

TomTom Adventurer, il mio primo vero sportwatch

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

Roaming Zero: tutto quello che c'è da sapere #report | Guida | Costi | Tariffe