5G: siamo a un punto morto?

04 Maggio 2017 36

Il rischio è concreto: il passaggio al 5G non pare essere così lineare come si pensava (e si auspicava). In vista dell’appuntamento del 2020, anno in cui dovrebbe esserci lo “switch” ufficiale allo standard di quinta generazione, si stanno infatti moltiplicando gli sforzi per entrare nella cosiddetta Gigabit Society, sia da parte delle Istituzioni (in questo caso specifico Parlamento Europeo e Stati Membri) che delle principali associazioni che operano nel campo delle telecomunicazioni europee, ovvero Etno (Tlc) e Gsma (operatori telefonici).

Il 5G Action Plan messo in atto dalla Commissione Europea, così come il Manifesto del settore per l’implementazione veloce del 5G in Europa, si basano sul fatto che la nuova tecnologia rappresenterà un effettivo vantaggio per la popolazione e il tessuto industriale continentale. Tuttavia, per garantire una diffusione immediata ed efficace delle reti e dei servizi annessi è ritenuta necessaria una riforma dello spettro, considerata conditio sine qua non per attrarre investimenti.

Il timore delle associazioni è che le Istituzioni non supportino abbastanza questo passaggio e, di conseguenza, non facilitino la creazione di nuovi investimenti nelle reti mobili. “Serve ora che l’ambizione europea sia supportata e prenda corpo nelle scelte legislative”, viene spiegato in una nota di Etno. Gli investimenti - prosegue la nota - possono essere richiamati solamente riconoscendo una maggiore chiarezza sulle licenze d’uso delle frequenze, nonché supportando proposte per il trading e il leasing delle frequenze stesse. Non solo, ma tanto Etno quanto Gsma chiedono anche l’adozione di un approccio neutrale sullo spectrum sharing per allinearsi alle regole internazionali sulle interferenze e il sostegno alla libertà di concorrenza e di differenziazione.

Insomma, la carne al fuoco è davvero ancora tanta (anche se è di pochi giorni fa l'approvazione da parte della CE della tabella di marcia per il passaggio della banda del 700MHz alla connettività mobile 5G), e il rischio che vi sia uno slittamento - paventato dalla stessa Lise Fuhr, DG di Etno e Afke Schaart del Gsma - rischierebbe di far perdere un’occasione importante per tutta l’economia europea e per la popolazione.

“I legislatori sono a un punto morto”, ha affermato Schaart. “Ora le ambizioni proclamate nell’European Electronic Communications Code devono essere mantenute per assicurare ai cittadini i benefici promessi dalla Gigabit Society”.

Meglio Moto G4 ma Plus nel 2016? Motorola Moto G4 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 200 euro.

36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GC

Nessuna scusa, in USA Tmobile la offre, anche se con i prezzi stellari americani ma la offre.

o1979

Ma investire anche sul li fi, vista la crescente richiesta di spettro radio, antenne e banda?

o1979

E allora chissenefrega di avere una linea ad un fantastiliardo di mega, se poi manca la banda necessaria.. Tutto marketing

Blacksyrium

Non possono, nel 2009 erano pochi gli smartphone connessi alle linee dati. Immagina oggi di quanta banda avresti bisogno se tutti avessero un piano con internet flat, diciamo che il fatto di avere tot GB al mese é una scusa per limitare le connessioni

Marco Seregni

Eppure seguendo le ricerche di Nokia/motorola/huawei sembra che ormai il 5g sia praticamente già pronto, mancano solo le infrastrutture per la copertura... possibile che il problema sia solo questo o ho frainteso qualcosa?

GC

Finché rimettono i piani dati flat (cosa che c'era in passato, io nel 2009 avevo la chiavetta vodafone 3g flat a 30€ mese) non me ne puó fregar di meno.

axoduss

perché nessuno ne ha compreso la rivoluzione

axoduss

con il 5G si abbasseranno ulteriormente i costi al MB per gli operatori, quindi potranno offrire boundle con più GB allo stesso prezzo. Il 5G verrà esteso a tutto il territorio nazionale, quindi a tempo debito potrai sfruttarlo

Mael

infatti ricordo che anni fa si parlava di 3,5G, magicamente è diventato 4 da un giorno all'altro.

StriderWhite

Ma LTE non era "La Tavanata Eterna"? :D

ciro

A partire dal 2020, come in tutta Europa (o almeno l'idea è quella)

ZampTom

I piani sono soprattutto per l'IOT e per le auto con servizi specifici, il problema, oltre a quello riportato nell'articolo è la massiccia richiesta di antenne (ora non ricordo quante per ogni antenna attuale) che servono per la copertura. Poi ovviamente i costi che saranno sicuramente riflessi sugli utilizzatori.

Dike Inside

Essenzialmente il 4g (che era chiamato anche LTE ovvero Long Term Evolution...) avrebbe dovuto avere la caratteristiche del 5g.
Poi dato che i tempi si sono allungati hanno fatto il 4g un po' come "generazione di mezzo".

ghost

Quindi vedi anche tu che sulla carta è fantastico ma nella realtà chissà...

Elias Koch

il 5g é sfruttato dal digitale terrestre ora come ora. In Italia le frequenze del 5g per le telecomunicazioni devono essere liberate dalle trasmissioni tv, ora chiediti chi non vuole spendere per cambiare il sistema delle proprie emittenti.

ghost

Si ma in italia quanto sarà sfruttata?

ReArciù

Ormai la punto è vecchia è ora di cambiare macchina

Patatoso_Morbidoso!!

Povero amico punto :(

Giorgio

Non avendo particolare interesse per la parte infrastruttura non mi sono mai informato, in realtà 5g è limitativo se poi le applicazioni sono più che altro dedicate al controllo remoto piuttosto che il peer to peer specifico.

ciro

E' il nome 5G, per me, ad essere fuorviante

Giorgio

Grazie, non sapevo nulla di tutto ciò, almeno ora ho imparato qualcosa.

ciro

Perchè il 4g ha delle latenze molto alte (con il 5g si parla di 1-2 ms), è orientato vero il mobile (inteso come telefonia) e ha un numero di device per cella relativamente basso. Il 5g sarà orientato all'IoT (ma anche al settore auto) con un boost prestazionale (inteso non solo come velocità di connessione) molto grande

deepdark

Potrebbe essere la cosa più rivoluzionaria dai tempi del 3g.

StriderWhite

E perché non si può già fare con il 4g?

GaetanoMarotta

internet of things

ciro

E' una tecnologia che non riguarda solamente il mobile

Sheldon Cooper

Pensi male.

Phabio Mocci

Ecco, continua a pensare nel tuo piccolo...

ghost

Non lo vedo come necessario nel mio piccolo perché so già che come il 4g non potrò sfruttarlo a causa dei costi/limitazioni degli operatori e per il non adeguamento delle infrastrutture da un punto di vista dello stato

look47

A parole dovrebbe rivoluzionare totalmente il nostro modo di vivere e lavorare (speriamo in meglio), adesso spetta ai fatti mantenere le attese. Il 2020 è lontano, ma allo stesso tempo molto vicino, quindi non c'è tempo da perdere. Personalmente sono fiducioso e spero che si possa attuare, ma ho paura che sarà un lavoro fatto un po' a metà.

Giorgio

Io non capisco bene il 5g a che serva sinceramente....

Crysis235x

Altro che passaggio dal 3G al 4G ... Avrebbero dovuto investire direttamente nel 5G e accorciare i tempi. Non parliamo di una evoluzione ma di un cambiamento radicale nel funzionamento e nelle performance della rete sul 5G.

Joel

Questa tecnologia è rivoluzionaria in materia di portata, consumi, latenza e tantissime altre cose. Spero vivamente che risolvano qualsiasi problema perché per lo sviluppo della nostra società queste cose sono importanti

Robigus

E se anche fosse una semplice evoluzione, l'evoluzione è sempre gradita.

ciro

Perchè consideri il 5G come una semplice evoluzione del 4G, ma si tratta di ben altro rispetto al passaggio 3G->4G

carlo994

Penso che nessuno senta la necessità di questa tecnologia

Lo zaino dei sogni: oltre 5500€ di gadget tecnologici per veri maniaci | Video

TomTom Adventurer, il mio primo vero sportwatch

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

Roaming Zero: tutto quello che c'è da sapere #report | Guida | Costi | Tariffe