Alphabet vuole mappare la salute umana con Verily

20 Aprile 2017 5

"Abbiamo mappato il mondo, ora mappiamo la salute umana". Con questo eloquente slogan Alphabet, Google e Verily (la divisione medica di Alphabet, appunto) presentano Project Baseline, un'iniziativa a lungo termine in collaborazione con la Duke University e la Stanford University con l'obiettivo di approfondire le conoscenze relative alla salute di noi umani.

Project Baseline sta già ricercando i primi candidati - un totale di 10.000 persone con quadri clinici molto diversi, sia in salute che affetti da diverse patologie. Importanti, naturalmente, anche lo stile di vita e le abitudini alimentari.


Per chi aderirà ci saranno diversi vantaggi: la possibilità di testare sul campo nuove tecnologie e dispositivi indossabili (si parte subito con lo smartwatch presentato pochi giorni fa, che verrà fornito a tutti), check-up medici regolari fino a quattro volte l'anno i cui dati possono poi essere condivisi con il proprio medico curante, indennizzi economici per il tempo dedicato e naturalmente l'accesso a tutte le ultime novità del settore.

Al momento, l'iniziativa è disponibile solo negli Stati Uniti, con circa mezza dozzina di ambulatori attivi in California e Carolina del Nord. Sembra verosimile ipotizzare che, per avere un quadro il più preciso possibile, sarà non solo auspicabile ma necessario espandersi a tutto il mondo; come abbiamo detto il progetto è a lungo termine - secondo le stime dei ricercatori ci vorranno almeno cinque anni perché inizi a portare i suoi primi frutti.

Meglio Moto G4 ma Plus nel 2016? Motorola Moto G4 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 199 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tizio Caio

"ci spiano ci spiano11111!! MA la privaci dov'è?? Ora metteranno pure i farmaci nelle pubblicità!1!!" cit.

foxlife

Siamo in 2. Poi ti pagano pure

Cristian Martina

Io sarei disposto a farmi "mappare".
Se è utile per la salute di tutti e mia perché non farlo!?
Google, attento la tua chiamata!

Gianmarcolol

Più che altro i controlli saranno più precisi e magari si potrà agire "sul problema " in tempi più ristretti

Everything in its right place.

Secondo me il futuro della sanità è nel monitoraggio autonomo di questi parametri da parte dei pazienti. La disponibilità di database immensi diventerà fondamentale nella ricerca.

Roaming Zero: tutto quello che c'è da sapere #report | Guida | Costi | Tariffe

Recensione Interphone Tour: l’interfono perfetto?

Sondaggio | Smartphone perfetto? Come dovrebbe essere per gli utenti di HDblog?

La rivoluzione della banda ultralarga in Italia con Open Fiber e Telecom #report