Garante per le Comunicazioni vs Wind Tre, stop a musica e chat gratis

22 Marzo 2017 161

Partiamo dalla fine, ovvero dalla sentenza: ”Si ritiene che le offerte zero rating di Wind e Tre determinino una discriminazione del traffico zero-rated rispetto al restante traffico”. Più che una vera e propria sentenza, questa frase scritta dal Garante per le Comunicazioni AgCom rappresenta di fatto un monito rivolto a Wind e a Tre (ora società unica) ad interrompere i rispettivi servizi gratuiti Music by 3 e Veon.

Per capire meglio la situazione bisogna fare un passo indietro: Music by 3 è un servizio che permette ai clienti Tre di ascoltare in streaming la musica presente all’interno di un catalogo a loro dedicato senza consumare i GB presenti nella propria offerta. Analogamente, Wind ha da poco introdotto l’app Veon, tramite la quale è possibile chattare con gli amici senza andare ad intaccare - anche in questo caso - i giga ancora disponibili per la navigazione. Entrambi i casi rappresentano le “offerte zero rated” menzionate sopra, ovvero offerte fornite da app proprietarie a cui il cliente accede senza consumare dati o, come viene spiegato dal Garante, “quelle offerte che non computano il traffico generato da (o verso) particolari servizi o applicazioni ai fini del raggiungimento delle soglie di consumo nelle offerte che prevedono l’imposizione di un data cap”.


Ed è proprio la gratuità delle due app ad essere considerata oggetto discriminatorio rispetto agli analoghi servizi offerti dalla concorrenza (giusto per fare un esempio: Google Play Music e WhatsApp), andando in questo modo contro la cosiddetta Net Neutrality, ovvero la neutralità della rete, chiamata in causa dal Regolamento 2120/2015 dell’Unione Europea. Il Garante pare non scherzare, avendo deliberato il 15 marzo 2017 la sospensione di entrambi i servizi gratuiti.

Secondo AgCom, a mancare in entrambe le offerte è il “trattamento equo e non discriminatorio del traffico nella fornitura di servizi di accesso a Internet”, impedito dalla decisione da parte dei due operatori di fornire servizi gratuiti tramite piattaforme proprietarie. E il richiamo al Regolamento Europeo va a rimarcare la decisione presa, indicando il divieto a commercializzare offerte “che limitino l’esercizio dei diritti degli utenti ad avere accesso a un’Internet aperta” e che non siano in grado di “garantire un trattamento equo e non discriminatorio del traffico”.

AgCom afferma poi che tale discriminazione riguarderebbe il modo in cui vengono trattati i servizi una volta che termina il bundle dati: proseguimento senza blocchi o rallentamenti per le app Music by 3 e Veon, blocco o rallentamento della rete (e di conseguenza del servizio) in tutti gli altri casi. In sintesi, entrambi i servizi violerebbero il Regolamento Europeo, motivo per cui Wind Tre Spa è chiamata a “dare corretta applicazione alle disposizioni del Regolamento”. Entro il 15 aprile ci sarà comunque tempo per dare al Garante le spiegazioni a difesa della regolarità dei servizi fino ad oggi erogati.

Bordi Edge e potenza ma con risparmio garantito? Samsung Galaxy S6 edge, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 359 euro.

161

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
qandrav

"la mia domanda alla fine é,perché con tim questo é permesso?"

perché il nostro garante delle telecomunicazioni lavora nel tipico italico modo e cioé non lavora.
non si sono ancora accorti di tim music...

se vuoi approfondire cerca net neutrality su google e troverai conferma che quello che fanno wind tre (e tim e voda) è altamente scorretto e pericoloso a lungo termine per noi.

Fabrizio Falcone

se cercate su internet l agcom si sta muovendo anche per sta cosa delle 4 settimane, infati ha intimidato le società a togliere sta buffonata

marco

Ma anche no,io so che youtube consuma tanta banda e se esaurisco tutto il mio piano dati per guardare video finirà sicuramente prima,ma finirà,poi mi toccherebbe pagare lo sforamento della soglia o navigare a 32kb,non capisco il tuo ragionamento sinceramente...la mia domanda alla fine é,perché con tim questo é permesso?

qandrav

esatto anche loro con tim music o la voda quando regalava il traffico sui "social"

qandrav

tu cliente windtre e poi stavolta ti va bene ma se la windtre ti chiedesse 1 euro alla settimana per accedere a youtube? youtube consuma tanta banda quindi potrebbero tranquillamente chiedere un euro

Carter

Bravo, scrocca come se non ci fosse un domani, finché non ce lo tolgono definitivamente. xD

Name

Verissimo, ma questo dovrebbe valere per tutto però, come altri facevano notare.
Si ricordano di questo, ma non che vodafone ti fa pagare per sapere il tuo credito, che aumenta il costo del servizio ti ho cercato che, ipoteticamente, dovrebbe anche essere gratuito perchè causato da un loro problema (se non ho campo in una zona e mi cerchi, non sono io in difetto che devo pagarti per sapere che mi cercavano mentre ero in una zona che tu non hai adeguatamente coperto), i mesi da 28 giorni e così via.

Mako

pensa il tempo che perdo io ad aspettarmi gente che sa qualcosa di net neutrality

Zeronegativo

non hai mai risposto alle mie argomentazioni, hai sempre detto "eh si dagli all'europa cattiva". Qua se uno non ha argomenti sei tu, ho perso del tempo solo per chiarirlo a tutti quelli che hanno pensato di poter dialogare con te.

Mako

no, non te la do, perchè avendo finito le argomentazioni ti vai attaccare a queste cose

Zeronegativo

Dai, dammi la definizione di Net Neutrality.
O meglio, dammi la TUA definizione, visto che persone del calibro di Sir Tim Berners-Lee, Susan Crawford e altri ne hanno dato la propria e non coincidono.
Su coraggio, illuminami, visto che tu non vuoi capire magari capirò io.

giorgio085

volevo solo farti vedere il bicchiere mezzo pieno!

Mako

Non ci voglio avere la arrivare a cosa? Ma capisci cosa è la net neutrality o no??

Zeronegativo

non ci vuoi arrivare eh?
comunque ho tim come sim privata e vodafone come lavoro, se ti interessa sapere come ci si trova con le app di 3 e di wind non te lo sò dire.

Mako

Aridagli con "europa cattivona". Veon lo utilizzo ogni tanto, sono comodi i giga, immagino che sarà comodo anche l'app della musica di 3. Ma se è concorrenza sleale e contro la net neutrality, preferisco che vengano chiusi (o riformulati) i servizi. Poi se invece tu preferisci diversamente, cavoli tuoi

Zeronegativo

vedi, ci sono persone che leggono le notizie e pensano di testa propria se sia giusto meno tenere un dato comportamento, poi ci sei tu, che non ti poni il problema se la legge è corretta o se andrebbe rivista, così come il comportamento dell'agcom, e rispondi con le tue verità assolute. Ma va bene così, tranquillo, che l'europa ha detto che se aumentiamo un pò le tasse andiamo bene.

Lucaaa

però io l'operatore lo pago ogni mese. non ce l'ho gratis se non pago l'operatore, nel senso, ho un contratto con lui che mi fornisce tot, e lui mi regala tot, è a discrezione sua.

Ikaro

Il problema di ie era diverso ;) in quel caso ms usava codice HTML tutto suo costringendo i programmatori di siti ad una scelta:
Scrivere due codici, uno per ie, uno per tutti gli altri browser...
Oppure scrivere solo per ie, portando gli altri browser a vedere male il sito...
Con lo share che aveva ie i programmatori sceglievano spesso la seconda...
Qui è diverso, non si penalizza Spotify o gMusic, quelli consumano i dati che meritano, si offre un vantaggio al cliente... Il che è giusto, un'azienda deve poter offrire un qualcosa di diverso dagli altri, sennò veramente diventa un mercato piatto dove una cosa vale l'altra :D Poi anche se fosse questa dovrebbe essere stata una decisione dell'antitrust, agcom deve fare altro, cosa che come dice te, non fa :D

OsloEpicureo

Ma infatti anche sul playmusic preinstallato presto o tardi beccheranno bastonate come ai tempi MS ne prese per internet explorer, anche se bisogna considerare che play music è anche un lettore musicale stand alone, non serve per forza un abbonamento per ascoltare musica con quell'app, quindi forse si salva per quello. Diciamo che in generale il mondo dei servizi di media-streaming via internet non è di certo quello più soggetto a cartelli e l'Agcom dovrebbe concentrarsi principalmente sugli operatori fissi e mobili per cercare di romperne il secolare patto di non belligeranza ed unità di intenti nell'incaprettare il consumatore.

Mikel

L'Europa..questa sconosciuta.

mark

Se non si hanno giga viene bloccato percui non viola la net neutrality. Il garante si è espresso in termini duscriminatori solo su questo punto e non nel non consumare giga.

Horatio

Tim music?

Alessandro Buzzoni

Ottimo allora spero tolgano altri due giorni. Così aspetto ancora meno... Geniale

THE_MARK

Da quello che ho capito il problema riguarda la possibilità di utilizzare i servizi di Wind e 3 dopo aver esaurito i dati compresi nell'abbonamento, cosa che con tim non accade

giorgio085

guarda il rovescio della medaglia, se finisci il bundle anzitempo, devi aspettare 2 giorni in meno!

giorgio085

guarda il rovescio della medaglia, se finisci il bundle anzitempo, devi aspettare 2 giorni in meno

dario

precisamente!

raffaelemzz

Il discorso cambia ... in peggio.
Si favoriscono solo alcuni servizi in questo modo

raffaelemzz

Dura lex sed lex.

(Odio il latino, però)

dario

giuridicamente è ineccepibile, infatti. il problema è che i suoi effetti danneggiano i consumatori che si vedono negare un vantaggio... ma poco ci si può fare.

dario

perché sono due persone giuridiche diverse e devono aprire due procedimenti separati... non è che un giorno si processano tutti i ladri, un altro tutti gli assassini e un altro tutti i pirati della strada! :)
se le meccaniche sono le stesse prenderanno provvedimenti anche contro loro prima o poi...

Minestra Riscaldapple

Il garante agisce quando non deve e non agisce quando deve. Tanto vale eliminare per legge tale figura.

dario

il principio è corretto, purtroppo la sua applicazione va a discapito del consumatore, inevitabilmente.

Alessandro Buzzoni

Il tuo ragionamento fila ma vale solo per i nuovi clienti. Come nuovo cliente so che vado in contro ad una tariffa di 28 giorni, ma adeguare i vecchi clienti che hanno sottoscritto un'offerta da 30 giorni e adesso magicamente ne perdono 2 è una truffa. Ovvio lo possono fare, la legge lo permette, ma moralmente sono dei ladri

Alessandro Buzzoni

Guarda che anche music by 3 si paga per cui è indiscutibile, siamo davanti a due pesi e due misure. E cmq anche play music si paga ma a differenza di tim music, consuma i giga. Quindi se la regola vale per la 3 deve valere anche per la Tim

Mario

il principio è giusto, se hai terminato i giga non usi più nulla, non è che puoi continuare a chattare e ascoltare musica, poi se oltre a musica by 3 e veon posso usare play music, apple music, spotify, deezer, WA telegram etc. etc il discorso cambia.

raffaelemzz

Semplicemente in questo caso gli operatori hanno un enorme vantaggio rispetto alla concorrenza, chiunque è portato a scegliere un servizio che non incida sulla propria offerta.
Anche se un sistema del genere fosse applicato ad aziende esterne il problema sarebbe lo stesso: un azienda con un enorme vantaggio rispetto alla concorrenza

raffaelemzz

Solo io credo che AgCom abbia fatto una scelta giusta?

Pensata se la stessa politica fosse applicata a servizi importanti come Google, Facebook e Amazon (e i loro server es. AWS).
La concorrenza sarebbe distrutta da un accesso privilegiato verso alcuni servizi.

takaya todoroki

meglio così che avere pagare pacchetti astrusi per fare cose normalissime con la tua connessione

Luca

Per tutti quelli che si stanno scagliando contro Tim per le due offerte vision e music vorrei ricordare che questi servizi non sono gratuiti ma si pagano. Per quanto riguarda poi Tim vision la TIM lo da gratis (o incluso nell'offerta) a chi sottoscrive un abbonamento per il fisso. Quindi sono questioni un po' diverse

Mako

se non sai cosa è la net neutrality e perchè dovrebbe esserci è inutile dire "europa cattiva" "agcom cattiva" "povera wind" ecc ecc

Mako

non c'entra nulla col discorso

LastSnake

Ho capito ma tu parli di quello che dovrebbe essere e che non sarà mai, in quanto le aziende finiscono per mettersi d'accordo fra loro facendo i loro interessi e non i nostri

ShoEX

Tim può farlo e Wind 3 no? Pensassero ai mille furti tra rimodulazioni e altro questi di Agcom!

Ikaro

In tal caso allora anche Google è in vantaggio essendo proprietaria del sistema e preinstallando l'app, spotify ha vantaggi perché è arrivato prima e e via dicendo... capisci che ragionando così si entra in un loop infinito che, nel tentativo di permetterlo, andrà solo che a limitare il libero mercato ;)

Francesco Sorge

Shhhhh!!

Zeronegativo

Vabbè, che ti devo dire, se lo dice l'Europa che dobbiamo prenderlo nel fondoschiena allora ha fatto bene l'agcom. Oppure la norma europea andrebbe rivista e l'agcom dovrebbe vigilare su tutte le porcate che noi utenti dobbiamo subire.

DeathTheKid

ecco un altro motivo per cui i contratti con i telefoni sono truffe, non è una cosa favorevole, anche alle iene lo hanno detto quindi non ti stupire, a te puo sembrare comodo perche lo paghi solo 10 euro o quello che è poi però tu stai ai comodi loro automaticamente.

DeathTheKid

te lo spiego subito Tim=Telecom=Ladri autorizzati ;)

DeathTheKid

che italia mamma mia, non ho parole.

Confronto Fotografico tra 7 smartphone "non noti": votate e decidete il migliore!

Come scegliere una microSD: guida all'acquisto #report #analisi

Sigaretta elettronica, tutto quello che c'è da sapere #report

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless