Sviluppati sensori per il battito cardiaco flessibili ed integrabili negli indumenti

14 Marzo 2017 13

I ricercatori dell'Empa, Istituto Scientifico Svizzero specializzato nello studio di materiali tecnologici, hanno sfruttato la fibra ottica per la realizzazione di un sensore per il battito cardiaco da integrare nei tessuti degli indumenti. Questo nuovo dispositivo potrà essere lavato e risultare utile, soprattutto, in campo medico.

Luciano Boesel, l'ingegnere a capo del progetto, ed il suo team hanno realizzato le fibre ottiche attraverso una tecnica di fusione di due polimeri che ha permesso di ottenere un prodotto particolarmente flessibile, tanto da poterlo cucire in qualunque capo di abbigliamento. Durante le fasi di test, i ricercatori sono riusciti a misurare la frequenza cardiaca dell'utilizzatore in maniera semplice ed immediata.

Il sensore potrà essere impiegato in ambito ospedaliero così da ridurre l'utilizzo dei classici macchinari di rilevazione che, in alcuni casi, possono comportare complicazioni per il malato.

Il suo funzionamento è abbastanza semplice. Sarà sufficiente che il capo nel quale è stato cucito il dispositivo (come una maglia, una coperta o un cappuccio) venga messo a contatto diretto con una qualunque parte del corpo e, attraverso la riflessione della luce (tecnica simile a quella utilizzata dai più comuni fitness tracker), verrà determinato il battito cardiaco.

In futuro, questa tecnologia verrà ampliata e garantirà il monitoraggio anche di altri dati come il livello di ossigeno nel sangue e la pressione, cosi da garantire un controllo più immediato e meno dannoso dei dati vitali di ciascun paziente. Inoltre potrà essere implementato anche nell'abbigliamento per il fitness per tenere traccia delle proprie attività sportive.

Per conoscere maggiori dettagli, vi invitiamo a visitare la pagina dedicata sul sito Empa ed a leggere l'articolo pubblicato sul Journal of the Royal Society Interface.

Poca spesa per massima resa? Meizu m3, compralo al miglior prezzo da Amazon Marketplace a 162 euro.

13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antsm90

Se corri così tanto per no, se invece lo fai per raggiungere uno scopo preciso (dimagrire, aumentare la resistenza, tonificare, eccetera) il cardiofrequenzimetro è essenziale per capire se hai o stai superando la soglia anaerobica

greyhound

Si perche adesso serve un rilevatore di battito cardiaco per capire se stai facendo troppa fatica

bond

ma se c'è un'azienda in Calabria che coi fondi dei giapponesi ha già fatto la maglietta con sensori..c'è bisogno della Svizzera ?no.

Jianjo

Se non altro...potrebbe essere un'ottima alternativa alle "comodissime" fasce cardio!

SONICCO

tante angurie

Porco Zio

e saranno proprio quelli che ti faranno venire un infarto

comatrix

Poi li lavi, si restringono e diventano pediatrici ahahahah

M_90®

non è proprio così XD a parte che dipende se fai katà/forme o kumitè/ combattimento, e già qui ad esempio chi fa forme problemi non ne ha perchè in genere, anche nei bunkai, il kaategi non tende ad aprirsi tantissimo e lascia tanti spazi dove poter inserire tecnologie simili. nei kumitè/ combattimenti inoltre, potresti inserire questi pezzi nei guantini, parastinchi, pettorine rigide che si usano anche nel taekwondo. nel judo e nella lotta magari si, dovrebbero essere condotti degli studi perchè loro poggiano letteralmente le mani addosso all'avversario. magari potrebbero essere cuciti nei pantaloni. e poi tieni conto che esistono karategi/judotegi in base a cosa fai, ad esempio nelle forme sono più spessi e pesano di più, mentre per i combattimenti vengono usati materiali più leggeri. secondo me si può fare, non servirebbe neanche uno studio così lungo alla fine.

punk3r

Ohhh fatemi gli auguri che oggi è il mio compleanno.

Gios

Non per tutti gli sport XD a karate, judo e altre arti marziali si muovono!
Forse le mutande/costume possono andare beneXD

M_90®

secondo me in futuro soluzioni del genere, ovvero su capi d'abbigliamento e non su braccialetti, saranno quelle più utilizzate. i braccialetti possono muoversi, le letture possono saltare, mentre in genere gli abbigliamenti sportivi sono stretti il giusto.

Francesco

Avevo letto ENPA per un attimo xD

Antsm90

Se lo integrassero in un polsino ne venderebbero a valanghe (vedere se il polsino si accende di rosso in caso di battito cardiaco eccessivo durante la corsa è molto più immediato che star lì a controllare smartphone o fitness band ogni tot minuti)

Sigaretta elettronica, tutto quello che c'è da sapere #report

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

XPLOVA X5: GPS per BICI con "Action CAM" integrata | Recensione

Referral link: siamo tutti milionari per gli utenti #report