Anche il Dark Web si affida ai cacciatori di bug per migliorare la sicurezza

06 Febbraio 2017 13

Negli ultimi anni sempre più colossi dell'high tech stanno abbracciando il sistema delle Bug Bounty, ovvero ricompense per chi scova nuovi bug e falle di sicurezza nei loro prodotti software. Particolarmente nota in questo frangente è Google, ma tra gli altri nomi illustri si annoverano Facebook, Microsoft, Reddit e Yahoo. L'idea dev'essere piuttosto valida, perché a quanto pare ci stanno ricorrendo anche i siti illegali del Dark Web.

Hansa Market, un portale di ecommerce che tratta armi illegali, droghe, dati personali e altre amenità con un giro di affari stimato intorno ai 3 milioni di dollari nel 2016, arriva ad offrire fino a 10.000 dollari in BitCoin per un bug grave che "potrebbe compromettere l'integrità di Hansa". L'obiettivo è analogo a quello delle attività legittime, con alcuni doverosi aggiustamenti: proteggere i propri utenti dalla diffusione indesiderata dei loro dati (magari a causa delle forze dell'ordine) ed evitare che le proprietà digitali rubate con tanta fatica vengano a loro volta rubate da hacker terzi.

Secondo l'esperta di sicurezza indipendente Sarah Jamie Lewis, però, l'effetto dei programmi di Bug Bounty ha un effetto molto più limitato sui sistemi ospitati nel Dark Web. Il problema, dice, è che questi siti si basano su tecnologie Web progettate per un Internet che non prende in considerazione la privacy.

Neanche a farlo apposta, proprio questa mattina, quasi un quinto dell'intera rete TOR è stata messa offline da un attacco hacker.

L'iPhone più classico di sempre? Apple iPhone 6s, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 499 euro.

13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sassi

https:// support. google.com/ websearch/answer/134479?hl=it

SON

Non lo sapevo.

MisterWU

La stampa è sempre molto in ritardo.

MisterWU

" Il problema, dice, è che questi siti si basano su tecnologie Web progettate per un Internet che non prende in considerazione la privacy." Questa frase non significa assolutamente nulla.

Boris

E Balotelli dove la lasciamo...???

ROOT

Beh loro hanno sviluppato un'altro tipo di intelligenza, ciò non significa che un hacker debba essere per forza più intelligente di un calciatore :-)

TeoCrysis

E' sempre esistito, ora tutti sanno che esiste.

momentarybliss

Adesso va di moda il dark web o deep web, come se nel web normale non ci fossero già abbastanza spazzatura o personaggi pronti a spennarti come un tacchino

ghost2

È da parecchio che è down per un attacco DDos

SON

C'è il forum, "Italian DarkNet Community " non so se sia ancora attivo.

look47

Totti al massimo fa le barzé

ghost2

la community italiana presente nel dark web è ormai del tutto scomparsa.
anche all'estero se la passano male.
gran parte dei link presenti su hidden wiki non sono più attivi. non è più quello di un tempo

MartinTech

avevo letto "..si affida ai CALCIATORI" e stavo già temendo per la sicurezza dell'intera infrastruttura mondiale di internet immaginando Totti o Cassano davanti al pc.

Come scegliere una microSD: guida all'acquisto #report #analisi

Sigaretta elettronica, tutto quello che c'è da sapere #report

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

XPLOVA X5: GPS per BICI con "Action CAM" integrata | Recensione