Starbucks lancia il barista virtuale, gli ordini potranno essere inviati a voce tramite app

30 Gennaio 2017 59

L'intelligenza Artificiale è pronta a mettersi in gioco presso i tantissimi coffee store della nota catena americana Starbucks, sempre in prima fila quando si tratta di innovazioni tecnologiche. Se infatti non vi fossero bastati i tavoli di alcuni suoi punti vendita (Silicon Valley) capaci di ricaricare i device mobili in modalità wireless, i pagamenti tramite Android Pay e le connessioni internet ultraveloci a disposizione della clientela, l'ultima trovata di Starbucks incontra l'Intelligenza Artificiale per proporre una sorta di barista virtuale, sempre a disposizione dei suoi frequentatori.

Presentata con un comunicato stampa ufficiale, questa nuova funzionalità sarà integrata all'interno dell'applicazione per dispositivi mobili permettendo ai clienti di ordinare una qualsiasi bevanda o snack tramite comandi vocali o testuali, proprio come un vero e proprio barista virtuale.

My Starbucks sarà il vostro barista personale, grazie all'intelligenza artificiale (AI) integrata nell'applicazione mobile. L'integrazione di questa funzione consentirà ai clienti di ordinare e pagare un qualsiasi prodotto alimentare o bevanda, semplicemente utilizzando la propria voce. L'interfaccia di messaggistica consentirà invece di utilizzare il testo proprio come se vi trovaste di fronte al vostro barista.

My Starbucks è attualmente in prova sulla versione iOS dell'applicazione, nel corso dell'anno sarà estesa anche ai dispositivi Android, includendo anche il supporto ad Amazon Alexa per consentire agli utenti di Echo e gli altri dispositivi Alexa abilitati di poter ordinare tramite i comandi vocali. La versione beta dell'applicazione per iOS è attualmente in fase di test per circa un migliaio di utenti negli Stati Uniti.

Il più piccolo e potente iPhone di sempre? Apple iPhone SE, compralo al miglior prezzo da Amazon a 312 euro.

59

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aster

Concordo si va per un sfizio, quando lo stesso caffè e wireless lo bevi al McDonald's burgerking ecc e lo paghi 2 €

Coo_per

Quoto

Coo_per

Se vado all'estero sono utilissimi, se dovesse realmente approdare a Milano non ci andrei mai... ad ogni modo 7€ un caffè? Preferisco non bere...

icos

Metti un limite di tempo, ogni consumazione N ore: finite quelle ore, non navighi piu': o te ne vai, o prendi altro.

Gabriele Troscia

A NY ci ho fatto circa 10 giorni colazione e non mi sono mai cahato addosso, direi che è buono come caffè misto latte misto altre schifezze, + le paste/muffin, non è male. Il plus di SB è il bicchierone da asporto, nelle grandi città si va sempre di fretta, ti prendi il bicchiere e te lo bevi un po' per volta per strada. In italia, + che SB ci vuole il bicchierone da asporto con dentro una bella bevanda dietetica, tipo caffè, latte, cacao, panna, caramello.... mmmmhhhh, ciambelleeeeee (cit.).

Gabriele Troscia

Da starbucks c'è lo scrocco del wi-fi, anche a NY (dove, evidentemente il sangue italiano sta facendo effetto), si mettono fuori dal locale con i vari MacBook senza consumare, se da noi metti il wi-fi gratuito in un bar la gente consuma un caffè ogni ora e non si alza più dalla sedia :(

Gabriele Troscia

Che bello inventare dei nomi assurdi e vedere come li scrivono sul bicchiere ;)

Flagship

Starbucks è insensato per come concepiamo noi la routine del caffè e relativa qualità.
Se solo qualche bar si decidesse a mettere prese elettriche e wifi gratuito , farebbe soldi a palate.

Dakota

non puoi avere tutto dalla vita :)

Dakota

oggi mi ha servito una cameriera davvero carina a cena ma non sono riuscito a trovare parole per complimentarmi con lei :(

Aster

Anche a me a capri dopo aver pagato un caffè 7€ non mi hanno neanche lasciato caricare il cellulare per 5 minuti,ma credo che a parte la moda del momento e esterofilia dopo un po non tutti si farebbero tutta quella strada solo perché bevendo il caffè nel uncio Starbucks della città c'è il WiFi e le prese,(per la cronaca a Lisbona il WiFi non funzionava;)) e i prezzi diciamo sono un po alti per i standard del caffè italiano

Aster

Non e nella cultura italiana stare al bar come dici tu,posso capire in Grecia dove la pausa caffè dura 4 ore;)in Italia non c'è il WiFi funzionante negli alberghi figurati al bar dove per legge devi regiatrarti con la carta d'identità se non e cambiato in questi tempi

Aster

Se leggi bene le notizie ci arrivi anche tu dai sforzati un po

look47

Personalmente non lo odio, anzi, penso che sia l'evoluzione di un bar di 20/30 anni fa. A livello di prodotti sinceramente non ricordo che cosa prendessi, ma ricordo che era gustoso e buono (non voglio chiedermi che cosa ci fosse dentro). I biscotti non sono male. Il problema di questi posti è che hanno bisogno di spazi molto grandi per poter avere tanta gente (divani/prese/spazi comuni) infatti io li vedrei bene dentro delle biblioteche, vicino a poli universitari o cose di questo tipo. Una persona che lavora sinceramente non la vedo molto andare a stare mezz'ora da starbucks (esclusi hipster o presunti tali).

Per quanto riguarda l'America non saprei, loro hanno talmente tanta roba a livello di Franchising che potrebbero sceglierne uno per ogni giorno della settimana.

Coo_per

Io quando sono stato in crociera e ho girato Spagna e Francia son stati una benedizione, trovo che le bevande come caffè/the siano imbevibili mentre i vari frappuccini e ciambelle/torte/biscotti "buone" per quel che costavano, inoltre potevo stare quanto mi pareva senza che nessuno mi rompesse le ***** (In un bar a Barcellona volevano cacciarmi dopo mezz'ora e a Marsiglia mi guardavan male perchè avevo messo sotto carica il telefono!). Quindi tutti questo astio che hanno alcuni nei confronti di Starbucks lo trovo immeritato :)

In America ce ne son tanti, penso sia per questo...

look47

Lo so, anche qui a Torino (dove abito) quelle che ci sono fanno successo. Sinceramente quando ho vissuto in america Starbucks se lo cagavano in davvero pochi, nel senso che nessuno ne faceva una religione. Qui da noi, come in altri paesi europei, è un po' un mito.

Coo_per

Ma poi fa ridere come cosa, la scopiazzature di Starbucks in giro per Milano son sempre pieni.

kasperbau

Certo esiste già più o meno tutto, al momento quel che manca é la diffusione massiva e la completezza ed interfacciabilità dei sistem; quindi una parte grossomodo "economica", ed una parte "tecnica".
Su tutto però ci deve essere l'intelligenza umana xché questi siano ausili non sostituiti !
...ma l'uomo é allo stesso tempo l'animale più intelligente e più stupido mai esistito.

icos

Meno di 10 anni. Esiste gia' quasi tutto: domotica per gestire la casa, caffettiere smart che ti fanno il caffe', auto che si "pre-riscaldano" (o almeno mi pare che esistano gia'), app come just eat e simili che ti permettono di fare ordini con due tap su uno schermo, social network che ti mettono in contatto continuamente con amici/famiglia...
Manca un'auto a guida autonoma e le uniche cose che dovrai fare nella tua vita saranno sgrillettare uno schermo e/o interagire vocalmente con un microfono perculato in chissa quale' oggetto.
Ah... e pagare un tot al mese per la palestra ovviamente: stai seduto tutto il giorno, l'app del fitness ti rompe le palle se non fai tot minuti di attivita' fisica.

Bello eh il futuro? :)

look47

Su quello sono pienamente d'accordo, io lo farei vicino, ma non troppo, ai poli universitari, oppure lo metterei direttamente dentro alle biblioteche, ci guadagnerebbe anche la cultura (ovviamente un po' distanti dai luoghi più silenziosi)!

icos

Si quello e' anche vero, pero' chissa' che magari prenda piede.
Mi immagino uno Starbucks con prodotti "italiani", dislocati in varie citta' e con il comfort che offre SB ai suoi clienti. Se voglio un caffe' al volo lo prendo (come al bar), se voglio spanciarmi sul divanetto in attesa di qualcuno/qualcosa posso farlo senza che il barista mi guardi male.

look47

In Italia dovrebbe arrivare Starbucks a Milano, ma fino a pochi mesi fa il fondatore di Starbucks ha sempre detto che in Italia non avrebbe molto mercato per il nostro stile di vita e per come pensiamo noi al caffé. Io non sono d'accordo con lui, però alla fine ha senso come discorso; noi lo prendiamo come una pausa. Quello di cui parli tu è una specie di biblioteca/bar dove poter passare un po' di tempo con il pc (simil hipster con Mac)

riccardo14

Certo che l'utilizzo di tecnologie come questa stride parecchio con le dichiarazioni del boss riguardo le politiche migratorie di Trump, sarebbe interessante capire dove avrebbero intenzione di piazzare millllle (cit.) persone...

icos

In Italia secondo me manca qualcosa come Starbucks. Non tanto per quello che vendono (acqua zuccherata, un po di caffe ed ancora zucchero) ma per la tipologia di locale.
Qui se vai in una caffetteria/bar ti guardano male se ti fermi al tavolo per piu di 20 minuti. Senza contare che prese di corrente e wifi sono un optional nella quasi totalita' dei casi.

talme94

e ghiaccio

talme94

Potrebbero fare locali con prese di corrente e wifi e anche una bevanda decente

Matteo

https://uploads.disquscdn.com/...

Aster

Da me ce solo uno che non e cinese

Aster

Gia in Giappone un algoritmo fa le assicurazioni licenziando 34 dipendenti, vediamo dove si arrivera

mds

invece è comodissimo... Hanno prese di corrente ovunque, puoi startene spaparanzato ore e nessun cameriere ti guarda storto, ti colleghi ai wifi in mezzo secondo. Aggiungerei che le tisane ed i dolcetti non sono male (chiariamo, non si avvicinano neanche al livello di una nostra pasticceria artigianale, il resto del mondo però ha ben altri standard).
Quando sono all'estero per un motivo o per l'altro io ci faccio spesso tappa, ovvio che se lo avessi come bar sotto casa non ci metterei mai piede...

Ajeje Brazorf

Dipende cosa intendi per pessimo. Per quanto mi riguarda ci sono tanti bar in cui è pessimo, altri in cui è bevibile (la maggioranza) e altri in cui è buono (l'1%). E questa cosa l'ho appurata sia nei bar del sud che in quelli del nord, sia nelle grandi città che in quelle piccole, viaggiando molto spesso per lavoro.

Danny #

Agghiacciante.
Ovviamente anche fare il barista è diventato un brutto lavoro immagino, se ne sentiva proprio il bisogno.

Danny #

Difficile no, anzi. Diciamo che, secondo me, siamo al 60-40%.

Danny #

Il mio barista ha la macchina linda e pinta, macina spesso il caffè al momento (tranne in caso di folla ovviamente ma non ha il tempo di perdere l'aroma), ogni volta toglie l'acqua sporca e pulisce il braccio.
E il latte che usa è sempre di qualità, Parmalat & co.
80 centesimi il caffè ovviamente e 1,2 il cappuccino. E i cornetti sono buonissimi, comprati da una cornetteria spettacolare di Matera mi sa.
Ovviamente Nutella originale e non creme al cioccolato e la crema la fanno loro. 80 centesimi il cornetto.
Vanno alla grande.
Ovviamente il caffè è sempre 100% arabica e delle aziende migliori.
Io bevo un ottimo caffè.
La m3rda americana se la tenessero cara cara. Un giorno solo ho mangiato al Mc dopo secoli e sono stato male per 3 giorni.

SteDS

Da quello che ho potuto vedere io sono in MEDIA migliori, il caffè sicuramente ma anche la pulizia, nei paesi anglofoni (ma anche in Olanda) ho visto locali veramente sporchi, negli USA il caffè è imbevibile salvo rarissime eccezioni.

Danny #

Peccato?

Ajeje Brazorf

Quindi se gli altri bar fanno schifo siamo giustificati a far schifo pure noi? Ma non erano gli italiani i maestri del caffè?

Non ho mai detto che in giro per il mondo sia tutto pulito e che il caffè sia fantastico, anche se non è per niente raro trovare un buon caffè, anzi.
E non me ne frega nulla di starbucks, mi fa schifo.

ElChapo7

Concordo al 100

Gunny35

Un esempio di inutilità unica

kasperbau

Di qua a 10 anni, ci alzeremo dal letto e ordineremo all'assistente virtuale di scaldare il bagno per la doccia e preparare la vettura calda di li a mezz'ora...
... Arrivati davanti a lavoro chiederemo alla ia do Starbucks O similari cappuccio e cornetto...Idem per pranzo ne bar di turno...
E se per caso la cameriera è carina, beh lo diremo alla ns ia tascabile che risiede nello smartphone, la quale lo dirà alla sua, la quale la informerà dell'apprezzamento sempre se non viola il filtro do privacy impostato......
Trovo la cosa agghiacciante -.-' -.-'
No grazie, sarò scemo ed obsoleto inside Io, continuerò a preferire ordinare il mio cappuccino ad una barista umana e poterle dire " é una bella giornata anche se fredda oggi", e se é il caso farle un complimento normalmente garbato sul fatto che é carina o che il rossetto le fa risaltare il viso.....
.....anche a costo di beccarmi un ringhio di risposta se per lei é giornata no o il complimento non é bene accetto...

Mi spiace rifiuto un mondo in cui la normale interazione umana é sostituita da un mix tra fantocci di plastica ed IA che si autoprogrammano per interagire con le persone come le persone...ma che non saranno "organismi" ancora per parecchio mi sa...

SteDS

Certo, perchè nei "bar" e negli starbucks in giro per il mondo è tutto pulito ed il caffè è fantastico... come no.

marco

Meglio.

SONICCO

Menomale direi.
Locale per cagnette e hipster dall'instagram facile, fieri di bere brodaglia dolce solo perchè fa figo.

marcoar

beh se frequenti locali lerci la colpa mica è dei baristi puliti

SteDS

Che tristezza...

PCusen

Solo per te, guarda... Starbucks è solo immondizia come il 90% di tutte le mode ed i prodotti che vengono da quella nazione di tamarri ign0ranti.

Rieducational Channel

Non esageriamo, qui da me siamo ben sopra l'1%, diciamo che è difficile trovare bar che facciano un pessimo caffè, anche se può capitare.

Coo_per

Le altre cose son buone tutto sommato... almeno le cose che ho mangiato io.

Ajeje Brazorf

Cosa dovrebbero sapere? Che i baristi italiani non sanno nemmeno cosa sia la pulizia e la manutezione delle macchine? Un buon caffè lo si beve forse nell'1% dei bar italiani, il resto è m**da.
Però gli italiani sono sempre i primi a criticare Starbucks, e magari bevono il "caffè" Lavazza.

ilmondobrucia

Ci toglieranno anche il gusto di ordinare un caffè e dire al barista "scusi le ho detto alto".

Lo zaino dei sogni: oltre 5500€ di gadget tecnologici per veri maniaci | Video

TomTom Adventurer, il mio primo vero sportwatch

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

Roaming Zero: tutto quello che c'è da sapere #report | Guida | Costi | Tariffe