Cina, gli app store devono essere registrati dal Governo

16 Gennaio 2017 25

Gli store di app, a partire da oggi (16 gennaio), dovranno effettuare un'apposita procedura di registrazione presso le autorità governative cinesi. E' questo il contenuto del provvedimento adottato in Cina per migliorare gli aspetti della sicurezza, messi a rischio dalla diffusione di software malevolo.

Finalità condivisibili, in linea teorica, pur trattandosi di un provvedimento che rischia di introdurre un ulteriore strumento di censura - tra le motivazioni si legge anche che determinate app contengono "informazioni illegali", da intendere come quelle diffuse da dissidenti politici.

Abbiamo riscontrato che molte app diffondono informazioni illegali, violano i diritti degli utenti e contengono rischi per la sicurezza

I gestori dell'app store, dopo la registrazione, saranno tenuti a segnalare anche qualsiasi modifica apportata allo store, al pari della cessazione. In termini pratici, il provvedimento potrebbe produrre effetti positivi per gli utenti cinesi, arginando la proliferazione di store contenenti app di dubbia qualità e, spesso, poco sicure - si ricorda che in Cina è bloccato l'accesso diretto al Google Play e, di conseguenza, gli store di app di terze parti di moltiplicano.

Al tempo stesso, per chi offre software sicuro, ma che non è in grado di superare le maglie della censura cinese, la situazione non mostra segni di miglioramento - si pensi al recente caso di Pokémon Go che non sarà distribuito in Cina, sino a quando le autorità non stabiliranno se mette a rischio la sicurezza personale e nazionale.

Il contenuto del provvedimento in vigore da oggi è(volutamente?) vago per quanto riguarda i poteri di controllo delle autorità. In linea teorica, le autorità di polizia cinesi, utilizzando la nuova normativa, potrebbero limitare la circolazione delle informazioni ''scomode'. Con gli store di app monitorati dalle autorità governative cinesi, la risposta lato utente finale rischia di essere quella del sideloading delle app.

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 279 euro oppure da Amazon a 329 euro.

25

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
marco

Addiritura Pokémon go mette a rischio l sicurezza nazionale? Perché?

Dartagnan92

Perché siccome qua siamo liberi e sicuri D:

Carlo Galvanin

infatti che io sappia si può sempre installare l'apk. La mia era una battuta riferita al fatto che il paly store, non avendo sostanzialmente controlli da parte di Google, rischia di essere bloccato da questa normativa...

Zazzy

Google si e' fatta cacciare, per non dare l'impressione che stesse scappando da un mercato che non aveva bisogno di google...

Zazzy

Google stava perdendo mercato in Cina, visto che era arrivata troppo tardi e Baidu ormai "se la regnava".
Poi sicuramente non aveva voglia di condividere informazioni con il governo cinese, visto che Google guadagna principalmente proprio da queste informazioni che accumula su utenti ed utilizzo di internet da parte degli stessi.
Ed ecco che trovo la magica scusa dell'imposizione di censura sulle immagini di Piazza Tian'anmen per farsi cacciare (e non sembrare che se andasse di sua sponte) dalla Cina non con la coda tra le zampe, ma da GRANDE EROE della liberta' di espressione.

DKDIB

Ho un paio di Meizu che sarebbero stati destinati al mercato cinese: digitando "google" nello store predefinito, il primo risultato è l'APK che installa il Play Store (e ciò che gli serve per funzionare).

Mi sembra difficile che l'APK sia stato fatto per i 4 gatti che usano questi smartphone al di fuori delle reti cinesi, quindi penso che non esistano dei blocchi specifici, da parte dei provider cinesi, nei confronti del Play Store.
Se poi non è comunque molto diffuso, immagino dipenda dal fatto gli altri store contengono sia applicazioni "internazionali", sia programmi specifici per gli utenti cinesi (che mancano, invece, nel Play Store).

Porco Zio

Però che ci sia più sicurezza è sicuro. Là di notte puoi girare abbastanza tranquillamente e i ladri pagano caro....Qua non si va in prigione neanche un giorno

red5goahead

Non mi pare che nel mondo occidentale "la liberdààà della rede" stia portando grandi risultati, il mondo non è migliore di vent'anni fa, tutt'altro. Internet ha trasformato l'ignoranza diffusa in gentismo. I Cinesi si sono accorti del pericolo, già tra noi mica un ipotesi e hanno risposto come sono soliti fare cioè con la pratica dell'assenza di libertà.

Una citazione di Finardi è d'obbligo "Forse è vero che a Cuba non c'è il paradiso
che non vorremmo essere in Cina a coltivare risoChe sempre più spesso ci si trova a dubitare. Se in questi anni non abbiamo fatto altro che sognare." è d'obbligo.

Everything in its right place.

Cioè c'è pure qualcuno che difende sta mossa?

SteDS

Non c'è nulla di strano nel comportamento di Google per quanto riguarda la Cina, non hanno uno store perchè non hanno accettato le imposizioni del governo cinese. Piuttosto ci sarebbe da ridire su Apple & C. che si fanno tanto garanti della privacy e poi accettano tutte le porcherie che vengono chieste loro dalla Cina

ErCipolla

Libertà di caricare app spazzatura come non ci fosse un domani e sicurezza che sono piene di spyware e malware ;)

ghost

Forse c'era ma era talmente limitato che era inutile o erano bloccati i servizi Google e ne usavano di alternativi. Attualmente non c'è

ghost

Perché non vogliono perdere il lavoro

Flagship ( AmAk )

Cina = libertà e sicurezza
L'ossimoro perfetto

ErCipolla

Si, è una cosa all'ordine del giorno, infatti l'app store ha un catalogo ben diverso in cina rispetto al resto del mondo.

Anche quando c'era google in cina i risultati di ricerca erano completamente diversi, ovviamente omettevano risultati "scomodi", vedi le pagine di wikipedia relative agli eventi di piazza tienanmen (giusto per fare un esempio tra tanti).

E pensa che, in un altro topic tempo fa (riguardante proprio le nuove leggi che impongono che tutti i dati di servizi web debbano passare per server governativi se vogliono operare in cina), mi sono preso insulti per aver dissentito con i (numerosi) utenti del blog che auguravano un regime simile anche qui... follia.

qandrav

" Abbiamo riscontrato che molte app diffondono informazioni illegali, violano i diritti degli utenti e contengono rischi per la sicurezza"

In primis quelle della chetaa mobile= clean master/quick pic/cm security et similia..
Perché voi di hdblog non ne parlate mai???

Paolo Giulio

Non mi ricordo se era passata anche su questo bl0g la notizia, ma, giusto per gradire, la Cina ha preteso che Apple rimuovesse dal suo store la app del NewYorkTimes -si dice- a causa di un prossimo approfondimento della libertà di stampa proprio da quelle parti e/o cmq per la pubblicazione di notizie fuori dal controllo del governo...
Ovviamente Apple si è inchinata... bel posto libero, la Cina...

Antonio Guacci

I servizi Google Play sono stati tolti in Cina da Google stessa già da un bel po' (un paio d'anni, mi pare)... Non che prima avessero un gran seguito, comunque.

ErCipolla

Abbiamo riscontrato che molte app diffondono informazioni illegali, violano i diritti degli utenti e contengono rischi per la sicurezza

Si, e il 90% di queste sono proprio app cinesi, guarda csao....

ErCipolla

Guarda che non c'è nessun servizio google in cina, manco la ricerca.
Proprio perché pretendono di controllare ogni cosa.

Carlo Galvanin

Intendevo quello, del resto Google non fa praticamente alcun controllo del suo store.

Otacon

Google dovrebbe dare una pulita al suo store, è pieno di immondizia

M_90®

"violano i diritti degli utenti..." fa abb ridere detta dalla cina, che basa la sua economia e la sua politica interamente sullo sfruttamento e la violazione dei diritti delle persone.

Andrea65485

Che io sappia non c'è mai stato

Carlo Galvanin

Quindi niente play store in Cina? :P

Lo zaino dei sogni: oltre 5500€ di gadget tecnologici per veri maniaci | Video

TomTom Adventurer, il mio primo vero sportwatch

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

Roaming Zero: tutto quello che c'è da sapere #report | Guida | Costi | Tariffe