Recensione Garmin VivoActive HR: la perfetta via di mezzo | Video

15 Giugno 2016 158

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Ho aspettato l'uscita di Garmin VivoActive HR per settimane perché volevo portare su strada tutta la sua strumentazione. Non sono tipo da fitness tracker, ma qui c'è il GPS, il sensore cardio dei Fenix e dei Forerunner, un software sportivo evoluto. Dopo 2 settimane di test su strada, su pista e per le strade di Taipei, posso tirare le somme e considerare il nuovo Garmin il miglior fitness tracker di metà 2016.

E' la via di mezzo che mancava. VivoActive HR sta tra il VivoActive dell'anno scorso e la linea Forerunner. Resta un orologio per monitorare l'attività fisica e le ore di sonno 24 ore al giorno per tutta la settimana, ma diventa molto più credibile col sensore cardio. Ed è più flessibile dei rivali con i profili multisport, la personalizzazione dei quadranti e dei widget.

Durante la corsa posso avere 3 schermate divise in 2 o 3 sezioni personalizzabili con i dati sul passo, sulla distanza, sul tempo, con le rilevazioni del sensore, con quelli di altri sensori abbinati. Posso regolare un auto lap, l'auto pausa, la rotazione continua dei quadranti, gli avvisi per tempo, distanza, passo, zona di frequenza, calorie - anche invertire i colori dell'orologio e scegliere quello in risalto. Se poi abbino una fascia cardio ANT+, ho il calcolo del VO2, del recupero (si resta fermi per 2 minuti dopo l'attività e il sistema calcola la variazione cardio per poi darci un feedback), le previsioni di gara.

E’ una varietà di informazioni rara per i fitness tracker. Vero che mancano gli allenamenti (intervalli/ripetute), il confronto con i segmenti precedenti e molte altre comodità tipiche della linea Forerunner, ma credo che ci sia tutto quel che serve per chi corre e si impegna di continuo. E poi impostare l’auto laps su una certa distanza così da avere la vibrazione e un resoconto mentre si corre è un modo per fare ripetute, così come impostare dei timer è un modo per simulare il fartlek.

Una complessità simile si ha nei profili ciclismo, piscina, golf. Sono tutti personalizzabili e sono tutti migliorabili con sensori Garmin di diversa natura: foot pod, cadenza, pedalata, velocità bici, radar Varia, temperatura. Senza dimenticare il sensore Elevate in modalità Broadcast HR, quindi l'inviare la lettura del battito ad un altro apparecchio. Il sito dell’azienda vende un supporto tubolare per l’installazione in bici. VivoActive HR fa gestire le camere VIRB, fa registrare posizioni e luoghi con il GPS, memorizza e fa accedere da display 14 giorni di dati, usa il Bluetooth Smart per collegarsi ad uno smartphone e, ad esempio, localizzarlo o gestire la musica.

Le funzioni Smart e Connect IQ

C'è più di quel che serve. I rivali (vedi Fitbit Blaze, anche lui con GPS e cardio al polso) sono minimali, e mi ha davvero sorpreso vederlo così focalizzato sulle attività sportive. Anche perché resta un orologio smart da portare al polso tutto il giorno.

Indossarlo vi farà avere un quadro generale dei passi fatti, la distanza percorsa, le ultime 4 ore e gli ultimi 7 giorni di lettura cardiaca, i minuti di attività intensa (calcolati sulle variazioni di frequenza e sugli spostamenti). Tutti grafici e dati accessibili dallo stesso orologio senza andare ad approfondire con l’app. Per queste funzioni l’orologio usa l’accelerometro integrato, l’altimetro e la bussola, mentre il GPS/GLONASS si accende solo durante le attività di corsa. L’impostazione predefinita attiva un avviso sul movimento con una barra colorata che si riempie durante le pause per poi vibrare e ricordarvi di alzarvi, fare una camminata. Non è fastidiosa perché la sua intensità (anche quella della vibrazione) è regolabile ma, volendo, potete disattivarla.

Il meglio si ottiene quando c’è uno smartphone abbinato. Allora VivoActive HR può gestire widget come quello sulle previsioni meteo orarie o settimanali, e può installare quelli di Connect IQ, il market per widget, apps e quadranti di terze parti. Potete farvi un’idea su cosa si può aggiungere dalla sua homepage. Non troverete le funzioni che potrebbero renderlo un Forerunner, ma c’è molta roba carina e aggiornamenti costanti.

Due quadranti di Connect IQ. In basso, notifiche WhatsApp.
Abbinare VivoActive HR ad uno smartphone significa poter ricevere le notifiche Email, Whatsapp, gli SMS, le chiamate in arrivo, gli appuntamenti del calendario ed altro. L’orologio vibra, si illumina e vi mostra per pochi secondi la notifica; poi torna il quadrante normale. Si possono silenziare le chiamate ma non accettarle o respingerle. Il quadrante è piccolo ed entrano poche righe di testo, quindi non vi aspettate di leggere tutta una email. Riuscite a farvi un'idea e a scorrere i messaggi WA, questo sì, ma non a vedere le emoticons o le immagini.

La prova su strada e il sensore cardio Elevate

Il sensore Garmin Elevate mi era piaciuto su Forerunner 235. La sua qualità di lettura e la credibilità dei 3 LED PPG migliorano ad ogni aggiornamento. Sono algoritmi nuovi per Garmin. Per provare VivoActive HR ho usato un TomTom Spark + fascia cardio Bluetooth. Sono uscito per un fondo lento di 11 km in tratto misto (strada, sterrato, con due discrete salite e una parte in pista ciclabile) e poi ho incrociato i dati registrati. Trovate i risultati a seguire.
La lettura media del battito è molto simile, si può dire identica: 157 b/min per Garmin, 158 b/min per TomTom. Ma guardate la curva iniziale, o meglio la crescita verticale dei primi 500 metri, e fate caso alla cattura più alta di quella "reale" fino al km 5. Poi si stabilizza e si allinea con la fascia cardio. Fascia che resta molto più morbida in tutte le variazioni quindi più precisa.

Lettura cardio su corsa di 11 km.
Non c'è nessuna sorpresa e nessuna novità in questi grafici. La stessa Garmin consiglia di iniziare una fase di rodaggio, di riscaldamento, prima di attivare la registrazione cardio. Però lasciatemi dire che siamo su ottimi livelli rispetto ai modelli provati mesi fa. Non ci sono picchi improvvisi né cadute successive alle variazioni di passo; il mio tracciato aveva belle salite e belle discese, e sono passato da correre le prime a 6 min/km e le seconde a 4 min/km senza mandare in palla il sensore Elevate.
Per il resto, ci sono solo 40 metri di differenza nel tracciato GPS (11.03 km per TomTom, 11.07 km per Garmin) ed è fantastico. Sono in contrasto quota ed altitudine ma dipende anche dai software usati. Per essere un non-sportwatch, VivoActive HR va benissimo.

Qualche altro dettaglio

L'autonomia è ottima. Durante tutto Computex 2016 ho tenuto VivoActive HR al polso per 8 giorni con notifiche attive senza scaricarlo del tutto. La corsa di cui sopra e la successiva sincronizzazione, ha consumato la batteria del 12% in 56 minuti. Garmin dichiara 13 ore di GPS e 7 giorni di modalità smart, e sono valori credibili. Anche per uscite di 3 volte alla settimana con il resto tenuto al polso, si carica VivoActive HR una volta alla settimana. Bene così.
Il display rende al meglio in pieno sole.

A voler trovare il difetto posso dire che il display somiglia a quello dei Forerunner. Ovvero sembra un po' spento quando non è illuminato (regolabile) e ha l'effetto radiosveglia quando lo è. Garmin ha preso questa strada da tempo per preferire l'autonomia e la leggibilità in esterna. Vero che in pieno sole si vede benissimo, ma a confronto con i display di certi Fitbit e di certi Samsung - per non parlare degli smartwatch - sembra un passo indietro.

Costruzione e cinturino sono di livello. Adoro la gomma siliconica di Garmin e mi piace il modo in cui si asciugano (fino a 5 ATM). Riesce ad essere resistente, leggero e flessibile. Però, anche qui, il display da 205 x 148 pixel installato in verticale può essere scomodo se avete un polso piccolo. Il fondo è praticamente piatto e io sento la sua presenza mentre corro.

Considerazioni finali

Ad ogni modo sono dettagli, e se non sono bastate le 1000 parole di elogio scritte fino ad ora, ecco un'altra sequenza di aspetti positivi: 1) riconosce da solo le attività in corso 2) ha l'app per Windows 10 Mobile 3) fa un sincronizzazione infallibile, sempre veloce 4) l'intensità della vibrazione è regolabile 5) le notifiche si possono disattivare durante le attività.

Voglio chiudere come ho iniziato. VivoActive HR è la perfetta via di mezzo tra uno sportwatch e una smartband. Il suo prezzo di listino (269 euro) non è facile, ma può essere l'ideale. E' più smart di un Forerunner e più sportivo di ogni altro fitness tracker. Il suo sensore è credibile. Non si perde una notifica. Insomma è davvero una buon prodotto e vi consiglio di prenderlo se ne stavate cercando uno. Altri dettagli ed il manuale utente completo su garmin.com.

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da puntocomshop a 289 euro oppure da Amazon a 441 euro.

158

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
daninostop

Salve, ho apprezzato molto la sua recensione. Sono in cerca di un nuovo smartband e tra i vari modelli che ho preso in considerazione mi sono soffermato su questo garmin e il Polar A360. Premetto che corro e nuoto, ed è appunto quest'ultimo che mi ha fatto arrivare al vivoactive hr. Sembra esser uno dei pochi che permetta una buona ricezione di parametri nuotando, cosa che il polar non farebbe. Quello che mi preoccupa è l'ingombro del Garmin.
Sto cercando inoltre un device da indossare 24/7, e ho paura che sia un po troppo "grosso" e squadrato. Potrebbe dare dei problemi di affaticamento del polso o altri generi di disagi?

Grazie mille

Federico Leoni

si ricevono le notifiche whatsapp?

Pamela Gambelli

C'è un modo per scaricare altri tipi di sport tipo il Tennis?

Carlo

io ho riscontrato che come cardio è molto impreciso, anzi inutile....
per il resto ottimo

Carlo

io ho polso piccolo, nessun problema!
per correre serve la fascia per avere dati cardio sensati!!!

Marco

Salve, volevo chiedere soprattutto a chi ha un polso piccolo la vestibilità? Io lo indosserei giorno e notte come tracker oltreché che per correre. Grazie!!

Luca

come si chiama il quadrante scaricato su connect IQ nella foto grande? grazie ;-)

Emmedibi

io non ho messo pellicole, in due mesi nessun graffio, in compenso è morto l'intero orologio

Emmedibi

Vai su garmin express, gestisci applicazioni e la elimini

Emmedibi

si si può usare, basta lavarlo bene dopo con acqua dolce

Emmedibi

Ciao, purtroppo devo segnalare che il mio vivoactive hr acquistato il 16 giugno è improvvisamente morto...così, all'improvviso, senza un preavviso, si è bloccato, poi uno sfarfallio di luce su tutto lo schermo e poi il nulla. devo dire che la dipartita così precoce di un prodotto con il quale mi stavo trovando veramente bene mi altera alquanto, perché non ho ne tempo ne voglia di attivare garanzie e restituzione prodotto e quant'altro, sempre che l'assistenza sia adeguata, ma d'altronde non trovo altre soluzioni se lo rivoglio. Ho letto su alcuni forum e sulla pagina del vivoactive community di Facebook che altri utenti stanno avendo problemi di questo tipo, lo segnalo per chi è in dubbio...magari attende qualche momento prima dell'acquisto

Gildo Guerrieri

Volevo chiedere a voi più esperti di me sicuramente. Cercavo uno sportwatch che abbia il cardio senza fascia abbastanza preciso, che io possa impostarlo su una soglia minima e massima (per dimagrimento) che lui vibra quando la supero sia in più che in meno perché mi piace andare con la musica quindi non lo sentirei se non vibra, che riceva le notifiche dal cellulare tipo chiamate messaggi ecc, che abbia una buona durata x la batteria e infine che non costi un botto. Sapreste darmi qualche consiglio prezioso?

Carlo Mornata

ho comprato questo smartwatch perchè convinto dalle recensioni che leggevo on line e perchè era quello che poteva fare per me…l’ho testato in una pedalata di un 90km e mi è successa una cosa un po’ strana, la misurazione della velocità andava correttamente, il kilometraggio no(non ne ha tenuto traccia), non mi ha tenuto traccia del percorso fatto, e dopo un tot di tempo andava come in stand-by e quidi smetteva la misurazione…usato da solo senza la fascia…ho sbagliato io in qualcosa o è guasto?

ste

Così dice nella recensione

Jack

In acqua di mare si può usare??

Jack

Quindi si può portare anche al mare tranquillamente???

Claudio Neri

Ciao a tutti, sapete dirmi come se la cava nelle altre attività che non siano corsa?
Io faccio poca corsa e più attività in palestra.

Grazie

Claudio Neri

però il samsung mi pare abbia solo l'app per android vero?

Marco Cucchetti

Ciao ho visto che hai Vivoactive. Sai dirmi come disinstallare un'applicazione o widget dell'orologio?
Grazie

Marco Cucchetti

Buonasera, qualcuno di voi mi potrebbe spiegare come disinstallare da Vivoactive hr un'applicazione o widget che non uso più.
Grazie

L0cutus

Io ho messo la pellicola, questa fascia di prezzo garmin non brilla per materiali usati a quanto sembra

L0cutus

Io ho optato per il 235 proprio per questo, la possibilità di inserire gli allenamenti che con il VHR non si può fare.

Carlo

Mi associo alla domanda già fatta in alcuni commenti...
Meglio questo vivoactive hr o il forerunner 235???
Il 235 dalle recensioni sembrerebbe più tecnico e preferibile per chi ha interesse esclusivo alla corsa mentre il vivoactive parrebbe più completo, un pochino meno performante ma con molte più funzioni???E' corretto??
Avete notate delle differenze nel rilevamento del battito cardiaco???migliore uno rispetto all'altro???

pietro

Scusa, mi sapresti dire se il vetro è antigraffio oppure secondo te è meglio proteggerlo con una pellicola?

pietro

qualcuno che ce l'ha mi sa dire se il vetro del display è antigraffio o è meglio applicare una pellicola protettiva?

Emmedibi

L'ho preso da qualche giorno, è stato appena aggiornato, ottimo davvero, per ora mi soddisfa ma devo ancora provarlo bene con attività sportiva intensa. Per valutare l'efficacia lo userò assieme al Suunto Quest con fascia toracica per hr...vi dirò se si discostano molto.

Darkat

beh si quello è un vantaggio, onestamente però non so quanto effettivametne utile, magari in acqua si perché non so se gli altri dispositivi touch hanno dei tasti per riattivarlo

Simone Gastaldo

Wow non sapevo!

NEXUS

il gear fit 2 non è il gear fit 1

NEXUS

ma se il gear fit 2 è uscito 4 giorni fa, dubito che l hai provato

Roberto68

Peccato (premetto k io sono un fan di Samsung ma possessore del Garmin forerunner 235 ... ho anche un Gear Neo) che il display del garmin all'aria aperta sotto la luce del sole VS Gear FIT vince a mani basse e non ha bisogno di attivazione della retroilluminazione o attivazione del display come il Samsung.....

andrix988

Concordo che il gear fit 2 è piu bello, ma 1- bisogna vedere le recensioni complete 2- il garmin ha il grande vantaggio che il display è acceso h24 (non come molti suoi concorrenti che devi accenderlo per leggere l'ora)

andrix988

A parità di tutto, ti consiglio di valutare il fatto che il display del garmin è sempre acceso, mentre sul samsung per vedere l'ora devi accenderlo...

andrix988

Ah ottimo...direi che è anche molto piu bello del garmin. Io ho acquistato il garmin 1 mese fa e onestamente non avevo l'altrernativa del gear fit 2... ad oggi sarei molto indeciso. Gear più bello, ma credo che per il garmin rimangano i punti a favore: schermo sempre acceso (con luminosità spenta) visibile anche sotto il sole, possibilità di uso in piscina, feature per il fitness.

NEXUS

gear feat2

andrix988

Quale samsung? Io con tutte queste caratteristiche non vedo niente altro sul mercato a questo prezzo...

xyzkkk

Beh certo, ma qua si stava confrontando una band qualsiasi (tipo samsung) con un garmin.

L0cutus

niente cardio in piscina pero'...

L0cutus

niente caricamento di allenamenti quindi, per quello mi sono orientato sul forerunner 235 che ha praticamente le stesse caratteristiche e funzionalita' (anche di fitness tracker e notifiche da cellulare) di questo VHR (tranne forse il barometro che il mio 235 non mi sembra abbia), anche la durata delle batterie mi sembra simile, stesso sensore di battiti.

NEXUS

meglio il nuovo samsung e costa anche 69 eu meno

Sabatino

No

Caste

Ti ringrazio della risposta, adesso capisco il motivo.

Donald

Si ma é così in ogni ambito, i prodotti top non sono mai convenienti dal punto di vista del rapporto prezzo/prestazioni. Il punto é che se vuoi quelle funzioni devi pagare, e questo é il migliore.

Tom

@RiccardoP ma non c'è un'app nello store garmin che sopperisca alla mancanza delle ripetute?

Darkat

Aspetta tu hai parlato di nuovo, per chi deve fare nuoto semplice, la maggior parte dei casi, il Gear Fit 2 va benone esssendo l'IP68 la certificazione più alto dopo la IP69 (questo dispositivo è IP69? se non lo è stiamo sempre li eh).
Per chi deve fare sport acquatici più estremi, come le immersioni, allora credo proprio che questo tipo di dispositivi non vada affatto bene comunque, perché sono sport che si fanno in acqua salata e si vendono dispositivi di controllo appositi che costano molto meno di questo anche se non sono ovviamente così smart. Insomma credo che per quasi la totalità dei casi il Gear Fit 2 sia di gran lunga preferibile con le sue caratteristiche e il suo prezzo, la Garmin, così come Fitbit, fin'ora non aveva molta concorrenza e ha alzato l'asticella dei prezzi, direi che è il caso che si fermino un pò

ste

Ip 68 non è un grado alto di impermeabilità, questo è resistente fino a 50 metri

Djanno

Il sensore HR funziona anche in acqua? Cioè è compatibile con l'attività di nuoto?

Bl4ze87

Riccardo P

Garrison

Ottimo, lo smart/sportwatch che stavo aspettando. Se lo trovassi sui 200 potrei entrare per la prima volta in questo settore

Menthis

quali funzioni ha in più il Fenix 3? (chiedo per ignoranza)

Sigaretta elettronica, tutto quello che c'è da sapere #report

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

XPLOVA X5: GPS per BICI con "Action CAM" integrata | Recensione

Referral link: siamo tutti milionari per gli utenti #report