Google ha annunciato Google Home

18 Maggio 2016 66


Nel corso del keynote di apertura del Google I/O, Mario Queiroz ha annunciato Google Home, un nuovo device in grado di riprodurre musica, gestire attività ed effettuare ricerche.

Google Home integra quattro LED colorati, uno speaker, è connesso alla rete e viene gestito tramite comandi vocali. E’ possibile collegarlo a smartphone Android ed iOS e supporta Chromecast per connettersi anche ad Smart TV e speaker esterni.

Google Home è anche un hub in grado di controllare altri device connessi, comandare le luci in casa e controllare sistemi antifurto. Tramite comandi vocali è possibile “chiedere” a Google di effettuare ricerche o richiedere informazioni.

Google Home sarà disponibile entro la fine dell’anno.

in aggiornamento...

Meglio Moto G4 ma Plus nel 2016? Motorola Moto G4 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 178 euro.

66

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
a'ndre 'ci

Spero veramente, ma nel passato Google ne ha fatte tante del genere.... Progetti abbandonati c'è ne sono liste infinite

Luca

Siamo solo all'inizio, il fatto che Google abbia creato uno standard di comunicazione fra apparecchi casalinghi (brillo) è la base per iniziare un percorso serio e duraturo.

a'ndre 'ci

io vedo MOLTO più in là. in ottica di "domotica", anche se questa è più "smarthome"... per quanti anni sarà SERIAMENTE supportata 'sta roba?

a'ndre 'ci

certo, ma per fare quello devono promettere non 2, ma 20 anni di supporto.

a'ndre 'ci

domanda 1:
e il router/coso strano di cui nessuno ha ancora capito l'utilità da 200$? si ricorderanno di aggiungere anche lì queste funzioni?

domanda 2:
per quanto lo supporteranno? supereranno i due anni?

domanda 3:
con cosa integreranno? ALMENO le cose loro tipo nest? o, sperabilmente, con altro?

DeePo

Si ricorderanno di integrarlo con la piattaforma Nest? Mah ...

FedeC6603Z

HAL sei tu??

Ratchet

Troppi

boosook

Mi fa piu' comodo usare la voce e mi va bene di spendere 49 euro per farlo, va bene cosi'?

aigor1

potrebbero aggiungere come funzione quella di telefono vivavoce, ha già microfono e altoparlante.

LaVeraVerità

Ma soprattutto: hai le mani paralizzate per dover usare la voce? O sei un portiere d'albergo e chiami 400 taxi al giorno?

boosook

Senza prodotti che possano sfruttare una casa completamente connessa, nessuno fara' mai lo sforzo di connetterla. Mi sembra come quelli che dicono "ma cosa te ne fai di X gigabyte di ram/di un processore con N core" ignorando che prima ci vuole l'hardware e solo dopo gli sviluppatori possono scrivere il software che lo sfrutta. Di certo se non ci fosse stato l'hardware adatto, Google non avrebbe potuto scrivere AlphaGo ad esempio e non si sarebbe messa a farlo.

Sagitt

molto bello quello che dici, ma dovresti averne 1 per stanza, perchè se passi in un'altra stanza non lo fai.

Sagitt

ma infatti a livello di speaker nulla da dire, in ogni caso nulla che non si poteva fare già prima con altri sistemi e un telefono, ma per tutto il resto non è altro che ok google portato su un altro dispositivo.. e sinceramente spendere magari anche solo 50€ per ogni stanza per uno speaker neanche di qualità eccelsa. mi sembra eccessivo, soprattutto per un dispositivo che ogni tot verrà aggiornato sicuramente. Che fai nel caso ne cambi tipo 5 ogni volta? (parlo di un normale bilocale)

Per gli appuntamenti aspetta e spera.. e ripeto per queste cose c'è il telefono che fa lo stesso.

Sonny85

Beh in realtà oramai le app spuntano come funghi. Non stento a credere che anche qui da noi decollino iniziative simili. Se converrà lo faranno. Tutto dipende dall'indice di diffusione di questo GHome.
Io penso anche agli anziani ed a come possano essere assistiti in una casa tutta connessa dove non devono interfacciarsi con interfacce complicate ma usare semplicemente la parola, in un dialogo naturale dove non devi formulare una frase in un certo modo per avanzare una certa richiesta. Tutto dipenderà da quanto avanzato sarà l'algoritmo che interpreta ed impara dalle nostre richieste.

matteventu

Infatti... e scommetto che è lo stesso per l'80% degli utenti di questo blog (che è il bacino di utenza di GHome).

Lonza

io ogni volta che dico "ok google" mi si accendono 4 devices.
Fai te :-)

Lonza

Diciamo che questo dispositivo ha senso in una casa completamente connessa e con un assistente vocale "quasi umano" che capisca ogni comando ci venga in mente, anche se lo formuliamo male.
Siccome queste 2 cose al momento non esistono nella realtà, l'utilità è pari a zero.
Questo non vuol dire che non sia questa la direzione. E' solo troppo presto.
E sfornare ora questo prodotto è solo una questione di immagine e marketing, per far passare l'idea che Google sia sempre sul pezzo. Dubito fortemente che lo abbiano lanciato per fare soldi

Francesco Celadini

si

Andrej Peribar

È una minaccia?!

boosook

Beh, vedremo quando uscira'. Io scommetto che cosi' schifo non fara'. ;)

shud4

per me 80% google graveyard, 10% nexus Q, 5 % cimelio da collezione, 5% effettivamente usato.

matteventu

Allora costerà 599$ xD

No comunque a parte gli scherzi Nexus Q era praticamente un Chromecast Audio lol

shud4

secondo me è un nexus Q versione casalinga.

Gigi

La casa del futuro che si vede nei film di fantascienza è sempre più vicina.

volpe96

Interessante se sarà possibile autocostruirlo con pochi soldi come Amazon Echo!! Sarebbe un bel progetto estivo

matteventu

Ma che caspita dici lol
A me quello che non ha capito un tubo sembri tu...

"Il target di questo dispositivo è chi un'app sul telefono per fare queste cose non la userebbe mai perché nanche sa come si installa."
Ed in quale universo una persona del target da te evidenziato compra tre Chromecast, due Google Home, ed un set di luci Philips Hue?

"Senza contare che questo oggetto è sempre connesso, sempre in ascolto, non consuma batteria, non devi portartelo dietro (e il telefono, in casa, spesso si lascia su un mobile)"
Ok sul sempre connesso e sempre in ascolto (ma lo è anche il nostro telefono ormai), la batteria non la consuma ma è una cosa in più sempre accesa da tenere costantemente attaccata alla corrente (uno per stanza poi?), ed il non doverselo portare dietro non per forza è un pregio. E la maggior parte delle persone, anche a casa, credo che comunque il telefono lo abbiamo sempre a portata di mano (o "di voce").

"L'altoparlante non sarà hi-fi, ma loro hanno dichiarato che sarà di qualità e scommetto che, visto cosa usa ormai la maggior parte della gente per ascoltare musica, sarà più che adeguato."
Speriamo.

"Senza contare che sicuramente formerà un network per cui quando manderai qualcosa in play lo ascolterai in tutte le stanze della casa dove hai uno di questi."
Utile... per svegliare la figlia la mattina come fa vedere nel video.

"Ancora non sai cosa può fare,"
Beh in realtà si sa. Non è niente di nuovo sotto il profilo hardware, e sotto il profilo software oggi non hanno presentato niente (se non Google Assistent che comunque non è solamente relativo a GHome), ma la cosa che arriverà sarà qualcosa, speriamo ben articolato fra i vari produttori, che permetterà di interfacciare "la casa" con esso per l'aspetto della domotica. Non ci vuole molta fantasia...

"ancora non l'hai ascoltato, e già lo giudichi."
Vabbè non saprei cosa aspettarmi dall'altoparlante di un oggetto di quel tipo che costerà fra i 70 ed i 150$.

"Per fortuna non sono tutti come te sennò staremmo ancora a rifare gli zoccoli ai cavalli, altro che smartphone."
Mi conosci proprio bene

boosook

per esempio, potresti metterne uno in ogni stanza (o quasi), dopodiché quando mandi della musica in esecuzione si diffonderà in tutta la casa. Tanto per dirne una. E comunque avere un coso sempre lì, sempre connesso, in ogni stanza sempre pronto a eseguire i tuoi comandi e magari connesso agli elettrodomestici mi sembra un po' diverso da prendere lo smartphone tutte le volte. Potrò entrare in casa e dire ad esempio "accendi le luci" o "imposta il riscaldamento su 20 gradi" senza neanche tirare fuori lo smartphone dalla tasca.
La mattina mi sveglierà con la musica, mentre giro per casa e mi vesto o faccio colazione mi leggerà le email o le principali notizie del giorno, mi darà notizie sul meteo e mi ricorderà gli appuntamenti della giornata. Mi dirà quanto traffico c'è, se sta per passare l'autobus o entro che ora devo uscire per arrivare puntuale al lavoro, o a teatro, o per prendere un volo che ho prenotato o all'appuntamento dal dentista.
Se poi volete continuare a dire che è la stessa cosa di farlo su un telefono fate pure.

Maninm

Non è assolutamente male l'idea che sta dietro a tutto questo, da precisare che sarà affiancato da google assistant che a quanto visto promette un interattività niente male. Ma parlando della domotica e della tecnologia, devo ammettere che se il prezzo e basso avrà sicuramente un bel spazio nella Casa. Il video mostrato nel evento in cui mostra per come e per cosa è stato pensato lascia pensare a un bella interattività tra google home e l'utente. Ovviamente ci sono altre nuove alternative che stanno crescendo è che hanno la stessa visione di questo progetto, ma non dimentichiamoci che il dispositivo e stato pensato per interagire al meglio possible con la mole di dati contenuti nel web. Che è grazie a quelli che un risultato viene valuta se è correlato o meno a richiesta fatta.

boosook

ah beh allora se l'hai bocciato tu... ;)
Tu scusa se te lo dico, non hai capito molto. Prima cosa, non sappiamo quale sarà il prezzo. Potrebbe essere sufficientemente basso da poterne mettere diversi in casa.
Secondo, Google sta facendo un'operazione in stile Apple: sta tentando di rendere la tecnologia facile da utilizzare. E' evidente dal design dell'oggetto (che ci sia la mano di Nest mi pare evidente, e guardacaso a capo di Nest c'è un ex-Apple), che non è per niente hi-tech ma ricorda un qualsiasi elettrodomestico.
Il target di questo dispositivo è chi un'app sul telefono per fare queste cose non la userebbe mai perché nanche sa come si installa. Senza contare che questo oggetto è sempre connesso, sempre in ascolto, non consuma batteria, non devi portartelo dietro (e il telefono, in casa, spesso si lascia su un mobile).
L'altoparlante non sarà hi-fi, ma loro hanno dichiarato che sarà di qualità e scommetto che, visto cosa usa ormai la maggior parte della gente per ascoltare musica, sarà più che adeguato. Senza contare che sicuramente formerà un network per cui quando manderai qualcosa in play lo ascolterai in tutte le stanze della casa dove hai uno di questi.
Ancora non sai cosa può fare, ancora non l'hai ascoltato, e già lo giudichi. Per fortuna non sono tutti come te sennò staremmo ancora a rifare gli zoccoli ai cavalli, altro che smartphone.

boosook

Molto dipenderà anche dai servizi. Negli Stati Uniti potrò chiedergli di chiamare un taxi. E in Italia? Ma quale cooperativa di taxi farà mai un'app che si integra con questo? Tanto per fare un esempio.

Sonny85

Bisognerebbere pensare a questo dispositivo nell'ottica di una casa tutta connessa; luci, TV, stereo, frigo, lavatrice, sveglia sul comodino, forno, microonde, robot da cucina, roomba ecc... Quello che un dispositivo del genere vuole diventare è molto più di un riproduttore musicale a distanza. Con la nuova intelligenza artificiale dell'assistente vocale entreremo a casa e verremo assistiti in tutto e per tutto da questo aggeggio apparentemente inutile. Insomma relegare questo apparecchio al concetto attuale che abbiamo dello smartphone rischia di essere estremamente riduttivo.

Vincenzo Coviello

se sto PASSANDO dal salone per andare verso il bagno gli do il comando......sono già al piano di sotto.....sono senza telefono dietro quindi NON HO lo smartphone in tasca come dice il ragazzo sopra.....uso ghome....non urlo e non faccio niente.....do il comando a ghome.....

Sagitt

L'idea di Google è di metterti uno di quei così in ogni stanza, perché se sei in salone ok, ma se sei altrove sei fregato

Vincenzo Coviello

evidentemente abbiamo case diverse......se lo faccio io e il telefono è in camera al piano di sopra.....e il salone è sotto e vado al bagno di sotto......ghome che sta al solone di sotto mi sente il telefono sopra no.....

Sagitt

generalmente è quello che faccio già ora col mio iphone, sul tavolo, "hey siri riproduci playlist bagno", accendo le casse in bagno ed wallààà

Sagitt

quel luca mi ha fatto già 10 commenti ed ognuno non era coerente

Vincenzo Coviello

infatti......uno mica sta davvero h24 sempre con lo smartphone in mano a casa......magari anche per la semplice ricarica

bldnx

Per me già il fatto di essere sempre lì disponibile e l'avere una cassa integrata già vale l'acquisto.....per le funzioni in futuro poi è tutto in discesa, al limite avrei preferito fosse un po' più grande

Vincenzo Coviello

a casa uno può anche girare in mutande......SENZA smartphone dietro.....e questo lo monti comodamente nel salotto....mentre passi vicino.......Ok Google....avvia Google play music......collegato magari ad una chromecat audio ecc ecc.....e ti senti la musica mentre ora nudo perché hai fatto volare anche le mutande e ti metti sotto la doccia......

matteventu

Si anche a me "piace". È esteticamente carino e l'idea di fare quelle cose in quel modo "futuristico" è fig4.

Ma serve un GHome? No.

L'hardware lo abbiamo già tutti adesso (i telefoni, che essendo anche sempre con noi non necessitano di microfoni ultrasensibili o particolarmente sviluppati per capire cosa dico mentre sussurro qualcosa dall'altra parte della stanza rispetto a dove è GHome), quello che manca realmente è una piattaforma software capace di integrare tutto. È per questo semplice motivo che la domotica fatica ancora a decollare.

matteventu

Tranquillo, confermo che è lui che non ha capito una mazza.
Il tuo punto di vista è ben chiaro e sacrosanto (vedi mio commento sopra).

bldnx

A me piace un sacco a dire il vero

bldnx

79$.....mi ci gioco l'alluce

matteventu

Amazon Echo e questo soprattutto sono totalmente inutili.

A parte il fatto che nei commercial fanno vedere case con praticamente uno di questi cosi in ogni stanza (non so quanti se lo possano permettere), sono tutte cose che si possono fare con il telefono (poi, volendo metterla sul comico, ogni volta che dico "Ok Google" per accendere questo coso, mi si arriva Google Now anche sul telefono che ho in tasca e che ha sul tavolo mia sorella a due metri da me? COME MINIMO dovrebbero fare un'integrazione ad account che nel caso il telefono si trovi nel raggio d'azione d'ascolto di GHome, l'Ok Google del telefono viene temporaneamente disabilitato).

Ma torniamo al punto saliente: l'inutilità.

Come detto, l'unica utilità di GHome è l'altoparlante integtato per ascoltare la musica. Dato che tutto il resto può essere tranquillamente eseguito dal nostro telefono che se ne sta comodamente in tasca e che ci portiamo appresso ovunque. Nostro telefono. Ovunque.

Non c'è bisogno di un GHome per ogni stanza quando si ha già un telefono che può fare le stesse cose e che si ha sempre dietro.

Perché GHome, tolto l'altoparlante come detto prima, non è assolutamente "niente". È semplicemente un hub"di design" che fa cose che potrebbe tranquillamente fare un telefono, anche con tutta l'integrazione con la domotica.

Completamente bocciato.

matteventu

Molto di più. Non meno di 99$.

Sagitt

spiegamelo tu visto che hai capito tutto, allora.

capitanouncino

è "solo" un'esemplificazione di ciò che Armando Ferreira (per chi non lo conosce: googolate e vi si aprirà un mondo) fa da anni

bldnx

saremo sicuramente intorno agli 80

Ratchet

30€ al massimo

Confronto Fotografico tra 5 smartphone "non noti": votate e decidete il migliore!

Lo zaino dei sogni: oltre 5500€ di gadget tecnologici per veri maniaci | Video

TomTom Adventurer, il mio primo vero sportwatch

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole