TIM ID, il servizio di identià digitale sarà disponibile a partire dal 15 Marzo

09 Marzo 2016 19

TIM si appresta a lanciare il prossimo 15 Marzo il servizio TIM ID basato sulla tecnologia SPID - servizio pubblico di identità digitale -, che consentirà di comunicare con la pubblica amministrazione ed accedere ai relativi servizi comodamente da casa in modo semplice e sicuro, grazie a un username e password univoci. Dopo tanti anni finalmente il servizio, erogato da Trust Technologies, sta per partire e potrà essere richiesto in maniera totalmente gratuita effettuando la registrazione presso il portale www.nuvolastore.it; una volta registrati sarà possibile ricevere le credenziali via sms o email.

Il servizio sarà utile anche per le aziende, in particolare grazie alla possibilità di gestire identità multiple e a un servizio di notifiche dedicato: a seconda del livello di privacy richiesto sarà inoltre possibile utilizzare la propria password di accesso oppure una password univoca usa e getta.

Un servizio che dimostra come TIM sia attiva nel miglioramento delle soluzioni ITC nel nostro paese, inclusi quelli dedicati alla pubblica amministrazione.

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 149 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rollo Funebre

Secondo il regolamento, le identità digitali già fornite con livelli di sicurezza compatibili potranno essere usati dagli IP per certificare l'identità.
Il governo, come sempre, è stato molto vago. Dice che sarà un servizio gratuito ma non ha fornito ulteriori dettagli, i provider giustamente mettono le mani avanti e assicurano la gratuità solo per questi due anni di "beta".

axoduss

Chi lo ha detto che le credenziali attuali saranno convertite? E quali credenziali verranno convertite? E se le mie credenziali attuali non rispettano i criteri minimi di sicurezza del nuovo sistema?
Il problema è fare un sistema di questo tipo a pagamento (perché esternalizzato a privati) , solo i professionisti lo useranno decretando quindi un mezzo fallimento del progetto. A meno che non saremo tutti obbligati con la forza ad averlo

Rollo Funebre

Le credenziali per l'accesso ai servizi PA dovrebbero essere convertibili nel nuovo sistema, ma in ogni caso l'onere della certificazione dell'identità spetta all'identity provider.
E' stato creato un sistema "esterno" con provider privati certificati piuttosto che uno centralizzato a gestione statale e secondo me hanno fatto bene.

axoduss

no, come concetto è assimilabile al login sui siti via Facebook o Google. Usi il nome utente/password dell'account di google o di facebook per accedere ai servizi forniti da altri siti

axoduss

una brevissima ricerca su google mi ha rivelato che il sistema utilizza SAML 2, uno standard OASIS dal 2005. Non ho idea del concetto che voi avete di complessità, ma a me sembra davvero semplice. Esistono 3 attori: l'utente, il service provider e l'identity provider. Il service provider ottiene l'ok o il ko dall'identity provider a fornire il servizio all'utente che ha fatto richiesta. L'utente si fa riconoscere dall'identity provider. Dove sta la complessità? nell'implementazione? forse, ma è già stato fatto e si farà ancora sia con SAML sia con OpenID sia con Facebook, sia in altri mille modi. Perché creare 3 identity provider privati? non bastava uno solo gestito dall'anagrafe unificata? E perché fare due livelli con autenticazione a due fattori? non potevano fare il terzo livello con 3 fattori?

axoduss

Nessun ente terzo deve validare la mia identità. Mi servono solo delle credenziali con OTP per accedere a tutti i siti della PA e non uno diverso per servizio. La mia identità è già nota e certificata in mille DB sparsi per l'Italia

DKDIB

Solo io, di primo acchito, avevo letto "spia", nell'immagine di apertura?

Alex Alban

Non mi pare che la Tim sia molto attiva nel migliorare le cose!

nothingman

E' già così con la posta elettronica certificata... Del resto se vuoi che una certification authority "validi" la tua identità devi pagare...

Norman Tyler

Ecco appunto Alex , non diciamole le min**iate

Rollo Funebre

Il sistema non è per niente banale e l'utilizzo è esteso anche ad aziende private che necessitano dell'identificazione del cliente.

axoduss

Il fatto è che tutti dicono che è gratis per due anni (e solo per i primi due livelli di sicurezza), del domani non v'è certezza. E per un banale sistema di login per servizi pubblici direi che è una cagata pazzesca [cit.]

StriderWhite

vedrem...

nothingman

Probabilmente resterà gratuito per un bel po'...

nothingman

no

nothingman

Per accedere con un unico account ai siti della pubblica amministrazione che supporteranno l'accesso SPID (inps,agenzia entrate...)

acid-dj

A cosa serve?

Tizio Caio

ma è tipo l'ID chiamate di google??

StriderWhite

"In PROMO a 0 € per 2 anni se attivi entro il 31/12/2016"
ah, ecco la fregatura...chissà quanto costa dopo!

Hoverboard Kawasaki - Puro: divertentissimo ma consapevolmente

Samsung Gear S3 Frontier: la nostra recensione

Filo, il piccolo gadget per non perdere mai nulla | Idee regalo per Natale

Qualcomm presenta Snapdragon 835: 10nm e realizzato da Samsung