Jolla pubblica un aggiornamento sullo stato dei rimborsi del suo Jolla Tablet

01 Marzo 2016 12

Il mese scorso Jolla ha preso atto del fallimento e ha comunicato l'intenzione di chiudere definitivamente il suo progetto legato a Jolla Tablet, dando il via ad una lodevole e seria campagna di rimborsi. Esattamente un mese dopo, arriva un nuovo post sul blog ufficiale Jolla nel quale il produttore spiega lo stato di avanzamento del processo di rimborso, facendo il punto della situazione e portando chiarezza sulle modalità e sulle tre diverse categorie di utenti con le quali dover fare i conti.

Come detto in precedenza, infatti, Jolla ha deciso di spedire le poche unità del suo tablet ai primi bakers del progetto, evidenziando come il Capodanno cinese abbia provocato un leggero ritardo nelle spedizioni dei dispositivi a causa della festività che ha riguardato la Cina e Hong Kong, anche se le prime unità sembrano già essere arrivate nelle mani dei bakers. Oltre a ciò, la società ha dovuto risolvere alcuni problemi legati al trasferimento di un certo numero di acquirenti, i quali ora risiedono al di fuori delle regioni inizialmente abilitate all'acquisto del tablet. Per finire è stato segnalato che alcuni degli indirizzi email utilizzati dai sostenitori sono scaduti, ma sembra che la società abbia risolto tutti questi problemi.

Il secondo punto riguarda il rimborso di tutti coloro i quali hanno effettuato i preordini di Jolla Tablet attraverso il sito ufficiale tra agosto e settembre del 2015. Jolla ha comunicato di aver dato il via alle procedure di rimborso tramite PayPal per tutti questi utenti, ricordando che potrebbero volerci sino a 30 giorni affinché il denaro sia nuovamente disponibile sul conto degli utenti. Jolla aggiunge che chiunque avesse riscontrato problemi con questa procedura, non ricevendo alcuna email di conferma del rimborso, è pregato di contattarla tramite i canali ufficiali.

Arriva, infine, il gruppo di utenti più problematico da gestire, ovvero tutti i finanziatori del progetto che hanno utilizzato Indiegogo. Il processo di rimborso è più complicato a causa delle 22.000 donazioni e dei 10.000 sostenitori da rimborsare, tuttavia Jolla ha annunciato di aver quasi completato un tool che permetterà di raccogliere tutti i dati necessari alla creazione di procedure di rimborso automatizzate. Riguardo le modalità, Jolla ha evidenziato come sia possibile gestire i rimborsi esclusivamente tramite PayPal, scusandosi con gli eventuali sostenitori che non dispongono di un account. Nel caso in cui rientriate all'interno di questa ristretta cerchia, sarà sufficiente seguire le procedure comunicate da Jolla e fornire un indirizzo PayPal valido. La società ha comunicato che i tempi saranno rispettati e che la prima metà di rimborsi si concluderà entro il primo trimestre dell'anno.

Insomma, Jolla conferma ancora una volta l'intenzione di comportarsi seriamente con tutti coloro i quali hanno finanziato il suo progetto, in modo da non distruggere completamente la sua reputazione all'interno di un mondo che difficilmente perdona errori come questi. Per maggiori informazioni vi lasciamo alla pagina del blog ufficiale di Jolla nel quale sono stati pubblicati tutti i dettagli elencati.

Il windows phone più desiderato? Nokia Lumia 830, compralo al miglior prezzo da Euronics a 329 euro.

12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Horatio

Bakers?

Aster

concordo speriamo almeno lato software vada meglio e supportino altri dispositivi,sogno ancora un nokia N9 con salifish os

moichain

ho fatto il turno di notte e non sono ancora andato a dormire!

Modho

Davvero un peccato che la situazione si sia conclusa così.

losteagle17

Sono le 10 di mattina, a quest'ora dovresti essere già ... sveglio !

Gloria10

A che pro? Se vengono pubblicate 4 news all'anno su Jolla é pure troppo, una sezione apposita non servirebbe a nulla imho.

DonatoMonty81

Ma l'hai letto l'articolo?
Non dico tutto, ma almeno le prime parole: "Il mese scorso Jolla ha preso atto del fallimento e ha comunicato l'intenzione di chiudere definitivamente il suo progetto legato a Jolla Tablet"

Fabyo

Comportamento esemplare direi! Almeno fino adesso.
Per quanto riguarda il prodotto, da quel poco che ho visto non aveva assolutamente nulla da dire!

moichain

ma non erano falliti?

Virkash

bacKers

a'ndre 'ci

eh?

Leonardo

ma hdblog/jolle no?

The Fork: mangiar bene, risparmiando | Video

Meizu HD50 cuffie Hi-Fi: la nostra recensione

CityMapper: per non perdersi nelle capitali del mondo | video prova di HDblog

Scarpe running Li-Ning con chip Xiaomi, la recensione di HDblog.it