La vita di una bambina salvata grazie (anche) a Google Carboard

30 Dicembre 2015 38

C'è spesso chi si chiede a cosa, esattamente, possa servire la realtà virtuale - divertimento a parte, s'intende. Beh, sembra che ci siano almeno due genitori, da qualche parte negli Stati Uniti, per cui abbia fatto tutta la differenza del mondo, contribuendo a salvare la vita a una bambina di appena 4 mesi che era già stata data per spacciata.

La piccola Teegan era nata con un problema grave: il cuore non era dove avrebbe dovuto essere, troppo spostato a sinistra, in luogo di un polmone che non si è mai formato. L'intervento chirurgico era l'unica possibilità, ma purtroppo sia la giovane età che la posizione specifica del cuore rendevano praticamente impossibile l'ipotesi di un'operazione "al buio". Dice il dott. Redmond Burke, che ha eseguito con successo l'operazione su Teegan:

I chirurghi hanno bisogno di "visualizzare" l'intera procedura prima di entrare in sala operatoria. Molti altri team avevano dichiarato la paziente inoperabile perché continuavano a incontrare vicoli ciechi quando cercavano di visualizzare [quella di Teegan].


Per fortuna il dottor Juan-Carlos Muniz, il responsabile della risonanza magnetica al Nicklaus Children's Hospital di Miami, ha avuto un'intuizione. Ha convertito la scansione 2D in immagini stereoscopiche (usando Sketchfab), e le ha caricate su un iPhone equipaggiato con Google Cardboard. Il chirurgo cardiovascolare, dottor Redmond Burke, ha quindi potuto farsi un'idea più precisa - molto più precisa - dell'effettiva topografia del petto di Teegan. Dichiara Burke:

Il dottor Juan-Carlos Muniz, che è il responsabile della risonanza magnetica, due settimane prima dell'intervento mi passa un pezzo di cartone con dentro uno smartphone. Ho guardato dentro e semplicemente muovendo la testa potevo guardare il cuore del paziente. Potevo girarlo. Potevo manipolarlo. Potevo vederlo come se fossi in sala operatoria.

Grazie alla realtà virtuale potevo vedere la gabbia toracica, oltre al cuore. Così ho potuto capire che l'incisione standard sarebbe andata bene. Il primo grosso ostacolo era superato.

Non sono tipo da soffermarmi a ripensare a come sarebbe potuta andare, ma posso dire che la RV ci ha permesso di eseguire l'operazione molto più in fretta e con molte meno conseguenze per la paziente. Se ci avessimo messo anche solo un'ora in più, i reni avrebbero potuto rimanere danneggiati permanentemente. Forse sarebbe sopravvissuta, ma avrebbe dovuto stare in dialisi per il resto dei suoi giorni.

Il primo smartphone con display dual curve? Samsung Galaxy S6 edge, in offerta oggi da TeknoZone a 429 euro oppure da Euronics a 499 euro.

38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
romeop

Ottima notizia, anche iphone non c'entra nulla

Leo

Io ho provato in sala operatoria i Glass con una simulazione di angioplastica "complicata" (circonflessa a mezzo centimetro dall'ostio) e si, questo è il futuro.
Ovviamente non i Glass, nè Cardboard, ma Google ha decisamente azzeccato il cosa e il come.

Simtopia23

Ebbravo Rosario Muniz.

Simtopia23

HTC sta lavorando a questo con Vive.

Simtopia23

Samsung?

Simtopia23

iPhone è la parolina magica che attira click e flame.

matteo

hahahah

AleG

<-

qandrav

menomale che aveva un iphone altrimenti non sarebbe riuscito /s

Pistacchio

E poi c'erano le marmotte che incartavano la cioccolata ;)

mario

Si lo so,magari chi ha inserito l'articolo ha dato più peso all'Iphone oppure se la stava viaggiando e la inserito a cazz

matteo

come faceva notare un altro utente, in realtà nella fonte non si parla di alcun iphone

matteo

sicuramente un "svista"

bernardobaluganti.it

la cosa SCANDALOSA è che si è volutamente falsificato l'articolo originale:
non parla da nessuna parte di iPhone, ma di "smartphone" generico

F5 o refresh

S3yver

'Sto commento mi ha stroncato :,D

Comunque, notizia stupenda, viva il progresso per certi aspetti.

R2-D2

Si, dal punto di vista didattico possono essere utili

Horatio

Nome del programma, iPhone e cardboard Google. Direi che non manca nessuno all'appello mazzette.

riccardik

beh ma la realtà aumentata in certi ambiti è davvero utile

mario

Non ai sa bene

Andre

Tipo gli HTC Vive?

M4nder

Però i google cardboard sono un oggetto meramente passivo,puoi solo visualizzare la ricostruzione 3D usando i sensori del telefono per guardarti attorno,con gli holo lens per assurdo (in futuro) forse si potrebbero anche simulare gli interventi veri e proprio

Extradave

è vero... Ma purtroppo, nella maggior parte dei casi, le notizie positive passano in secondo piano perchè quelle negative colpiscono di più e vengono diffuse maggiormente! Instillando nelle gente una sorta di rigetto... specialmente dai 50 in su!

TheFluxter

Bella storia! :D

Extradave

Hai ragione... La differenza è che la forchetta è un oggetto materiale e fisicamente presente nella nostra vita da secoli, quindi familiare a tutti! La tecnologia è un concetto per molta gente astratto, chi non la conosce spesso ne è spaventato e, da questo punto di vista, serve maggiore educazione nell'utilizzo!

Maurizio Mugelli

sai quanti click in meno...

Maurizio Mugelli

se cerchi in giro di notizie riguardo nuove tecniche che sfruttano la realta' virtuale per la chirurgia non mancano, la peculiarita' di questa e' che e' stata ideata ed implementata al volo con quel che era disponibile per un'emergenza, invece che sfruttare soluzioni ultracostose che richiedono anni di studio

asd555

Ecco, hai colto la battuta!
Diciamo che l'articolo si poteva impostare un po' diversamente...

Maurizio Mugelli

io direi il chirurgo e l'addetto alla risonanza ma ovviamente i responsabili del marketing la pensano in altro modo...

asd555

Come di ogni cosa eh, non dici niente di nuovo.
Posso usare una forchetta per mangiare o per ammazzare qualcuno.

Maurizio Mugelli

non saprei, hololens (o la versione aggiornata dei google glass o altri prodotti simili) sono piu' adatti a grafica additiva (hud, indicazioni aggiuntive sovrapposte ecc) che a simulazioni immersive preliminari, probabilmente potrebbero essere utili per dare informazioni durante l'operazione ma per questo genere di progettazione/simulazione pre-op vedo meglio qualcosa di full immersion

Extradave

Servirebbero più notizie tecnologiche positive come questa! Di questi tempi è tutto un demonizzare e basta... e i videogiochi favoriscono la violenza... e i social network ti isolano... Le onde elettomagnetiche fanno male etc etc... La tecnologia è nata per semplificare e migliorare la nostra vita e questo è un concetto che deve arrivare all gente in maniera più diretta... Facendo capire che non è la teconologia ad essere cattiva, ma è l'uso che ne si fa a fare la differenza!

asd555

Ma quindi il protagonista della vicenda è la Google Cardboard o l'iPhone? Il mistero si infittisce...

M4nder

Se son riusciti a fare qualcosa del genere con il semplice google cardboard mi chiedo quale sarebbe stato il risultato con gli HoloLens di microsoft anche visto in un'ottica futura

Maurizio Mugelli

il classico commento " questo e' il futuro" e' un po' trito ma rende il concetto.
certo, cardboard e' una soluzione di ripiego perche' non avevano niente di meglio sottomano ma e' comunque un'indicazione abbastanza precisa del potenziale disponibile, anche senza investire cifre capaci di mettere in ginocchio il sistema sanitario

M_90®

Grande

ellios76

C'è ancora gente che ama fare il proprio lavoro, andando anche oltre. Pollice su per Juan Carlos Muniz

mario

Ha usato un Iphone :D

asd555

Ma sono io che vedo la notizia in sezione Apple o è proprio così?

Xiaomi Mi Band 2: la nostra recensione | Agg.

Il Top gamma della prima metà 2016 per gli utenti HDblog è? | Sondaggio

Fitbit Alta: la nostra recensione

Computex 2016: tutte le novità mostrate, tour a 360° e resoconto finale