Aumento dell'IVA: come rispondono i gestori di telefonia mobile?

22 Settembre 2011 26


Come molti di voi già sapranno, a causa della crisi economica che ha colpito tutto il mondo finanziario e l'Italia, il governo ha sancito una manovra per raggiungere il pareggio del bilancio in cui rientra l'aumento dell'IVA che è passata, a partire dal 17 settembre, dal 20% al 21%. Come influirà questa variazione sulle tariffe dei gestori di telefonia mobile? Scopriamolo insieme.

L'aumento dell'IVA, come ovvio, andrà a pesare duramente sulle tasche dei consumatori, facendo aumentare le imposte su moltissimi dei beni di consumo, che vedranno lievitare, dunque, il proprio prezzo. Ed il rischio forte c'è anche per le tariffe di telefonia mobile, anch'esse soggette all'IVA. Come si comporteranno, dunque, gli operatori mobili italiani in seguito all'aumento dell'imposta sul valore aggiunto?

Il primo operatore a parlare chiaramente della questione è stato TIM che, quasi immediatamente all'entrata in vigore della manovra finanziaria, ha inserito un banner sulla sua homepage nel quale spiega ai propri clienti che non vi sarà alcun aumento sulle tariffe attuali poiché, per il momento, l'1% di aumento resterà a carico del gestore.

Poco dopo anche Vodafone si è pronunciata in merito avvisando, al contrario di TIM, che le tariffe subiranno un ritocco verso l'alto, e quindi, assieme ad opzioni e promozioni, subiranno un adeguamento di costo, a causa proprio dell'aumento dell'IVA. Le informazioni sull'aumento dei piani tariffari verranno rese pubbliche sul sito ufficiale del gestore, non appena saranno trascorsi i tempi tecnici necessari all'adeguamento.

Per quel che riguarda H3G Italia, abbiamo contattato il gestore tramite il suo social care su Twitter e alla domanda su eventuali adeguamenti tariffari in arrivo a causa dell'aumento dell'IVA, 3 Italia ci ha risposto così:

"La manovra finanziaria, approvata il 15 settembre e pubblicata il 16 settembre 2011 sulla Gazzetta Ufficiale, prevede l’obbligo di innalzamento dell’aliquota ordinaria (IVA) dal 20% al 21% su tutti i servizi, compresi quelli di telecomunicazione, attraverso il Dlg 138. La modifica dell’imposta è infatti un obbligo che lo Stato impone a tutte le aziende italiane. Pertanto 3 Italia è tenuta ad adeguarsi alla nuova normativa e sta valutando le eventuali modalità e le tempistiche di attuazione. Sarà data comunicazione attraverso i consueti canali istituzionali."

Cosa fanno invece Wind e gli altri operatori virtuali? Beh, per il momento non si sono espressi minimamente riguardo l'adeguamento delle tariffe che, per il momento, restano invariate. Tuttavia, sarebbe comunque opportuna una comunicazione ufficiale da parte dei gestori, per correttezza e chiarezza nei confronti dei clienti. Insomma, qualunque sia il vostro gestore, informatevi sulle eventuali variazioni apportate al vostro piano tariffario.

Condividi


26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andrea Ci

beh allora tutti quelli che dicono (es. jack) che questo esempio è sbagliato... rispondano:
1) che macchina hanno?2) che telefono hanno? - e quanti -

Il discorso è che si sta andando verso una direzione americana (vabbè la loro è peggio..  lì tutti fanno più debiti di quanti riusciranno mai a pagarne)... tutti con il telefono figo (anche se poi lo uso solo per giocare e per facebook).. con vestiti firmati (dimostrano le code di ORE fuori dai vari abercrombie, hollister etc...)

Andrea Ci

le sigarette aumentano.
punto.
iva non c'entra... 
il bello sapete qual'è? che potrebbero portarle anche a 10 € perchè per molti sono un bene di prima necessità! vengono prima del pane!

Rmrc

l'aumento delle sigarette non è dovuto all'aumento dell'iva

NaXter24R

concordo.. chesterfield da 4.30 a 4.50... 20 cent su 4.30 non sono l'1%.. LADRI..

Grimafil

Hai perfettamente ragione!
Perché vedi i commenti? La gente è abituata a farsi derubare da questi ciarlatani!! E reputa irrisorio l'aumento dell'1% dell'iva...

Ma uno mica dice che non vuole fare sacrifici! Ma che i miei sacrifici servano al bene del Paese e non al conto in banca della donnetta che si scopa il nano di turno! Vergogna!!

luis91

Seeee, e lasciare il paese sempre più in mano ai politici....qua non siamo noi a dovercene andare via ma sono i politici!! Bisognerebbe che mandassimo fuori dal paese loro e non che ce ne andiamo via noi!!!

A VOI I COMMENTI DEL VIDEO http://www.youtube.com/watch?v...

androidx

scusate un appunto, nell'articolo si dice:
"... a causa della crisi economica che ha colpito tutto il mondo finanziario e l’Italia, il governo ha sancito una manovra anti-crisi in cui rientra l’aumento dell’IVA che è passata, a partire dal 17 settembre, dal 20% al 21%."
la manovra NON E' anti-crisi (anzi peggiorerà l'andamento della nostra economia) ma è stata fatta perchè il debito pubblico (3° al mondo) è completamente fuori controllo e abbondantemente sopra tutti gli indicatori previsti e sottoscritti nelle sedi internazionali

Tony_the_only

Vedo che la pensiamo allo stesso modo :-)
Sono giovane (ho 25 anni) e tanto ancora da imparare ma qualche "regola" me lo sono impostata già da ora.
Mi servirà di lezione quando veramente sarò solo e potrò contare solo sulle mie forze senza contare che dovrò/emo fare i conti con l'Italia che verrà.

Igor

Evidentemente l'esempio di mia nonna era solo indicativo e ovviamente limitato. Serviva per ribadire che "NON SIAMO UN POPOLO ALLA FAME", come molti vogliono far credere.
Molti di quelli che scrivono e esprimono le loro idee in modo dogmatico ("E’ grazie a gente come te che i nostri politici posso continuare a fare i loro porci comodi invece di governare un paese!" oppure "Siamo un paese addormentato ed abituato ad essere sfruttato") sono persone che la fame vera non l'hanno mai fatta. Tornando all'esempio delle generazioni precedenti, credete che nei due dopoguerra la gente se la spassasse??!!?? Non c'erano diritti, non c'era sicurezza di futuro, non c'erano garanzie di riuscita: eppure si sono messi lì, testa bassa, a far funzionare il cervello per migliorare le proprie condizioni di vita.
Prima le persone che hanno perso il lavoro, ora quelle che hanno famiglia: tanto per farvi capire, sono una di quelle. Ho famiglia con bambini e ho perso il lavoro. Ma anzichè lamentarmi e gridare al ladro, o perdere giorni utili facendo lo scemo con qualche cartello in mano, mi sono dato da fare e mi sono di nuovo realizzato. Ho un lavoro, pago il mutuo e mantengo la famiglia.
Ma come dicevo prima (e come dice giustamente Tony più sotto) qui quello che manca non sono i soldi: manca l'umiltà di volersi costruire la vita sulle proprie forze e sacrifici, e non sui propri diritti. Quelli ci devono essere e non vanno calpestati, ma non fanno la qualità della vita.
Ma forse siete troppo giovani per capire...
PS. J@ck non fumo, è uno di quei vizi che rovina, spilla soldi e non porta a niente :-P

Tony_the_only

Il vero problema è che siamo in un paese dove si è mangiato e rubato non poco( e non parlo solo dei politici) e bene o male la musica sta continuando.

Concordo però che rinunciando a buona parte del superfluo e facendo qualche sacrificio a fine mese ci si arriva.

Il punto è che specie in questo periodo bisogna essere "umili".
L'altro giorno, tanto per fare un esempio, ero andato dal tabaccaio per fare una ricarica e accanto a me è arrivata una ragazza che con una mano piena di spiccioli(!) voleva prendersi un pacchetto di sigarette da 20...il commesso le ha fatto notare che non bastavano e questa si è dovuta "rassegnare" a prenderne uno da 10. Sta ragazzina avrà avuto meno di 18 anni sicuro e sicuramente i soldi non li uscivano dalle orecchie.

Ora non voglio dire che i soldi per le sigarette sono buttati ma potremmo benissimo fare a meno cominciando proprio quando si è più giovani. Volendo e ripeto volendo anche chi fuma da anni può smettere. Ma lo sapete quanti soldi si andrebbe a risparmiare a fine anno? Troppi! Magari già solo con quelli chi non arriva a fine mese avrebbe risolto. E ho fatto solo l'esempio del fumo ma ci sono TANTE altre cose di cui non necessitiamo per forza.

Questo per dire che ci dobbiamo IMPORRE dei limiti e non andare oltre. L'aumento dell'iva al 21% è niente rapportato a tanti altri costi. Scommetto che a fine anno le media italiana della differenza dell'iva di ieri con l'iva di oggi e ben sotto i 100 euro. Non sono certamente 100 euro all'anno che faranno arrivare a fine mese o no.

J@ck

tua nona ?!!! ma che sei fuori bello... che ti fumi ?!!! :beatup: qui si sta parlando in generale com'è e messa la popolazione... lascia perdere i parenti. poi con tutto il rispetto per la tua nona ... pero lei di cose nella vita oramai ne ha poche daffare .... il suo ciclo della vita oramai lo ha compiuto... non gli resta che godersi il resto della vita con 600 euro... vallo a dirglielo alle persone che hanno da crescere i bambini e pagare mutui biblici. scusate l'off topic e aggiungo che non voglio offendere nessuno

Luca

Il discorso è diverso, è assolutamente RIDICOLO che una ditta che fattura miliardi di euro annuali abbia necessità di far levitare il prezzo di 1% o più per via del nuovo aumento IVA, se fossero furbi, come ha fatto tim, si accusano l'1%, che in larga scala è tanto, si, ma almeno non si inimicano i clienti.

Guadagni meno ma funziona
Più che altro, è una pubblicità funzionante, se vodafone mi aumenta la tariffa che sto usando (zero limits smart, 20 euro al mese per un canone per chiamate e sms a SOLI VODAFONE, quindi non è proprio così economica la cosa) mollo tutto e passo a tim, e come ho scritto giù, invito tutti a mollare una ditta che arriva a questi risultati, perchè a mio avviso, nei 20 euro mensili, toglici il 20% di iva, e diventano 16 euro, in 16 euro hanno un guadagno sicuro di 10 euro, sicuro al 100%, e con un guadagno del genere si fanno problemi per un 1%?
Eddai, neanche fallissero, basti vedere il fatturato annuale per capire.

Tim ha l'offerta 6cent verso tutti, ora ci perde pure l'1%, dubito abbiano perso i guadagni, e dire che 6cent son veramente pochi, sopratutto per chiamare GLI ALTRI OPERATORI

Luca

ho la zero limits smart della vodafone (50 cent fissi a giornata + 1 euro a settimana di canone)

se mi trasformano la tariffa a 50,5 e 1,01 giuro che mollo vodafone, già si paga tanto per aver tariffe svantaggiose fuori dai vodafone, in più pure l'aumento dell'iva?

Devo ricordare a tutti che le chiamate ed SMS INTERNI all'operatore hanno un costo talmente esiguo da essere quasi nullo? perchè alla fine il segnale viene trasferito via cavo dati, e passa per la centrale dell'operatore stesso, quindi, i dati si muovono in casa, e hanno il costo del singolo segnale elettrico riferito alla corrente, oltre alla gestione degli impianti, che ovviamente, su larga scala, diventa quasi esiguo, e quindi, all'operatore cambia poco se si usa un 90% della cella o un suo 10%, tanto il mantenimento elettrico di esse è fisso, cioè, mica possono spegnere i ripetitori se non si chiama.

Cosa diversa quando si passa da operatore a operatore, visto che comunque c'è un passaggio di segnale fra la concorrenza, e la immagino si paghi un ammontare per coprire il segnale dell'altro, e quindi la tariffa verso gli altri ovviamente è più alta, proprio per questo motivo.

Ripeto, se m'aumentano l'1% iva per questo tipo di operazioni, mollo vodafone, e invito tutti a farlo; una ditta del genere, a mio avviso, deve FALLIRE

Grimafil

E' grazie a gente come te che i nostri politici posso continuare a fare i loro porci comodi invece di governare un paese!
Il problema non è pagare l'1% in più, il problema è che mentre a noi mettono continuamente le mani in tasca, per loro continuano a sfornare leggi ad hoc, come quelle che garantiscono una pensione di 3000 euro a personaggi come Cicciolina, Gino Paoli o Jerry Scotti...

Siamo un paese addormentato ed abituato ad essere "sfruttato".

luigi

sicuramente nessuno degli operatori aumentera la tariffa a consumo perchè sarebbe ridicolo...ma quasi sicuramente i costi fissi (canoni piani tariffari,opzioni ect ect) subiranno una modifica

luigi

lavoro per wind e sebbene non ci siano banner sul sito o voce guida al 155 vi posso comunicare che fino a nuova comunicazione le tariffe in vigore alla clientela non subiranno variazioni di aumento iva..
infatti a tutte le persone che contattano il 155 chiedendo info sull'aumento iva forniamo questa comunicazione

felissin

eppure è così gigi

guarda con le sigarette (Marlboro) passate da €4,70 a €4,90 invece di €4,74

c'è il mitico arrotondamento (sempre in eccesso) che ci frega una seconda volta

Igor

Sempre sta polemica... guarda che il consiglio di Ares è più che legittimo! Lascia perdere chi ha perso il lavoro, è ovvio che si trovi in difficoltà, ma non per l'aumento dell'iva all'1%.
Tutti gli altri che si lamentano senza motivo però ci sono: hanno una casa, una o due macchine, uno o due cellulari a testa, la tv mega piatta, una o più console per giocare, un navigatore satellitare, ecc... magari tutto comprato a rate... e poi si lamentano che non si arriva a fine mese: ti credo! Mia nonna (con tutto rispetto) prende 600 euro di pensione, si paga tutte le spese e mette da parte qualcosa tutti i mesi. Per "vivere" non serve molto.
Certo per avere un tenore di vita sopra la media, i soldi non bastano mai. Però è insopportabile il discorso di chi dice: vado via dall'Italia. Bravi: andate in Cina, nel Corno d'Africa, in sud America... e poi mi dite come fanno ad arrivare a fine mese.
La verità è che per troppo tempo abbiamo preso più vizi di quelli che potevamo permetterci, e ora è il momento di capire che cosa serve davvero e cosa no.
I politici contano solo relativamente: se uno si sa organizzare la vita, bene o male arriva sempre alla fine del mese con la sua dignità. Ho vissuto con politici di tutte le parti, e non sono mai stati loro a cambiare la mia vita; sono le nostre scelte che rendono migliore o peggiore la nostra esistenza.

tartus

Il miglior operatore è TIM!!!

Grimafil

Ma come ti permetti di dare consigli del genere? "contenere spese inutili"??? Ma che ne sai? Forse tu ne avrai di spese inutili, se parli così, vallo invece a dire a chi magari ha perso il lavoro oppure ha dovuto chiudere baracca!

Gigi

Condivido, l'1% di aumento su cifre di pochi Euro è talmente poco che non vedo come possano applicarlo.

Se io pago 10 Centesimi al minuto per telefonare, non è che possono far diventare la tariffa 10,01 centesimi, sarebbe ridicolo.

Abbo

Colgono chiaramente l'occasione per specularci sopra come stanno facendo più o meno tutti!

l'1% di IVA sono veramente ridicoli centesimo (1 a dir tanto) nelle spese piccole di tutti i giorni, ma stranamente è tutto aumenta di qualche decina di centesimi di euro!

Siamo un popolo di ladri...

Grimafil

L'Italia è proprio il Paese di Pulcinella!
Bisognerebbe prendere armi e bagagli ed andare altrove di corsa ;)

ares.13

va beh ma h3g e wind son quelle che hanno le tariffe più basse, è ovvio che adeguino qualcosina per non andare in perdita. Ridicolo sarebbe invece le lo facessero operatori con tariffe da rapina a mano armata come vodafone e tim. H3g e wind oltre alle tariffe dovrebbero adeguare anche la ricezione io son costretto ad usare vodafogne non potendo beneficiare della copertura diretta h3g per promo tipo gente di 3.

Non arrivi alla fine del mese? a meno che tu non abbia una famiglia di 7 figli cerca di contenere spese inutili e vedrai quante ne trovi.

Denis Muggeo

Ma cosa c'è da aumentare di un 1%??? Ma sono fuori di testa?

Le promozioni costano massimo 9 euro e quindi sono 9 centesimi! 9 al massimo!
Questi sono capaci di aumentare di 50 centesimi prendendo come scusa questa cosa.

Se saltano fuori aumentando più del 1% cambio gestore.

primus

Voglio andare via dall'Italia!
Ci stanno spennando vivi!
Io non riesco più ad arrivare a fine mese!
Scusate per l'OT.

Jawbone UP3 e UP Move: l'anteprima di HDblog | Video

FitBit Surge e Charge HR l'anteprima di HDblog

Garmin Vivosmart: la Recensione di HDblog.it | Video

BlackBerry Passport: la Recensione di HDblog.it